Home / Libri / Sai che Napoleone ha scritto un romanzo d’amore? All’asta 22 pagine del manoscritto. La trama
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Sai che Napoleone ha scritto un romanzo d’amore? All’asta 22 pagine del manoscritto. La trama

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

a napoleone copertina

Pochi sanno che Napoleone Bonaparte, nella sua vita intensa ha trovato anche il tempo per scrivere un romanzo d’amore – rimasto incompiuto – basato su un “triangolo”. La stesura avvenne negli anni della gioventù. Il titolo? Clisson ed Eugénie. Il 21 settembre 2016, la casa d’aste Bonhams, a New York, ne metterà all’incanto 22 pagine manoscritte dall’autore. La stima è equivalente a una cifra compresa tra i 160.000 e e i 220.000 euro. La maggior parte dell’originale di questo romanzo scritto da Napoleone Bonaparte nel 1795, quando aveva 26 anni, è conservata dagli archivi nazionali polacchi. Altri fogli andarono dispersi. Nel 2007 una pagina fu venduta per circa 24.000 euro. L’opera narra di Clisson, un giovane della Corsica, un po ‘misantropo che si innamora di una certa Amelia. Tuttavia finirà per amare un’altra donna, Eugenie, e sarà coinvolto in un triangolo amoroso. Gli studiosi hanno riconosciuto, tra blocchi narrativi di finzione, elementi autobiografici.

Uno dei 22 fogli manoscritti all'asta a New York

Uno dei 22 fogli manoscritti all’asta a New York

a napoleone 1

Eugénie Désirée Clary (qui sopra, un suo ritratto) era cognata di Giuseppe, fratello di Napoleone. I due si erano conosciuti nel 1794 – pochi mesi prima dell’incontro con Josephine de Beauharnais – e si erano fidanzati il 21 aprile 1795.

Il fidanzamento s’interruppe di fatto pochi mesi dopo, poiché Napoleone si trasferì in agosto a Parigi ove si rese conto che, con le sue ambizioni e la situazione politica del momento, il matrimonio con una “provinciale” non sarebbe stato opportuno. Poi nel suo cuore campeggiava già la figura della belle creola.
Eugenie Désirée avrebbe sposato il Generale francese Jean-Baptiste Jules Bernadotte e sarebbe divenuta regina di Svezia e Norvegia.

a napoleone manoscritto

Clisson ed Eugénie venne pubblicato, in Italia, nel 1980 da Sellerio, con una nota di Leonardo Sciascia.
Nella Nuova enciclopedia, alla voce «letterati», Alberto Savinio dice: «Napoleone diventò quello che tutti sanno, ma non riuscì a diventare quello che nel suo intimo desiderava: un letterato. Comincia a quindici anni… Scrive poi un piccolo romanzo: Clisson et Eugénie. Scrive un dialogo: Le souper de Beaucaire. E quando non scrive si propone di scrivere, come nel proclama ai soldati dopo Waterloo: “Se ho consentito a sopravvivere, è per servire ancora la vostra gloria. Scriverò le grandi cose che abbiamo compiuto assieme”. E quando non scrive egli stesso, fa scrivere ad altri, come a Sant’Elena. In una confessione sincera dei suoi desideri riposti, Napoleone avrebbe scambiato, Arcole, Wagram, Austerliz per un’opera letteraria che sfidasse i secoli… Acque bastanti il Rodano non ha, per lavare il letterato delle sue colpe. delle sue invidiate colpe». Sarebbero dunque i tiranni dei letterati mancati? E lo fu Bonaparte? La risposta la troveremo in queste pagine giovanili, forse. Ma se letterato è, come dice Savinio, «colui che sa e fa professione di sapere», mai Napoleone fu così compiutamente letterato come quando, su un quaderno di scuola, annotò semplicemente: «Sant’Elena, piccola isola».

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

x

Ti potrebbe interessare

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista