Home / I bambini nell'arte / Murillo, nessuno seppe dipingere i bambini con questa grazia. Il video e le quotazioni
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Murillo, nessuno seppe dipingere i bambini con questa grazia. Il video e le quotazioni


PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

Bartolomé Esteban Murillo nacque a Siviglia nel 1617. Rivelò fin da ragazzo una grande sensibilità nel cogliere una dimensione nuova, quella che superava il tardo naturalismo di stampo caravaggesco per indirizzarsi all’apertura di un barocco sempre più lieve, già orientato alle grazie del Rococò. Questa inclinazione è molto evidente nelle opere sacre, in cui le leggiadre, mosse composizioni uniscono l’eleganza dell’impaginazione alla dolcezza dei volti. Personalità centrale della scuola di Siviglia,  dotato di una scuola con numerosi discepoli e seguaci di discepoli e seguaci, è stato anche il più noto e apprezzato pittore spagnolo all’estero, in quell’epoca. Accanto alle pale e alle opere religiose, nelle quali ha esaltato i volti di donne e bambini, ha praticato con successo la pittura di genere, soprattutto riferita al mondo dell’infanzia, evidenziando così la realtà di tutti i giorni dei bambini di Spagna e d’Europa

 

 

250 QUOTAZIONI DELLE OPERE DI MURILLO, DELLA SUA SCUOLA E DEI SUOI SEGUACI. CLICCARE LA RIGA QUI SOTTO

www.christies.com/LotFinder/searchresults.aspx?entry=%22esteban%20murillo%22


www.sothebys.com/en/search-results.html?keyword=%22esteban+murillo%22

x

Ti potrebbe interessare

Scema nilotica, Casa dell'efebo, Pompei. L'artista, duemila anni fa, realizzò questo dipinto parietale che aveva il fine di rendere allegro ed eccitante l'ambiente. Il campo largo, la visione alla distanza, gli ampi spazi aperti e le macchiette si riallacciano alla pittura nilotica. A Paesi favolosi in cui fioriscono abbondanza e varietà di ogni specie. In questo contesto anche la sessualità umana esplode. L'artista dipinge così, al lambire di un porticato, non lontano da un fiume un uomo e una donna sul triclinio, nudi, mentre consumano un rapporto sessuale. La ragazza è probabilmente una danzatrice, come fa pensare la presenza di un'altra donna, in piedi e di una giovane che suona il flauto. Poco distante, ecco un servo che trasporta un contenitore di vino, evidente rievocazione dei poteri di Bacco su Venere

Pigmei e lillipuziani eccitati nella pittura nilotica

a gibbs copertina

Ciao, buona fortuna e buona giornata a tutti