Home / Arte Eros / La vagina kajak di Megumi Igarashi Rokude Nashiko
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

La vagina kajak di Megumi Igarashi Rokude Nashiko

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995>

nashiko foto

Coma Banana Yoshimoto, che fu l’enfant terrible della letteratura, Megumi Igarashi (nata nel 1972 o 1973), che usa lo pseudonimo Rokude Nashiko, sconvolge i propri connazionali con espressioni spudorate. Ma se Banana utilizzava un mezzo comunque meno accessibile, quello della  letteratura, Rokude usa l’eloquenza delle immagini e, pertanto, il suo messaggio risulta più esplicito. Nel luglio 2014 – la scultrice e disegnatrice di manga fu arrestata perchè, come ringraziamento a coloro i quali avevano sostenuto il suo progetto di realizzazione di kajak ricavati dall’ingrandimento delle foto 3d della sua vulva, l’artista aveva mandato, tramite mail, la foto del rilevamento.

Le sculture-pupazzo dell'artista giapponese che si ispirano poeticamente all'organo sessuale femminile

Le sculture-pupazzo dell’artista giapponese che si ispirano poeticamente all’organo sessuale femminile

 

Nel volgere di poche ore è scattato l’arresto. Ma più di ventimila persone hanno firmato una petizione on line che è stata inviata al governo. Una battaglia popolare, condotta soprattutto dai giovani, che hanno voluto sottolineare l’assurdità del comportamento della polizia giapponese. Gli avvocati presentarono istanza di scarcerazione, che fu accolta dai giudici. L’artista tornò in libertà, dopo una settimana. Megumi Igarashi lavora da tempo alla antidemonizzazione dell’organo sessuale femminile che è ancora considerato un tabù. E’ per questo che l’ha trasformato prima in pupazzetti infantili – i Decoman –  poi, dadaisticamente, in un kajak. ricavato una stampante 3d, che ha sovrapposto la scultura-calco dell’organo genitale femminile al corpo galleggiante della piccola imbarcazione.

Il kajak realizzato da Megumi Igarashi Rokude Nashiko con il rilevamento 3d e la stampata ingrandita del proprio organo sessuale

Il kajak realizzato da Megumi Igarashi Rokude Nashiko con il rilevamento 3d e la stampata ingrandita del proprio organo sessuale



 

Cover telefonino con vulva 3d realizzata Megumi Igarashi Rokude Nashiko

Cover telefonino con vulva 3d realizzata Megumi Igarashi Rokude Nashiko

 

 

 

x

Ti potrebbe interessare

a merda

Perchè non ci facciamo un regalo dadaista? A 6 euro la Merda di Natale (che non offende nessuno)

piccinini

Nulla è “Ovvio” sotto questo sole. Giovanna Piccinini orienta il nostro guardo verso ciò che non vediamo più