Home / News / Oggi, 12 febbraio: il “compleanno” di Mario Mafai
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Oggi, 12 febbraio: il “compleanno” di Mario Mafai


PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995
Mario Mafai Volpe (Roma, 12 febbraio 1902 – Roma, 31 marzo 1965) è stato un pittore italiano, iniziatore, nel 1929, con Scipione (Gino Bonichi) e Antonietta Raphaël, di un gruppo artistico che venne detto “Scuola romana”. La sua preferenza per i temi lirici e intimi è in contrasto con i temi e lo stile retorico del Novecento Italiano. Ha studiato presso l’Accademia di Belle Arti di Roma dal 1922 al 1925. Lì ha incontrato la donna che sarebbe diventata sua moglie, l’artista Antonietta Raphael.

NEL FILMATO UN  VIAGGIO TRA LE OPERE DI Mario Mafai

I RISULTATI D’ASTA, LE QUOTAZIONI, IL VALORE DI MERCATO, LE STIME DI BASE, I RECORD DELLE OPERE SEMPRE AGGIORNATI DI , CON FOTOGRAFIE E SCHEDE. PER ACCEDERE, CLICCA QUI SOTTO, SUL PRIMO LINK, POI IL SECONDO.


Prima fonte di rilevamento:

www.christies.com/LotFinder/SearchResults.aspx?action=search&searchFrom=header&lid=1&entry=%22Mario%20Mafai%22

Seconda fonte di rilevamento: 

www.sothebys.com/it/search-results.html?keyword=Mario+Mafai

x

Ti potrebbe interessare

Scema nilotica, Casa dell'efebo, Pompei. L'artista, duemila anni fa, realizzò questo dipinto parietale che aveva il fine di rendere allegro ed eccitante l'ambiente. Il campo largo, la visione alla distanza, gli ampi spazi aperti e le macchiette si riallacciano alla pittura nilotica. A Paesi favolosi in cui fioriscono abbondanza e varietà di ogni specie. In questo contesto anche la sessualità umana esplode. L'artista dipinge così, al lambire di un porticato, non lontano da un fiume un uomo e una donna sul triclinio, nudi, mentre consumano un rapporto sessuale. La ragazza è probabilmente una danzatrice, come fa pensare la presenza di un'altra donna, in piedi e di una giovane che suona il flauto. Poco distante, ecco un servo che trasporta un contenitore di vino, evidente rievocazione dei poteri di Bacco su Venere

Pigmei e lillipuziani eccitati nella pittura nilotica

a gibbs copertina

Ciao, buona fortuna e buona giornata a tutti