Home / Mostre imperdibili / Mantova, riaprono il Castello di San Giorgio e la Camera degli Sposi
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

ape Camera_picta,_ceiling_3

Mantova, riaprono il Castello di San Giorgio e la Camera degli Sposi

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

Sarà un’apertura temporanea, quella prevista dal 19 luglio al 5 ottobre 2014, al Castello di San Giorgio, danneggiato dal sisma, che chiuderà nuovamente nei mesi di ottobre e novembre per permettere gli ultimi lavori di consolidamento e l’allestimento del nuovo percorso museale.

Tornerà dunque, per un periodo limitato, a disposizione del pubblico una delle attrazioni più importanti della struttura, la meravigliosa Camera degli Sposi o Camera Picta, capolavoro di Andrea Mantegna,  realizzato tra il 1465 e il 1474.

1024px-Andrea_Mantegna_115

Il percorso di visita sarà il seguente:
Scala elicoidale (Scala dei Cavalli); Galleria degli Stemmi; Galleria degli Affreschi (solo parzialmente aperta); Camera degli Sposi; Camera dei Soli; Galleria degli Stemmi.
L’ingresso avverrà da piazza Castello; l’unica biglietteria in funzione rimarrà tuttavia quella al piano terreno della Corte Vecchia. Pertanto i visitatori che giungeranno in Castello dovranno essersi preventivamente muniti di biglietto.

L’ingresso in Castello avverrà a partire dalle 8.30 e l’ultimo ingresso sarà consentito alle ore 18.30.
Le prenotazioni saranno ammesse per gruppi di venti persone ogni dieci minuti, mentre la sosta all’interno della Camera degli Sposi rimane inalterata a cinque minuti.

Biglietto d’ingresso: 6,50 euro (accesso alla Corte Vecchia e al Castello)
Per la visita alla Camera degli Sposi di gruppi e singoli è necessaria la prenotazione (1,00 euro, per i singoli, 10,00 euro per le scolaresche, 20,00 euro per i gruppi composti da max 30-32 pp.).
A gruppi e singoli privi di prenotazione, verrà concesso l’ingresso in base alla eventuale disponibilità giornaliera.
L’unico servizio di guardaroba custodito sarà all’ingresso di Corte Vecchia; all’ingresso del Castello vi saranno solo portaombrelli e gabbie per il deposito non sorvegliato.

Camera_picta,_ceiling_3

x

Ti potrebbe interessare

piccinini

Nulla è “Ovvio” sotto questo sole. Giovanna Piccinini orienta il nostro guardo verso ciò che non vediamo più

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico