Home / News / Piero Dorazio – Quotazioni gratis, biografia, opere
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Piero Dorazio – Quotazioni gratis, biografia, opere


PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

Data di nascita: 29 giugno 1927, Roma
Data di morte: 17 maggio 2005, Perugia

Piero Dorazio, autore che ha incarnato per una vita la ricerca dell’astrattismo italiano, da quando nel 1947 redasse il manifesto del “Formalismo-Forma 1”, insieme a compagni illustri, come Accardi, Attardi, Consagra, Sanfilippo e Turcato. Dorazio è stato fra i maestri del Novecento del nostro Paese più noti all’estero. Nato a Roma nel 1927, si iscrive ad Architettura. Nel 1946 espone con il “Gruppo Arte Sociale”, (Perilli, Guerrini, Vespignani, Buratti, Muccini e altri) e punta a liberare la pittura italiana dal provincialismo, in polemica con “Novecento” e la “Scuola Romana”. Dipinge allora le prime composizioni astratte. Con “Forma 1” si schiera contro il realismo socialista e a difesa dell’arte astratta. Nel 1948 e nel 1951 organizza a Roma 1a “Mostra nazionale d’Arte astratta”. I primi anni Cinquanta sono densi di lavoro e di affermazioni. Organizza con Guerrini e Perilli la galleria “Age d’or” a Roma e a Firenze. Inizia in quel periodo una serie di quadri bianchi e ricerche tridimensionali con linee e punti in rilievo. Partecipa alla Triennale di Milano con una grande pittura murale collettiva.

Nel ’52, sempre assieme a Perilli e ad altri, organizza la “Fondazione Origine” e pubblica la rivista “Arti visive”. Dal 1953 risiede negli Usa, dove frequenta i nuovi maestri, da De Kooning a Rotho, Pollock e Barney Newman, partecipando al “Summer International Seminar” della Harvard University e tenendo una personale alla Wittenborn One-Wall Gallery di New York. Nel 1955 pubblica il libro “La Fantasia dell’Arte nella vita moderna”; a Milano inaugura la Galleria Apollinaire con una mostra dei suoi rilievi bianchi già esposti a New York. Nel ’56 è invitato alla Biennale di Venezia. Nel 1957 collabora con un mosaico alla Triennale di Milano. Nel 1958 sviluppa un metodo di rappresentazione dello spazio mediante la vibrazione della luce, attraverso un reticolo trasparente di strutture cromatiche sovrapposte. Nel 1959 riceve il Premio Lissone ed espone a Berlino e Hannover. Dal 1960 dirige il dipartimento di Pittura, Scultura e Grafica della School of Fine Arts dell’University of Pennsylvania, dove insegna come Full Professor fino al 1970. Nel 1960 è ancora alla Biennale di Venezia. Nel 1961 è presente con una personale alla Biennale di San Paolo del Brasile. Dal 1962 al 1965 partecipa alla fondazione del Gruppo “Zero” di Duesseldorf. Nel 1970 gli viene assegnato il Premio internazionale per la grafica “Città di Cracovia” ed è nominato commissario alla Biennale di Venezia. Nel 1974 si stabilisce a Todi, dove il Comune allestisce una sua antologica nella Sala delle Pietre. Dipinge allora i quadri con le macchie trasparenti e con dei frammenti di linee colorate che danno dinamismo a grandi composizioni di ispirazione impressionista. Nel 1977 la Galleria Emmerich di New York presenta una sua personale. Nel 1981 da vita alla rivista “Retina”, assieme a Santomaso ed altri.

Nel 1984 inizia una collaborazione con il “Corriere della Sera” con articoli di critica d’arte. Nel 1985-86 debutta a Tokyo con due personali alle Gallerie Seibu e Face. Nel 1988 è presente con una sala personale, che dedicherà ad Ungaretti, alla Biennale di Venezia. Riceve il Premio De Gasperi per le arti e le scienze, e nel 1991 propone un’antologica alla Galleria comunale di Arte moderna di Bologna e al Musée de Grenoble. Nel 1992 viene nominato membro della Akademie der Kunste di Berlino. Fra il 1993 e il 1996 dirige la realizzazione di 27 mosaici di artisti internazionali nella metropolitana di Roma. Nel 1994 è il Museo civico di Atene a presentare una sua antologica. Nel 1997 gli viene assegnato dall’Accademia dei Virtuosi del Pantheon il Premio Michelangelo. Nel 1999 un’antologica degli anni ’60/’70 è proposta al Pac di Milano. Seguono altre mostre importanti in varie parti del mondo

NEL VIDEO UN VIAGGIO TRA LE IMMAGINI DELLE OPERE DI PIERO DORAZIO



 

ARTE ITALIANA. Tutti i quadri ALL’ASTA ON LINE in questo istante – Spazio anche a chi vende

LE QUOTAZIONI E GLI ESITI D’ASTA INTERNAZIONALI SEMPRE AGGIORNATI DELLE OPERE DI PIERO DORAZIO. CLICCARE QUI SOTTO

www.christies.com/LotFinder/searchresults.aspx?entry=%22piero%20dorazio%22


www.sothebys.com/en/search-results.html?keyword=piero+dorazio

Valutazione gratuita quadri e oggetti / Come vendere  e guadagnare da casa / Fare gli artisti e guadagnare si può

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Giovani donne, fiori, giardini, bambini. I quadri di Courtney Curran. Il video

Beth Moon, le fotografie degli alberi monumentali più vecchi del mondo. Il video