Home / News / Stella Maxwell: seduzione irlandese per la donna più bella del mondo, secondo Maxim. Il video
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Stella Maxwell: seduzione irlandese per la donna più bella del mondo, secondo Maxim. Il video

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

Italiani e irlandesi sono accomunati da analoghe modalità di sentire e di manifestarsi. Rispetto al modello puritano della donna algida che sfila sulla passerella, Stella Maxwell modula moderatamente il linguaggio del corpo e dello sguardo – senza mai essere volgare, in dolci atteggiamenti seduttivi -. Nata a Bruxelles nel 1990 da una famiglia di diplomatici irlandesi, nel maggio 1990, è cresciuta in Belgio fino all’età di 13 anni, dove ha frequentato la Scuola Europea di Bruxelles. Con la famiglia si è poi trasferita a Canberra, in Australia e un anno dopo a Wellington, in Nuova Zelanda dove, durante gli anni dell’Università, è stata scoperta come modella. Nel giugno 2016 viene eletta dalla rivista Maxim come donna più bella del mondo. A ciò contribuisce la sua bellezza espansiva e un’altezza che, pur essendo notevole per una donna – 1,75 – non è eccessiva e rispetta l’armonia del corpo.

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995


a maxwell

x

Ti potrebbe interessare

Scema nilotica, Casa dell'efebo, Pompei. L'artista, duemila anni fa, realizzò questo dipinto parietale che aveva il fine di rendere allegro ed eccitante l'ambiente. Il campo largo, la visione alla distanza, gli ampi spazi aperti e le macchiette si riallacciano alla pittura nilotica. A Paesi favolosi in cui fioriscono abbondanza e varietà di ogni specie. In questo contesto anche la sessualità umana esplode. L'artista dipinge così, al lambire di un porticato, non lontano da un fiume un uomo e una donna sul triclinio, nudi, mentre consumano un rapporto sessuale. La ragazza è probabilmente una danzatrice, come fa pensare la presenza di un'altra donna, in piedi e di una giovane che suona il flauto. Poco distante, ecco un servo che trasporta un contenitore di vino, evidente rievocazione dei poteri di Bacco su Venere

Pigmei e lillipuziani eccitati nella pittura nilotica

a gibbs copertina

Ciao, buona fortuna e buona giornata a tutti