Home / Arte Eros / Thomas Rowlandson (1756 –1827). I vizi dell’uomo e della donna. Nell’articolo tutta l’immagine
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Thomas Rowlandson (1756 –1827). I vizi dell’uomo e della donna. Nell’articolo tutta l’immagine

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

Con un’ironia tutta inglese Thomas Rowlandson (Londra, 1756–1827) fu uno straordinario disegnatore, anche di intense e divertenti tavole erotiche, nonchè un abile caricaturista. Senza eccessi di moralismo, ma dimostrando una netta accondiscendenza ai peccati veniali del sesso, l’artista offrì pure impianti allegorici di ottima fattura e ben orchestrati, sotto il profilo semantico, che non poco dovettero divertire i gentiluomini a lui contemporanei. Splendida operetta, questa Allegoria dei vizi, mostra un vecchio con giubba da reduce che, fumando la pipa e tenendo un bicchiere in mano penetra dolcemente, more ferarum, una gioconda signorina il cui volto non è attraversato dal peccato.

 

Thomas_Rowlandson_(19)

Thomas_Rowlandson_(19)

Ella non appare una meretrice, ma una donna perbene, come dimostra la fisionomia che indica una profonda, solare purezza. Rowlandson elenca i peccati maschili: (vino, tabacco e lussuria, cioè Bacco, tabacco e Venera), trasformando gli organi sessuali in un punto di condivisione della scena e del vizio. Venere-lussuria risultano condivisi dai maschi e dalle femmine, mentre femminile è invece il peccato della gola, qui rappresentato dal bricco di cioccolato e dai biscotti, nonchè da una posizione abbandonata, che fa pensare al fatto che Rowlandson attribuisca, più facilmente, alla donna il vizio dell’accidia.

Chi era Thomas Rowlandson? Visse, come abbiamo visto, tra la seconda metà del Settecento e gli anni Venti dell’Ottocento. Ebbe, come del resto dimostra l’alta qualità del disegno, una formazione di notevole livello poichè studiò alla Royal Academy ed ebbe i primi successi con l’esibizione nel 1784 di un suo disegno ambientato nel quartiere londinese di Vauxhall. Si diede quindi all’illustrazione ed alla caricatura, con disegni talora con sfondo erotico; nella sua vasta produzione compaiono illustrazioni di lavori di Smollett, Goldsmith e Sterne.
Non si occupò molto di politica, al contrario del suo contemporaneo James Gillray, ma illustrò con un tocco gentile i vari aspetti della vita comune.
VUOI FAR VALUTARE GRATUITAMENTE, AI CORRENTI PREZZI DI MERCATO,
DA UN POOL DI ESPERTI, QUADRI, STAMPE, OGGETTI D’ANTIQUARIATO, DI MODERNARIATO, TAPPETI, MONETE ECC? TUTTE LE CATEGORIE SOTTOPOSTE A VALUTAZIONE GRATUITA SONO NELLA FOTO QUI SOTTO. NON E’ NECESSARIO AVERE CAPOLAVORI. OD OPERE SUPER-FIRMATE

a cata 1

ACCEDI, SENZA IMPEGNO ALCUNO, AL SERVIZIO GRATUITO DI VALUTAZIONE OFFERTO DA CATAWIKI, NOSTRO PARTNER TECNICO, CLICCANDO SUL LINK QUI DI SEGUITO, QUELLO COLOR ARANCIONE. ACCEDERAI ALLA PAGINA DEDICATA.
TI DIRANNO IL VALORE DELL’OPERA E DEGLI OGGETTI E, SE POI, VORRAI VENDERE, POTRAI FARLO ANCHE ATTRAVERSO LO STESSO SERVIZIO OFFERTO DALLA CASA D’ASTE EUROPEA, FONDATA IN OLANDA, CHE HA MILIONI DI CLIENTI IN TUTTO IL MONDO. OPPURE COMPIERE LA TUA SCELTA LIBERA. NON CI SONO VINCOLI. E TUTTO AVVERRA’ NELLA COMPLETA TUTELA DELLA TUA PRIVACY. IL LINK SERVIZIO GRATUITO VALUTAZIONE. ECCOLO:  www.catawiki.it/stilearte-valutazioni

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

a lombardia

Referendum per l’Autonomia della Lombardia: si voterà il 22 ottobre

Copyright:  leila2000mh

Polaroid e foto istantanee, il grande ritorno. Fotografare e toccare. Le occasioni