Home / Aneddoti sull'arte / L’ultimo pensiero di Picasso? Per l’amico Apollinaire
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

L’ultimo pensiero di Picasso? Per l’amico Apollinaire

Picasso Apollinaire foto 1 picasso Apollinaire foto 2

Una vita ricca di incontri quella di Pablo Picasso (1881-1973), incontri che spesso si sono trasformati in profonde amicizie in grado di lasciare il segno. Nei suoi ultimi istanti prima di morire, rivela Mary Ann Caws nel libro Pablo Picasso (Bollati Boringhieri), l’artista mormora il nome di Apollinaire, al quale è legatissimo. Decisamente più tormentato il rapporto con André Breton interrotto nel 1946 a causa della scelta di Pablo di aderire al Partito Comunista. Il pittore spagnolo resta invece vicino a Max Jacob: in varie occasioni gli farà dono di alcuni suoi disegni, affinché egli in condizioni economiche precarie, li possa vendere e  trarre profitto. Picasso non si comporterà altrettanto generosamente con Antonin Artaud, le cui sollecitazioni per un prestito necessario alla pubblicazione di un libro di poesie cadranno sempre nel vuoto.

x

Ti potrebbe interessare

a michelangelo

Piccoli misteri – veri, non veri – nella pittura del Rinascimento. Il video

Pieter Paul Rubens , Autoritratto con la moglie Isabella Brant . olio su tela , 174x143 cm) realizzato tra il 1609 ed il 1610 da Pieter Paul Rubens ed è conse

Il terribile scandalo che colpì la famiglia di Rubens