Home / News / Quando il sorriso è un effetto speciale
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

apertura 8 ape

Quando il sorriso è un effetto speciale



“Un po’ a sorpresa” annota Pellegrino dalle pagine dell’accattivante Geografia e viaggi immaginari (Electa, Dizionari dell’Arte),  “si registrano negli artisti una curiosità e un compiacimento estetico davvero forti nel rappresentare le figure di neri”. Si tratta di “una sfida intrigante per i pittori rinascimentali più rigorosi”, per i quali ritrarre il volto di un uomo o di una donna di colore “diventa un esercizio di stile prima che una curiosità etnografica, prova che tocca gli aspetti disegnativi e quelli cromatici”.

Spesso prevale la finalità, per così dire, decorativa. Pensiamo al personaggio dipinto da Andrea Mantegna nell’oculo della Camera degli Sposi di Palazzo Ducale a Mantova. Il contrasto chiaro-scuro tra la pelle bruna ed il sorriso smagliante determina un “effetto speciale” che sarà molto frequentato in seguito in pittura. Aspetti cromatici a parte, la presenza di neri in un’opera costituisce un arricchimento del soggetto, fonte di interesse e di meraviglia per il fruitore. (e.g.)

apertura 8

x

Ti potrebbe interessare

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista