Home / Aneddoti sull'arte / Luminismo – La luce in pittura che vince il dolore. Origini teologiche
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Luminismo – La luce in pittura che vince il dolore. Origini teologiche


G.SAVOLDO, Santa Maria Maddalena si reca al sepolcro,1535-1540 ca., olio su tela, cm 89, 1 x 82, 4, Londra, National Gallery

G.SAVOLDO, Santa Maria Maddalena si reca al sepolcro,1535-1540 ca., olio su tela, cm 89, 1 x 82, 4, Londra, National Gallery

La luce che vince la malinconia e il dolore. Origini teologiche del luminismo in pittura. Il luminismo è una modalità di rappresentazione che mette in forte contrasto la luce (il lume) con l’oscurità.

di Maurizio Bernardelli Curuz

La Pittura di Savoldo è tutta attraversata dall’azione di un doppio registro – basso continuo dell’ombra o la melodia vibrante e concertante della luce – quasi che il pensiero dei pittori collocati sulla linea Bergamo-Venezia rimbalzasse costantemente dai fumi di paesaggi dell’anima di Petrarca al Vangelo di Giovanni, in buona parte sviluppato sul fitto contrappuntare tra struggimento malinconico e divina epifania contrassegnata dall’irruzione della luce. Tristi ombre e luci giovannee, in costante regime di interlocuzione, agiscono in Savoldo nella forma di un gigantesco mantice pittorico-emotivo, che fa dilagare l’ansia della notte incipiente e la stempera nella certezza luminosa di Cristo.

Si rivela, in Savoldo, qualcosa di estremamente nuovo rispetto le Natività fiamminghe all’interno delle quali i pur presenti – e precedenti – brani luministici hanno l’esclusiva funzione timbrica di conferire ai quadri il tepore di una divina, prodigiosa intimità domestica, che effonde un senso di accogleinza a chi vi si accosta o che comunque rivela il ruolo di sottolineare la presenza del piccolo Dio al centro della scena. La luce, nell’opera savoldiana, è presidio invidiato dal Cielo all’uomo, affinché quest’ultimo sia in grado di uscire dalla prostrazione crepuscolare e notturna in cui versa. La luce, ne pittore lombardo-veneto, non sottolinea peraltro esclusivamente – in chiave fiamminga – la calda intimità di un ambiente che contraddice, in modo miracoloso, l’algida scenografia della stella diruta. Essa esercita, con modalità giovannea, l’azione di un faro di Senso nella penombra, attraverso il quale Cristo chiama a sé i pastori più sensibili, i quali non vengono attratti alla mangiatoia della Natività da sonori canti angelici, quanto dall’espandersi di un lucore lontano e dal disagio del sentimento malinconico dal quale sono pressati.

G.SAVOLDO, L'adorazione dei pastori, 1540, olio su tavola, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

G.SAVOLDO, L’adorazione dei pastori, 1540, olio su tavola, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Savoldo, Lotto, Romanino, Moretto intingono quindi luce-colore dal Vangelo di Giovanni e dalle stesse pagine spremono il succo dolce-amaro dell’oscurità. Cristo, per il più giovane degli apostoli, è infatti, una costante fonte di luce. Luce e logos che roteano e che si innervano fino a fondersi nella parola abbacinante. Giovanni diviene allora, vigorosamente, l’apostolo con il quale l’uomo del Cinquecento affronta crepuscoli e tenebre della crisi malinconica, che sembrano sempre più fitti, anche a causa dell’eresia, quindi della rottura di un equilibrio originario.



