Home / Arte Eros / Thomas Rowlandson – Sesso gioioso e comico tra Settecento e Ottocento
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Thomas Rowlandson – Sesso gioioso e comico tra Settecento e Ottocento

Arte erotica, pittura erotica, disegni erotici, erotismo nell’arte, disegni erotici, quadri erotici, stampe erotiche, il sesso nell’arte
PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

eros1

eros2

Il Settecento libertino vede il sesso come un esercizio di piacere liberatorio che non risparmia nessuno. La rivoluzione passa prima dal pube per raggiungere poi la politica e stravolgerla con il superamento delle entità conservatrici e sessuofobiche. Thomas Rowlandosn (13 luglio 1756- 21 aprile 1827) assunse dalla Francia, dove avrebbe soggiornato per motivi di studio, la fiamma libertina e la trasferì nel proprio Paese, l’Inghilterra, giocando con la sessualità comico-grottesca che sembrava avesse il fine di dimostrare l’universalità, la trasversalità, a verticalità e l’onnipresenza del sesso, negato, a parole, dalle rigide convenzioni sociali e soprattutto dalle donne. Ci occuperemo successivamente della storia di questo singolare disegnatore e illustratore, che applicò, all’eros la critica di costume che caratterizzava il suo conterraneo Hogarth.

eros3

Ciò che dobbiamo osservare in queste immagini gioiose e giocose è il fatto che, in buona parte, esse sono connotate socialmente. I protagonisti delle scenette erotiche, hanno sì il fine di eccitare, con un sorriso, lo spetattore, ma di inviargli anche un messaggio di natura politica.

 

Gli abiti, le sottane alzate, i cappelli o le acconciature, non dimostrano soltanto la rapinosità del raptus erotico, la sua impertinente apparizione in contesti che gli non gli appartengono normalmente; ma intende sottolineare che tutti cadono nel peccato; e con grande gioia; cameriere, contesse, principesse, frati, timide ragazzine; tutti travolti dall’istinto, sempre all’improvviso, che porta alla consumazione di un piacere imprevisto, poichè l’eros ha la parvenza di essere sempre, in Rowlandosn, qualcosa di clandestino, furtivo, imprevedibile, fuori dalle corrette convenzioni sociali.

 

Chi era questo singolare illustratore che solleticò sensi e sorriso agli inglesi tra Settecento e Ottocento? Figlio di un imprenditore tessile che era fallito, Thomas era stato educato grazie alle risorse di una zia ricca, che l’aveva mantenuto agli studi e che l’avrebbe poi ricordato con una cospicua eredità, consistente in settemila sterline, un’ottima cifra, per l’epoca. Dopo il fallimento dell’impresa del padre, la famiglia aveva abbandonato le acque limacciose di Londra per ritirarsi in un posto meno esposto alle ricerche dei creditori, a Richmond, nel Nord Yorkshire. La zia si era comunque preoccupata per le sorti di quel ragazzino così abile nel disegno che non poteva esprimere le proprie doti in un luogo lontano da Londra.

 

 

Rowlandson venne così educato alla scuola del dottor Barvis a Soho Square, poi in un’accademia piuttosto nota, nella quale, dove uno dei suoi compagni di classe era Richard Burke, figlio del politico Edmund. Insegnati e compagni ricordavano che già ai tempi in cui Thomas era uno scolaretto stendeva migliaia di piccoli disegni ai margini dei libri. A partire dal 1772 studiò alla Royal Academy. Secondo il necrologio del 22 aprile 1827, pubblicato dal Magazine del Gentlemen, Rowlandson era stato inviato a Parigi all’età di 16 (1772), e aveva trascorso due anni a studiare disegno in un’Accademia, occupandosi in particolar modo di indagini anatomiche e continuando a sviluppare la sua propensione di disegnatore che amava figure e situazioni caricate. La sua presenza in Francia,documentata dal necrologico ma non presente in altre fonti, spiegherebbe la matrice libertina dei suoi disegni successivi.

eros 6

Al di là di queste ottime prove divertenti e giocose, l’illustratore rivelava i presupposti per diventare un importante artista. Alla Royal Academy ebbe una medaglia d’argento per un bassorilievo e fu considerato un giovane molto promettente. Ma la cospicua eredità della zia, giunta come un dono dal cielo, e la sua indole portata al piacere non solo lo indussero a frequentare i tavoli da gioco – ai quali permaneva anche, ininterrottamente, per trentasei ore – ma ad evitare le noie dell’atelier, le mani sporche di colori a olio, le grandi tele. L’illustrazione e le stampe gli permettevano di agire rapidamente, in piccoli spazi. E di essere particolarmente apprezzato come una sorta di eccentrico signore della contestazione. Dissipata l’eredità delle zia, l’artista lavorò all’illustrazione di libri e all’incisione di stampe, trovando risorse economiche anche in un amico mecenate, Matthew Michell che acquistò centinaia di opere

eros 5

Rowlandson è stato ampiamente impiegato da Rudolph Ackermann , l’editore d’arte, in numerosi libri illustrati e in disegni erotici. Autore ed editore lavorarono alla Danza della Morte, pubblicato nel 1814-16 e Alla danza della vita, 1817. Rowlandson anche illustrato Smollett , Goldsmith e Sterne , e

i suoi disegni si trovano anche in The Spirit of the Public Journals (1825), The Spy (1825), e l’umorista (1831).
L’artista è morto a Londra il 21 aprile 1827, dopo una lunga malattia.

NEL VIDEO LE TAVOLE DI ROWLANDSON, TRA ANALISI SOCIALE ED EROTISMO

ACCEDI GRATUITAMENTE, CLICCANDO SUL LINK, ALLA NOSTRA RICCHISSIMA RACCOLTA DI STUDI E SAGGI DEDICATA AD ARTE ED EROS

www.stilearte.it/category/arte-eros/

x

Ti potrebbe interessare

a frida

Frida Kahlo, un regalo amatissimo dalle donne. Qui tutto quello che c’è in vendita on line sulla pittrice: libri, biografie, abiti, oggettistica. Per acquistare subito

a amazon

Regali di Natale. Scopri qui le super-offerte Amazon. Per categorie e prezzi. Ordina dal computer e ricevi a casa in poche ore