Home / News / Michele Cascella quotazioni gratis
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Michele Cascella quotazioni gratis

Michele Cascella prezzi, costi, valore, aste, stime, valutazioni, risultati d’asta gratis.

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

Profondamente legato alla pittura ottocentesca, Michele Cascella  (Ortona il 7 settembre 1892 – Milano il 31 agosto 1989) è stato un esponente del paesaggismo crepuscolare italiano, che ha mutato nel tempo la propria tavolozza e le vedute panoramiche per divenire il cantore di un’Italia marina, seducente, dai colori accesi.

Con il fratello Tommaso, impara a dipingere del padre Basilio e  nel 1907  i fratelli espongono nelle sale della Famiglia Artistica Milanese per tentare poi, nel 1909, l’avventura parigina, con una mostra, sempre a quattro mani, alla Galleria Druet di Parigi e partecipando nello stesso anno al Salon d’Automne. Nel 1911, seguendo un preciso disegno volto ad essere presente nelle capitali artistiche dell’epoca, organizza una mostra di disegni a pastello nel Ridotto del Teatro dell’Opera di Roma. Tra il 1914 ed il 1915 collabora a La Grande Illustrazione pubblicata dal padre Basilio con disegni ed illustrazioni grafiche, esponendo nel 1917 al Salone dell’Associazione della Stampa e nella Galleria Centrale d’arte a Milano.

A Roma, nel 1919, allestisce una personale alla Galleria Bragaglia, dove conosce Carlo Carrà che favorisce il trasferimento della mostra stessa alla galleria Lidel di  Milano, città in cui risiede dal 1920 e nella quale ha intense frequentazioni intellettuali, in particolar modo con il poeta Clemente Rebora, dal quale sarà ispirato per la stesura di alcuni paesaggi.
Dal 1928 al 1942 è presente a tutte le edizioni della Biennale d’arte di Venezia, all’interno della quale, nel 1948, gli viene dedicata una personale.

La svolta colorista si ha a partire dal 1938, anno in cui prende la residenza a Portofino che diviene soggetto prediletto dei suoi dipinti. Nel corso della carriera non disegna l’approccio ad altri media espressivi, quali il mosaico (stazione di Messina Marittima, 1937-1938).

Negli anni 1950 realizza per la Società ceramica italiana di Laveno realizza una quarantina di disegni – “L’Italia vista da Michele Cascella” utilizzati per il decoro di sontuosi servizi da tavola .
Si moltiplicano le mostre a Parigi, nell’America del Sud  e negli Stati Uniti, dove si stabilirà, in California, senza mai perdere l’assidua frequentazione del suo Paese d’origine.

NEL FILMATO UN VIAGGIO TRA LE OPERE DI Michele Cascella

GRATIS I RISULTATI D’ASTA, LE QUOTAZIONI, LE STIME DI BASE, I RECORD DELLE OPERE SEMPRE AGGIORNATI DI Michele Cascella CON FOTOGRAFIE E SCHEDE.DUE LE FONTI DI RILEVAMENTO. PER AVERE UN QUADRO COMPLETO CLICCATE UN LINK, POI L’ALTRO.

www.sothebys.com/en/search-results.html?keyword=michele+cascella

http://www.christies.com/LotFinder/searchresults.aspx?action=search&searchtype=p&searchFrom=auctionresults&entry=michele+cascella&fb_source=message

 

SE HAI GRADITO IL SERVIZIO E STILE ARTE, VAI ALL’INIZIO DELLA PAGINA E CLICCA “MI PIACE”

x

Ti potrebbe interessare

a amazon

Regali di Natale. Scopri qui le super-offerte Amazon. Per categorie e prezzi. Ordina dal computer e ricevi a casa in poche ore

a merda

Perchè non ci facciamo un regalo dadaista? A 6 euro la Merda di Natale (che non offende nessuno)