Tutto il Vangelo dell’apostolo prediletto è colpito da emanazioni luminose che vengono avidamente assorbite, nella forma di unità cromatiche di fuoco, dai fondali crepuscolari della pittura di Terraferma e parzialmente restituite, con straordinarie accensioni e bagliori degni di meraviglia. Ecco una fiamma: “Egli era vita/e la vita era luce per gli uomini. Quella luce risplende nelle tenebre7 e le tenebre non l’hanno vinta”. Il fuoco del Battista:” Egli venne come testimone della luce/ perché tutti gli uomini/ ascoltandolo/ credessero nella luce./ Non era lui la luce:/ Giovanni era un testimone della luce./ La luce vera, colui che illumina ogni uomo, / stava per venire al mondo!. La lampada dardeggiante, sicuro indirizzo dei naufraghi:” E’ questo il motivo della loro condanna: che la luce è venuta nel mondo, ma gli uomini hanno preferito le tenebre alla luce e ne stanno lontano perché la luce non faccia conoscere le sue opere a tutti. Invece chi ubbidisce alla verità, viene verso la luce, perché la luce faccia vedere a tutti che le sue opere sono compiute con l’aiuto di Dio”.


La luce come elemento di indirizzo, un fuoco marino per chi vive malinconicamente, senza capire la direzione assunta, nel crepuscolo che sconfina nell’oscurità. Fino alle certezze gioiose dell’esplosione luminosa:” Io sono la luce del mondo. Chi mi segue non camminerà mai nelle tenebre, anzi avrà la luce che dà la vita”. Un’aderenza alla verità teologica della Lux che Savoldo porterà da quadri delle Natività alle proprie malinconiche Maddalene, i cui manti non si prestano esclusivamente ad essere teli pronti ad accogliere gli esercizi virtuosistici dell’artista, ma divengono superfici sulle quali è possibile osservare il riverbero luminoso della presenza di Dio.

G.SAVOLDO. L'Annunciazione, 1535-1540 ca., olio su tela, cm 173,5 x 114, Pordenone, Museo Civico (in deposito dalla Soprintendenza)

G.SAVOLDO. L’Annunciazione, 1535-1540 ca., olio su tela, cm 173,5 x 114, Pordenone, Museo Civico (in deposito dalla Soprintendenza)

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, POCO PIU’ SOTTO NELLA PAGINA, ALLA TUA DESTRA DOVE C’E LA FRASE “SEGUICI SU FACEBOOK”. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

COME VENDERE ON LINE QUALSIASI OGGETTO
CON LE ASTE DI CATAWIKI. QUI I LINK.
ISCRIVITI GRATUITAMENTE ORA
E SENZA ALCUN IMPEGNO.
VENDI QUANDO VUOI

Le nostre case sono piene di oggetti di un certo valore, che non ci servono più. E spesso non ci rendiamo conto che abbiamo risorse a disposizione e che quello che a noi non serve più può avere un valore per gli altri

Le nostre case sono piene di oggetti di un certo valore, che non ci servono più. E spesso non ci rendiamo conto che abbiamo risorse a disposizione e che quello che a noi non serve più può avere un valore per gli altri

Vendi i tuoi oggetti con Catawiki: Clicca qui

Sapevi che alcune delle più grandi aste di arte online in Europa sono ospitate da Catawiki? Dalla prima asta nel 2011, il sito d’aste online Catawiki è cresciuto in maniera straordinaria, con aste settimanali in oltre 80 categorie, incluse 50 aste di arte che spaziano dall’arte classica a quella moderna. Il tratto distintivo di Catawiki è il team di esperti che valuta ogni lotto per qualità e autenticità, al fine di fornire al pubblico aste di altissimo livello. Inoltre, Catawiki agisce da intermediario tra acquirenti e venditori, offrendo transazioni sicure per tutti.

Con Catawiki metti all’asta monete, quadri, oggetti di antiquariato, vintage, con un semplice click: dai un’occhiata qui

a catawiki 2

I venditori sottopongono i loro oggetti all’analisi degli esperti, che poi li approvano e pianificano il loro inserimento in una successiva asta. Da qui inizia il divertimento. Le aste vengono visitate da milioni di potenziali acquirenti da tutto il mondo.

Valutazione gratuita quadri e oggetti / Come vendere  e guadagnare da casa / Fare gli artisti e guadagnare si può

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Chiasmo – Cos’è il contrapposto manierista. Perché dà forza a quadri e sculture

Un’invenzione botanica portò Monet a coltivare e dipingere ninfee. Il video