Home / News / Paolo e Francesca, come cambia nella pittura e nel tempo la concezione di amore e tradimento
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Paolo e Francesca, come cambia nella pittura e nel tempo la concezione di amore e tradimento

Dante dovette condannarli all’Inferno perchè Paolo aveva violato il comandamento che imponeva di non desiderare la donna d’altri. E lei, consenziente, era sua cognata, la moglie del fratello. Nonostante il grave, tremendo peccato, pagato da entrambi con la morte, Dante prova un moto di commozione per questi due amanti. L’amore può vincere su tutto o esiste un limite? Abbiamo percorso la storia della pittura, analizzando l’iconografia di Paolo e Francesca. E’ nell’Ottocento maturo che assistiamo a un notevole stacco anti-moralista. Vincit omnia amor. E prima. Aprire il link di Stile arte

Clicca sul link per aprire il PDF:


[PDF] Lo specchio di Paolo e Francesca

STILE ARTE 2010

x

Ti potrebbe interessare

piccinini

Nulla è “Ovvio” sotto questo sole. Giovanna Piccinini orienta il nostro guardo verso ciò che non vediamo più

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico