Home / Arte contemporanea / Nicola Fornoni – Corpocontrocorpo, l’accettazione dell’altro con il linguaggio dell’amore
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Nicola Fornoni – Corpocontrocorpo, l’accettazione dell’altro con il linguaggio dell’amore

Ho conosciuto Nicola Fornoni nel corso di una mostra che avevo organizzato nel Castello di Brescia, aprendolo agli studenti delle due accademie cittadine. Intendevo, con questo confronto, consentire ai ragazzi di affrontare uno spazio pubblico di grande evidenza scenografica e di importanza simbolica, nonché avvicinare le due istituzioni formative, invitandole a un dialogo che andasse al di là di situazioni conflittuali o concorrenziali. Nicola mi spiegò la scelta d’allestimento affrontata dalla propria accademia. E la sua intelligenza acuta, l’approccio intenso e affettivo lo circondarono di un’aura apollinea. Apollo cantava al suo interno, avvolgendo il  suo corpo e sollevandolo a una dimensione nuova. Nicola ha lavorato sul proprio corpo, sciogliendo ogni nodo di finto pudore, in un’assoluta evidenza espressiva; in un grido d’amore, dolce ed estremo. (curuz)

Nicola Fornoni

Nicola Fornoni

 

 di Nicola Fornoni

CORPOCONTROCORPO è un lavoro performatico che ho ideato ad aprile. Mi arrivò la chiamata telefonica di un amico artista per invitarmi a partecipare con un lavoro ad Aliens-forme alienanti del contemporaneo manifestazione itinerante di arte contemporanea organizzata dalla rivista Frattura Scomposta. La tematica su cui dovevo basare il progetto è stata l’alienazione. Lavorando, esclusivamente sui limiti della psichè e del soma ho voluto ideare una performance attraverso l’incontro di due persone, amanti, esseri. Puri, armonici, essenziali ma soprattutto nudi. È stata la prima volta che scrivo e faccio una performance nudo integrale. Tra le altre cose, avendo una disabilità fisica, volevo vedere se l’incontro tra due persone nude di sessi opposti, la parte maschile con disabilità, e quella femminile avessero creato una totale armonia nella completa accettazione dell’ Altro. Si perchè CORPOCONTROCORPO parla proprio di accettazione dell’altro attraverso il linguaggio universale dell’amore. Un sentimento naturale che coinvolge qualsiasi organismo. Per parlare d’amore ho voluto mettere in risalto la dolcezza del tocco attraverso il tatto. Scoprire e scoprirsi. Mettersi a confronto l’una con l’altro elargendo sensibilità, passione, ardore.

Il ritmo cresce, due figure una di fronte all’altra che si guardano si accarezzano timidamente, si toccano percependo le zone erogene di ambo i sessi fino a prendersi, abbracciarsi, strofinarsi, accogliersi con tutto il corpo e con una spinta di forte eccitamento. Una normale situazione di intimo affetto tra due amanti. La questione è che qualsiasi corpo può essere amato basta trovarne le potenzialità. Ho pensato molto a questa situazione vivendola in prima persona ed è stata come catapultarsi all’interno di se stessi. Guardare all’interno del corpo e della mente. Le pulsioni sessuali, erotiche (l’Es) non possono essere sotterrate, ogni corpo, come ho detto prima, ha bisogno di uno sfogo, di trovare l’altra parte della mela. Ho performato con una ragazza a Ferrara, nel giardino della casa di Ludovico Ariosto. Non ho avuto vergogna di mettermi nudo di fronte alle persone, eravamo concentrati ed è andata benissimo. La versione video, invece, è stata proiettata all’interno della mostra A TESTA IN Giù sullo schermo del Cinema Nuovo Eden di Brescia. Dopo questo evento l’ho caricato sul mio canale di youtube e ora sto cercando di pubblicizzarlo. È la prima volta che una mia performance ha cosi tanta visibilità anche in altri stati e sono soddisfatto perchè credo molto in quello che faccio ma soprattutto credo nell’amore e nella possibilità di raccontarlo attraverso lo strumento mediatico a me più caro: l’arte.

 

CORPOCONTROCORPO, video tratto dalla medesima performance. 
Ideato da Nicola Fornoni. con partecipazione di Stefania Zorzi e regia di Dorothy Bhawl

 

http://www.youtube.com/watch?v=0ncsotXFD7I

Valutazione gratuita quadri e oggetti / Come vendere  e guadagnare da casa / Fare gli artisti e guadagnare si può

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Zoi Gorman, quella bellezza olivastra nata nell’isola di El Greco. Video

Quando le donne venivano messe all’asta. I quadri erotici, la paura araba