Home / Arte contemporanea / Tano Festa quotazioni gratis. Storia e opere dell’artista romano
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Tano Festa quotazioni gratis. Storia e opere dell’artista romano


Gratis Tano Festa, prezzi, costi, valore, aste, stime, valutazioni, risultati d’asta gratis.

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

tano festatano festa ritratto

Esponente della rilettura italiana del fenomeno pop, Tano Festa era nato a Roma il 2 novembre 1938 ed è morto nella stessa città, il 9 gennaio 1988, dopo una lunga malattia. E’ stato un artista di grande livello che si espresso con la stessa efficacia soprattutto nell’ambito della pittura e della fotografia.  Fratello di Francesco Lo Savio, artista postinformale dotato di grande creatività. Tano Festa, ha frequentato l’Istituto d’arte di Roma e si è diplomato in fotografia nel 1957, compiendo un percorso efficace nel confronto con di C. Twombly e con la pittura gestuale e informale.

Nel 1959, con Angeli e Uncini, partecipò a  una collettiva alla galleria La Salita di Roma, dove, nel 1961, terrà la sua prima esposizione personale.
Protagonista della scuola pop romana, accolse con rigore formale le soluzioni new dada, proponendo isolati oggetti monocromi di uso quotidiano. Famose sono le persiane, gli specchi e le finestre, che diventano supporto della sua attività da pittore (Persiana, 1963, collezione F. Mauri).
Dal 1963 il colloquio della modernità con il passato diventa centrale nella ricerca pittorica di Tano Festa, che  si sofferma anche sui maestri della tradizione italiana e del Rinascimento, in particolare il Michelangelo della Sistina e delle Cappelle medicee, interpretati come immagini pubblicitarie. Nel 1965 viene invitato alla Quadriennale di Roma e, dopo un periodo di difficoltà personali che contrassegnano gli anni Settanta, riemerge con la partecipazione alla Biennale del 1980. Durante gli ultimi anni cerca una luce superiore, una rivelazione  nei luoghi della periferia romana, nelle baracche e nelle osterie concepisce e la trova ne ‘La luce d’Egitto’, opere geometriche-concettuali.


GRATIS I RISULTATI D’ASTA, LE QUOTAZIONI, LE STIME DI BASE, I RECORD DELLE OPERE SEMPRE AGGIORNATI DI Tano Festa CON FOTOGRAFIE E SCHEDE.DUE LE FONTI DI RILEVAMENTO. PER AVERE UN QUADRO COMPLETO CLICCATE UN LINK, POI L’ALTRO.

www.sothebys.com/en/search-results.html?keyword=tano+festa


www.christies.com/LotFinder/SearchResults.aspx?action=search&searchFrom=header&lid=1&entry=%22tano%20festa%22
SE HAI GRADITO IL SERVIZIO E STILE ARTE, VAI ALL’INIZIO DELLA PAGINA E CLICCA “MI PIACE”

x

Ti potrebbe interessare

piccinini

Nulla è “Ovvio” sotto questo sole. Giovanna Piccinini orienta il nostro guardo verso ciò che non vediamo più

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico