Home / Pittura del Nocevento / Paolo e Francesca. I due Previati: così il pittore mutò la visione della coppia
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Paolo e Francesca. I due Previati: così il pittore mutò la visione della coppia


Passano i decenni e muta l’approccio al racconto. Paradigmatico dei cambiamenti legati al comune sentire e al divenire stilistico, Gaetano Previati offre due opere, dipinte a vent’anni di distanza e assai diverse tra loro. In Paolo e Francesca, del 1887, il riferimento al dramma teatrale del secondo Romanticismo, vagamente grandguignolesco, è palese. I due corpi, trafitti dalla stessa spada, giacciono ai piedi di un letto che si riferisce alla liaison erotica.

Paolo e Francesca, del 1887

Paolo e Francesca, del 1887

Trascorre il tempo e – mentre le illustrazioni di Doré diventano imprinting visivo – Simbolismo e Liberty caratterizzano la moda dell’epoca. Nel secondo quadro di Previati, le nudità di Paolo e Francesca sono sinuosamente gettate nel vento, attraversate da una forte energia e da un fremito elettrico. E’ il 1909, anno di nascita del Futurismo.

Paolo e Francesca, del 1909

Paolo e Francesca, del 1909

Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Pierre-Auguste Renoir, qui filmato autentico. Così dipingeva vincendo la malattia che gli torceva le mani

Paolo e Francesca: nel futurista Boccioni i corpi diventano fuoco ed elettricità