Home / Arte contemporanea / Mapplethorpe, sfidare le convenzioni con una Polaroid
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Mapplethorpe, sfidare le convenzioni con una Polaroid

MapplethorpeRobert Mapplethorpe nasce nel 1946 a Floral Park, nel Queens. Della sua infanzia disse: “Vengo dall’America di periferia. Era un ambiente molto sicuro ed è stato un buon posto per venire da in che era un buon posto per lasciare.” Nel 1963, Mapplethorpe iscrive al Pratt Institute di Brooklyn , dove studia disegno, pittura e scultura. Influenzato da artisti come Joseph Cornell e Marcel Duchamp, ha anche sperimentato con vari materiali in collages mixed-media, tra cui le immagini ritagliate da libri e riviste. Ha acquistato una Polaroid nel 1970 e ha iniziato a produrre le proprie fotografie da  incorporare nei collages, dicendo che così si sentiva ” più onesto.” Nello stesso anno con Patti Smith, che aveva conosciuto tre anni prima, si trasferì nel Chelsea Hotel.  Nel 1973, la Light Gallery di New York City ha organizzato la sua prima mostra, “Polaroids”. Due anni dopo, l’artista ha acquisito una Hasselblad medio format e ha iniziato a percorrere, con essa,  la sua cerchia di amici e conoscenti-artisti, musicisti, attori del  porno, stelle del cinema. Ha anche lavorato su progetti commerciali e ha  creato copertine degli album per Patti Smith e Television, nonché una serie di ritratti e immagini di festa per Interview Magazine. Alla fine degli anni ’70, Mapplethorpe è cresciuto sempre più interessati a documentare il mondo newyorkese. Quelle immagini sono sconvolgenti per il loro contenuto e per la notevole per la maestria tecnica e formale. Mapplethorpe ha detto ad ARTnews alla fine del 1988, Non mi piace la parola  ‘scioccante’. Sto cercando l’imprevisto. Sto cercando cose che non ho mai visto prima … io ero in grado di prendere quelle immagini. Ho sentito l’obbligo di farle mie “. 

Nel 1977, ha partecipato a Documenta 6 a Kassele nel 1978, la prestigiosa Robert Miller Gallery di New York è diventata il suo distributore esclusivo. Mapplethorpe, nel 1980, ha incontrato Lisa Lyon, la prima campionessa del mondo di bodybuilding femminile. Nel corso degli anni successivi l’artista-fotografo e la muscolosa modella hanno collaborato ad una serie di ritratti e studi di figura, un film e il libro, Lady, Lisa Lyon . Durante gli anni ’80, Mapplethorpe ha prodotto numerose immagini che sfidano e aderiscono agli standard classici estetici contemporaneamente: composizioni stilizzate di nudi maschili e femminili, delicati fiori, nature morte e ritratti in studio di artisti e celebrità. Ha introdotto e affinato tecniche e formati diversi, tra cui il colore 20 “x 24” Polaroid, fotoincisioni, stampe al platino su carta e lino, Cibachrome e stampe a colori dye transfer. Nel 1986, ha disegnato scenografie per performance di danza di Lucinda Childs ‘, Portraits in Reflection , ha creato una serie di fotoincisione per il libro Una stagione all’inferno di Rimbaud, e ha ricevuto, dal curatore Richard Marshall, l’incarico di produrre ritratti di artisti di New York per la serie e il libro, 50 Artisti New York . Nello stesso anno, nel 1986, gli è stato diagnosticato l’Aids. Nonostante la sua malattia, ha accelerato i suoi sforzi creativi, ha ampliato l’ambito della sua indagine fotografica, e ha accettato incarichi sempre più impegnativi. Il Whitney Museum of American Art, nel 1988, ha realizzato la prima grande mostra antologica museale dedicata a Mapplethorp. Ciò è avvenuto un anno prima della sua morte.

I RISULTATI D’ASTA, LE QUOTAZIONI, IL VALORE DI MERCATO, LE STIME DI BASE, I RECORD DELLE FOTOGRAFIE DI ROBERT MAPPLETHORPE, CON  SCHEDE. PER ACCEDERE, CLICCA QUI SOTTO. GRATIS. QUANTO VALGONO LE FOTO DI MAPPLETHORPE. LE QUOTAZIONI SONO ESPRESSE IN STERLINE.

http://www.christies.com/LotFinder/searchresults.aspx?action=search&searchtype=p&searchFrom=auctionresults&entry=Robert%20Mapplethorpe

IL SITO DELLA FONDAZIONE MAPPLETHORPE

http://www.mapplethorpe.org/

 

SE HAI GRADITO IL SERVIZIO E STILE ARTE, VAI ALL’INIZIO DELLA PAGINA E CLICCA “MI PIACE”

 

 

x

Ti potrebbe interessare

a amazon

Regali di Natale. Scopri qui le super-offerte Amazon. Per categorie e prezzi. Ordina dal computer e ricevi a casa in poche ore

a funghetti

Funghetti e cazzetti psichedelici. La vita e le opere coloratissime di Yayoi Kusama (1929). Il video