Home / Fotografia / Man Ray quotazioni gratis – La storia, il video, le immagini
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Man Ray quotazioni gratis – La storia, il video, le immagini

Video,foto, immagini, quatazioni Gratis MAN RAY , prezzi, costi, valore, aste, stime, valutazioni, risultati d’asta gratis.

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

man ray

 

Con l’amico Marcel Duchamp è fondatore del ramo americano del dadaismo. Man Ray, l’uomo raggio, si chiamava in realtà Emmanuel Rudzitsky (ma il suo cognome veniva scritto in molte forme: Rudnitsky o Radnitzky o Radenski ). Era nato il 27 agosto 1890. Man Ray è un vero mito nella storia dell’arte perchè dà immagine reale – uscendo dalla consuetudine pittorica – alle provocazioni dada, prima, e successivamente rileva, come i surrealisti, una realtà onirica, che, nelle fotografie egli carica di una particolare energia, con aurea luminose, frammentazione degli arti, riverberi visivi, raggi.

Dopo alcune esperienze artistiche senza successo, tra cui la pubblicazione sul New York Dada, nel 1920 , Man Ray conclude che “Dada non può vivere a New York”, che non è ancora pronta ad essere una capitale dell’arte. Il faro, in quegli anni è ancora Parigi. Così decide di trasferirsi in Francia.

E’ il giorno della festa nazionale francese, 14 luglio 1921, quando Man Ray approda e giunge a Parigi, in treno. Il suo amico Duchamp non gli fa perdere tempo e, già in serata, egli conosce il milieu surrealista: Louis Aragon , André Breton , Paul Eluard e Gala, Theodore Fraenkel , Jacques Rigaut e Philippe Soupault . Si stabilisce nel quartiere degli artisti, Montparnasse, e qui incontra e si innamora della cantante francese e modella Kiki de Montparnasse. Attraverso lo stilista Paul Poiret entra, come fotografo, nel mondo della moda per il quale produce numerosi servizi che vengono pubblicati in riviste e contribuiscono a farlo conoscere. Con Jean Arp , Max Ernst , André Masson , Joan Miró e Pablo Picasso , presenta le sue opere alla prima mostra surrealista, allestita alla Galleria Pierre di Parigi, nel 1925 .
In trent’anni di lavoro, Ray rivoluzionerà la fotografia, trasformandola in un oggetto artistico al quale si giunge dopo processi creativi anche molto elaborati.
I grandi artisti e scrittori del suo tempo – tra gli altri, James Joyce, Gertrude Stein e Jean Cocteau – posano per lui come Meret Oppenheim, che ha fatto da modella per le foto di nudo che sarebbero diventate, in questo genere, le più note e celebrate.

Nel 1940, per sfuggire alla guerra, torna negli Stati Uniti, in compagnia di Salvador e Gala Dalí, del regista René Clair . Dopo qualche giorno a New York, decide di partire per Tahiti, dove resterà per alcuni anni. Quindi decide che Parigi è la sua città e la sceglie come dimora. Muore il 18 novembre 1976 a Parigi e viene sepolto nel cimitero di Montparnasse. Le stampe delle sue fotografie hanno valori molto elevati,che raggiungono i duecentomila euro.


NEL VIDEO UN VIAGGIO TRA LE FOTOGRAFIE DI MAN RAY


LE QUOTAZIONI E I RISULTATI D’ASTA, SEMPRE AGGIORNATI, DELLE OPERE DI MAN RAY

GRATIS I RISULTATI D’ASTA, LE QUOTAZIONI, LE STIME DI BASE, I RECORD DELLE OPERE SEMPRE AGGIORNATI DI MAN RAY CON FOTOGRAFIE E SCHEDE.DUE LE FONTI DI RILEVAMENTO. PER AVERE UN QUADRO COMPLETO CLICCATE UN LINK, POI L’ALTRO.



www.sothebys.com/it/search-results.html?keyword=man+ray
http://www.christies.com/LotFinder/searchresults.aspx?action=search&searchtype=p&searchFrom=auctionresults&entry=man%20ray

x

Ti potrebbe interessare

a belfiore

Pelle, roccia e sabbia: le fotografie di Walter Belfiore. Il video

a b

Jean-Jacques Bugat: grandi ed eleganti fotografie di nudo in bianco e nero