Home / Aneddoti sull'arte / Napoleone ordinò a David di cancellare Giuseppina dal quadro
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Napoleone ordinò a David di cancellare Giuseppina dal quadro


PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

 

Jacques-Louis David, Consacrazione di Napoleone I. Il quadro rappresenta l'apoteosi della coppia imperiale. Giuseppina è inginocchiata sulla scala del trono

Jacques-Louis David, Consacrazione di Napoleone I. Il quadro rappresenta l’apoteosi della coppia imperiale. Giuseppina è inginocchiata sulla scala del trono

 

 
Jacques-Louis David, pittore ufficiale di Napoleone, non nasconde la sua ammirazione nei confronti del grande Corso e ne esalta la figura attraverso le proprie tele, a scapito dei “comprimari”.
A farne le spese c’è pure Giuseppina Beauharnais. Ma non da subito. In Consacrazione di Napoleone I (1805-7) la troviamo al centro della scena, nell’atto di ricevere la corona dallo stesso Bonaparte. E’ il 2 dicembre 1804, e le immagini dei due coniugi sono caricate di significato, legittimate nel potere insieme, l’una accanto all’altra.

L’idillio, però, dura poco. Meno di sei anni, e anche Giuseppina cadrà vittima della censura. Nel 1810 David conclude il dipinto Distribuzione delle aquile nel Campo di Marte il 5 dicembre 1804. Quando l’artista inizia la sua opera, nel 1807, la Beauharnais appare dipinta a fianco di Napoleone, mentre assiste al giuramento di fedeltà della Guardia Nazionale. Poi, le cose cambiano. Nel 1809, per ragioni di Stato – Giuseppina non riesce a dare un figlio a Napoleone e a livello politico si cerca un punto di accordo con il nemico –  l’imperatore sposa Maria Luisa d’Austria. La presenza di Giuseppina sulla tela diviene ingombrante. Che fare? La soluzione è una sola, cancellarla, sovrapponendo colore e allargando la tessitura del fondale. E David elimina la figura dal quadro, lasciando uno spazio vuoto vicino a Bonaparte, reminiscenza di una felicità oramai finita per sempre.

Jacques-Louis David, Distribuzione delle aquile nel Campo di Marte il 5 dicembre 1804. David è costretto, dagli eventi, a mutare gli eventi reali e a cancellare la figura di Giuseppina, che, durante la cerimonia e la stesura del dipinto, era a sinistra dell'imperatore

Jacques-Louis David, Distribuzione delle aquile nel Campo di Marte il 5 dicembre 1804. David è costretto, dagli eventi, a mutare gli eventi reali e a cancellare la figura di Giuseppina, che, durante la cerimonia e la stesura del dipinto, era a sinistra dell’imperatore

 

Il particolare del quadro di Davidcon il "vuoto" creato dalla rimozione della figura di Giuseppinaa

Il particolare del quadro di David con il “vuoto” creato dalla rimozione della figura di Giuseppina

x

Ti potrebbe interessare

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista