Home / News / Maurizio, santo guerriero dalla pelle color dell’ebano
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

12 giusta

Maurizio, santo guerriero dalla pelle color dell’ebano

San Maurizio era il capo del drappello di soldati cristiani uccisi, ai tempi di Diocleziano, nella famosa strage della legione tebana. Era originario dell’Africa (il nome stesso rimanda all’essere moro, di provenienza cioè “mauritana”). La sua raffigurazione è diffusa specialmente in area tedesca: è rappresentato in genere come un giovanotto di languida bellezza, quasi femmineo (talvolta con i capelli inanellati), rivestito di una splendida armatura adorna di gemme.

Quello di san Maurizio è uno dei rarissimi casi di neri protagonisti dell’iconografia sacra tradizionale, insieme al Re Magio di colore. Non per nulla i due personaggi appaiono in coppia nei polittici di alcune chiese del Nord Europa.

Matthias Grünewald,  Incontro dei santi Erasmo e Maurizio

Matthias Grünewald,
Incontro dei santi Erasmo e Maurizio

x

Ti potrebbe interessare

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista