Home / Stile arte Bergamopagina 2

Stile arte Bergamo

Antonio Cifrondi, da Versailles a Brescia per dipingere mendicanti, poveri e furfanti

La sua pittura è l'esasperazione del barocco veloce, di decorazione. Aveva una tecnica rapida ma sicura. E' interessante ricordare l'episodio della scommessa vincente con i frati: mentre Cifrondi lavorava in una chiesa a Gandino, in Val Seriana, scommise con Padri del convento che, nel tempo impiegato da loro per recitare il vespro, egli avrebbe realizzato un quadro istoriato con molte figure

Leggi Articolo »

Gualtiero Marchesi, come si “impagina” un piatto pensando a Mirò

La creazione si rifà ad un personale codice poetico: rigoroso, lineare ed insieme assolutamente libero, gioiosamente inventivo. Permane in me, con forza, la lezione di Juan Miró, maestro e punto di riferimento imprescindibile. Anche in questo piatto prevale una visione luminosa, ilare, ludica direi, della vita e del mondo.

Leggi Articolo »

Il bergamasco Cecco del Caravaggio. Storia e pittura del garzone di Merisi

Fu garzone di Michelangelo Merisi e, da bambino, aveva posato per il più scandaloso di tutti i quadri dipinti dal maestro. Poi, Cecco del Caravaggio divenne a sua volta artista di vaglia, allievo prediletto del grande lombardo. Prima di scomparire nel nulla, forse a Napoli, la città dalla quale il suo maestro era ripartito per raggiungere Roma, in quello che sarenne stato il viaggio della morte

Leggi Articolo »

L’unicorno nella pittura – Perché appare sempre vicino al grembo delle giovani donne?

L'unicorno era infatti considerato un animale sessualmente focoso, basilarmente intemperante nei confronti dei propri desideri sessuali. I suoi massimi appetiti si riteneva che fossero suscitati dalle ragazze, al punto che, nell'antichità si pensava che potesse essere catturando, lasciando come esca, nel bosco o in una radura, una vergine, cioè una donzella. L'immagine può essere ben compresa nella bruciante definizione che ne dà Leonardo da Vinci, all'interno degli scritti dedicati alla funzione simbolica degli animali

Leggi Articolo »

Domenica 4 ottobre tornano i MUSEI GRATIS per tutti! Ecco l’elenco completo

#domenicalmuseo - La prima domenica del mese tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente. La matrice delle iniziative di apertura dei musei si raccorda a un'antica prassi, legata all'apertura del museo del Louvre, dopo la rivoluzione francese. Il palazzo cittadino dei re di Francia, passato di proprietà alla repubblica, fu aperto alle visite dei cittadini che, in quel modo, si appropriavano idealmente delle opere appartenute al re. Ben presto, oltre a una connotazione di superamento politico dell'ancien régime, all'iniziativa si aggiunse il valore culturale dell'incontro con i capolavori -che nel frattempo vennero accresciuti anche grazie alle prede di guerra - e la connotazione politica della democrazia come "casa di tutti"

Leggi Articolo »

Fra’ Galgario (Vittore Ghislandi) gratis quotazioni –

Fra Galgario o Fra'Galgario (Giuseppe Vittore Ghislandi ), chiamato anche Fra Vittore del Galgario ( Bergamo , 1655 - 1743 ) è stato un pittore italiano attivo a Bergamo come ritrattista durante il periodo rococò. Il suo successo, oltre alla tecnica pittorica e l'uso di lacche accese, è legato alla capacità introspettiva nella lettura dei soggetti effigiati, che ci offrono una straordinaria gallerie di tipi umani.

Leggi Articolo »

Come dipingeva il bergamasco Peterzano, il maestro del Caravaggio

E' stato un pittore di estremo eclettismo e di ottime capacità tecniche, in grado di mutare stile con grande rapidità per assecondare i gusti dei committenti, in un periodo di intensi cambiamenti come quelli della seconda metà del Cinquecento. Bergamasco – quindi cittadino della Serenissima - Peterzano aveva frequentato, negli anni della gioventù, l’ambiente veneziano, entrando in contatto con artisti della cerchia di Tiziano e, al tempo stesso con la pittura toscana, importata nella laguna da Salviati e da Porta Salviati

Leggi Articolo »
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne