Home / Arte Eros / Quando alle donne erano proibiti i romanzi perchè accendevano le fantasie sessuali
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Quando alle donne erano proibiti i romanzi perchè accendevano le fantasie sessuali

a deveria

I ricordi più immediati e vicini di libri che fecero precipitare, in ambito letterario, le eroine nel tormento furono il ciclo di Re Artù, con Lancillotto e Ginevra – nella Divina Commedia – e gli svagati sogni letterari d’amore con i quali madame Bovary riempiva le proprie solitudini campestri, in attesa di diventare oggetto di un predatore sessuale ammantato dal sentimento.”Galeotto fu il libro e chi lo scrisse:/ quel giorno piú non vi leggemmo avante!” scrive Dante, raccogliendo le parole di Francesca. Il libro fu un temibile seduttore. Un bandito. I cognati avevano iniziato a leggerlo insieme e a proiettarsi sulle figure innamorate di Lancillotto e di Ginevra. Finchè, proprio su quelle pagine si scambiarono il bacio che avrebbe dato l’amore, il tradimento, l’inferno. Fu quindi un romanzo, quello del ciclo bretone, la prima causa di tutto.

Jean-Auguste Dominique Ingres , Paolo e Francesca

Jean-Auguste Dominique Ingres , Paolo e Francesca

Se il Settecento, in genere, nelle classi più elevate e colte progressiste, aveva celebrato la femme savante – che peraltro non rifiutava d’essere una libertina a capo di libertini – l’Ottocento borghese si trovò a mettere in guardia genitori, educatori e pubblico femminile da un eccessiva frequentazione dei romanzi da parte delle donne, con particolare riferimento alle giovani in fase di formazione. Romanzi arditi e sognanti, ad un tempo, le avrebbero rese più facile preda dei maschi. E ciò non andava soltanto contro la morale, ma annullava la politica matrimoniale sulla quale quasi tutte le famiglie – povere o ricche che fossero – cercavano di impostare un miglioramento sociale. Non stupisce pertanto che uscissero libri per sole giovinette, ma che costoro recuperassero segretamente i romanzi veri dalle biblioteche paterne ed elaborassero una propria educazione sentimentale. Lasciare un libro qualsiasi in mano a una donna non era reputato prudente.
Félicien_Rops_-_Le_bibliothécaire
Il demonio stesso, come testimomia questa bellissima tavola di Achille Deveria diveniva l’interessato bibliotecario, pronto a suggerire i tomi in cui fosse impossibile imparare l’esercizio del peccato.

La lettrice di Jean Jacques Henner

La lettrice di Jean Jacques Henner

Le posizioni e le nudità delle donne, disegnate o dipinte da autori ottocenteschi, suggeriscono anche il fatto che i confessori ritenevano che queste opere inducessero alla masturbazione delle ragazze e per questo imponevano assoluta vigilanza.

COME VENDERE ON LINE QUALSIASI OGGETTO
LIBRI ANTICHI, STAMPE, QUADRI, COLLEZIONI
CON LE ASTE DI CATAWIKI. QUI I LINK

Le nostre case sono piene di oggetti di un certo valore, che non ci servono più. E spesso non ci rendiamo conto che abbiamo risorse a disposizione e che quello che a noi non serve più può avere un valore per gli altri

Le nostre case sono piene di oggetti di un certo valore, che non ci servono più. E spesso non ci rendiamo conto che abbiamo risorse a disposizione e che quello che a noi non serve più può avere un valore per gli altri

Vendi i tuoi oggetti con Catawiki: Clicca qui

Sapevi che alcune delle più grandi aste di arte online in Europa sono ospitate da Catawiki? Dalla prima asta nel 2011, il sito d’aste online Catawiki è cresciuto in maniera straordinaria, con aste settimanali in oltre 80 categorie, incluse 50 aste di arte che spaziano dall’arte classica a quella moderna. Il tratto distintivo di Catawiki è il team di esperti che valuta ogni lotto per qualità e autenticità, al fine di fornire al pubblico aste di altissimo livello. Inoltre, Catawiki agisce da intermediario tra acquirenti e venditori, offrendo transazioni sicure per tutti.

Con Catawiki metti all’asta monete, quadri, oggetti di antiquariato, vintage, con un semplice click: dai un’occhiata qui

a catawiki 2

I venditori sottopongono i loro oggetti all’analisi degli esperti, che poi li approvano e pianificano il loro inserimento in una successiva asta. Da qui inizia il divertimento. Le aste vengono visitate da milioni di potenziali acquirenti da tutto il mondo.

Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

a illuminati

Rothschild, quella misteriosa festa surrealista tra simboli alchemici e satanici

a hippie

Cos’è Woodstock? Significato e immagini di un mito del Novecento