Home / Fotografia / Ruth Bernhard, foto di nudo tra classicismo e surrealismo. Il video
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Ruth Bernhard, foto di nudo tra classicismo e surrealismo. Il video

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

a bernhard

Ruth Bernhard – Configurazione 1962

Il surrealismo ebbe un notevole impatto sull’arte e sulla trasformazione del pensiero freudiano. L’esplorazione del sogno apriva nuovi confini che negavano lo stesso pensiero schematico di Freud, legato alle sue radici pionieristiche. Ruth Bernhard (14 ottobre 1905 – 18 dicembre 2006, fotografa americana di origine tedesca, esplorò il proprio vissuto onirico, nel quale è spesso presente una Grande madre, che giunge anche attraverso forme tribali dell’arte africana e cubista; come in Configurazione, fotografia eccelsa del 1962, in cui il seno femminile, falcato, diviene una zanna, un morbido rostro, una certezza di piacere prolungato della suzione e, al tempo stesso, una sorta di punizione. Ruth Bernhard sdi era inizialmente formata a Berlino dove aveva studiato all’accademia, tra il 1925 e il 1927.

Successivamente si era trasferita negli Stati Uniti. Verso la fine degli anni 1920, mentre viveva a Manhattan, Bernhard fu fortemente coinvolta daii circoli gay, diventando amica della fotografa Berenice Abbott e della sua amante, la critica Elizabeth McCausland. Ha scritto circa le proprie tendenze bisessuali nel suo libro di memorie. Nel 1934 ha iniziato a dedicarsi alle fotografie di nudo.
a ruth

Nell’ambito della vita privata, nel 1967, Bernhard incontrò un colonnello dell’aviazione militare, un afroamericano, dieci anni più giovane di lei. Sarebbero divenuti compagni, fino alla scomparsa della fotografa, avvenuta nel 1999.



PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

x

Ti potrebbe interessare

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista