Home / News / Lorenzo Gusinu, dipingere come un virtuoso con la chitarra elettrica
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Lorenzo Gusinu, dipingere come un virtuoso con la chitarra elettrica

1 l

3 l

5 L

6 L

7 L

8 L

 

Il maestro Lorenzo Gusinu aprirà oggi, con un breve concertio introduttivo, la mostra “Dal reale l’immaginario”, alle 16, allo studio Facchetti.  Forte temperamento artistico unito ad un’acuta razionalità, Gusinu cresce tra le tele e i colori della famiglia artistica della madre –  i Leali-Facchetti –  e la precisione professionale, nel campo giuridico, del padre Giampiero. Elementi che troviamo uniti nel suo già ricco percorso biografico, con studi, approfondimenti, specializzazioni. Nato nel 1992, Lorenzo inizia presto a misurarasi con l’arte e con la musica, senza perdere di vista – come racconta lui stesso – lo studio. Riunisce pertanto, sia come naturale inclinazione, che come dimostrazione di affetto e di orgogliosa discendenza – nonostante la giovanile, apparente contestazione dei modelli genitoriali – le due strade, quella del ramo materno e quella del ramo paterno. Musicista di rielievo, maestro di chitarra, ha conseguito al tempo stesso Diploma di Laurea di Consulente del Lavoro, a Brescia, 110/110 con lode, discutendo una relazione finale sul “Music Publishing Contratto”.
All’età di 15 anni resta letteralmente folgorato dal video dal vivo di un Yngwie J. Malmsteen e decide di iniziare un studiare chitarra elettrica con passione e serietà. Da febbraio 2008 a giugno 2009 prende Lezioni di chitarra elettrica dall’insegnante privato Maurizio Viola. Nel Luglio 2009 decide di intraprendere la strada professionale di chitarrista iscrivendosi al corso intensivo del prestigioso Modern Music Institute nella sede di Gussago (Bs) diretta dal docente Francesco Fisogni con cui studia per 3 ann. Supera con ottime votazioni l’esame del livello base , dell’Intermedio Avanzato, specializzandosi nel rock / metal.
Nell’aprile del 2012 è lo stesso Francesco Fisogni che gli consiglia di spostarsi nella sede centrale dell’Istituto, a San Giovanni Lupatoto (Vr) per continuare il percorso didattico ad un livello ancora più elevato con il Presidente del Modern Music Institute Alex Stornello. A livello di fondamentali esperienze di confronto didattico, restano le ore trascorse con Kiko Loureiro, Tony MacAlpine, Bryan Baker, Michael Angelo Batio solo per citare alcuni dei grandi chitarristi con i quali si misura, durante il percorso formativo.Nell’ottobre del 2012 supera l’esame abilitativo all’insegnamento del Livello Base del Modern Music Institute ed inizia a insegnare nel centro abilitato MMI di Salò.Nell’agosto del 2013 entra di gran lunga parte del Corpo docenti del Modern Music Institute di Brescia Diretto da Francesco Fisogni.
E, intanto, la partecipazione a concorsi internazionali, per i quali viene selezionato e nei quali si mette sempre in particolare luce. Per conoscere operativamente e approfonditamente ogni elemento del processo di produzione musicale, affronta studi dedicati alla registrazione, con i migliori tecnici italiani di valenza intenazionale.
Attualmente sta scrivendo la sua prima demo strumentale da solista che prevede di finire nel 2015. (curuz)
Mostra “Dal Reale all’Immaginario”, Bedizzole (bs), Studio Facchetti, in via Mazzini 2, dal 29 novembre 2015. Inaugurazione alle 16. Concerto del maestro Lorenzo Gusinu. Introduzione critica, dottor Simone Fappanni
9 L

10 L (1)

10 L (2)

10 L (3)

10 L (4)

11 L

12 L

14 L

x

Ti potrebbe interessare

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista

a pornopitocchetto

Che fai, ragazza con quella mano? Il Porno-Pitocchetto e dintorni nel Settecento contadino