Home / Aneddoti sull'arte / Perchè Tolstoj voleva gettare sul rogo i quadri di Leonardo, Michelangelo e Raffaello
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Perchè Tolstoj voleva gettare sul rogo i quadri di Leonardo, Michelangelo e Raffaello



tolstojmillet-300x251

Stiamo leggendo un trattato di estetica scritto dal giovane Lenin? Se dovessimo soffermarci esclusivamente sul testo, senza passare dalla copertina o dal colophon – dove ci si imbatte nel nome ingombrantissimo di Tolstoj – non manifesteremmo dubbi e diremmo, con certezza, di trovarci al cospetto di uno scritto di qualche proto-comunista che spianasse, attraverso le proprie parole, la strada del socialismo, attraverso l’individuazione di un’arte borghese – da censurare – e di un’arte del popolo – da promuovere -.

Ma qui siamo in un ambito meno scontato. O comunque in un territorio – quello che i politologi a noi contemporanei definirebbero senza esitazione come pensiero catto-comunista – occupato da uno dei più sensibili scrittori russi dell’Ottocento. Tolstoj scrisse il saggio Che cosa è l’arte? nel 1897, dopo quindici anni di difficile gestazione, iniziandone la prima stesura attorno agli anni Ottanta, nel corso della sua più acuta crisi spirituale. Nella Confessione del 1882 scriveva, riferendosi soprattutto all’arte borghese: “(…) Ma ormai mi ero accorto che anche l’arte è un inganno. M’era chiaro che l’arte è un abbellimento della vita, un allettamento a vivere… Ogni aspetto della vita, riflettendosi nella poesia e nelle arti, mi aveva procurato gioia. Mi rallegrava osservare la vita nello specchio dell’arte; ma quando cominciai a ricercare il senso della vita, questo secondo specchio divenne inutile, superfluo e grottesco, o addirittura tormentoso. Mi era impossibile confrontarmi con ciò che vedevo in esso: perché vedevo soltanto che la mia situazione era stupida e disperata. Mi era stato facile rallegrarmi quando nel profondo dell’animo credevo che la mia vita avesse un senso… ma quando riconobbi che la vita è assurda e spaventosa, il gioco allo specchio non poté più svagarmi”.

Era maturata in Tolstoj un’idea molto precisa nell’ambito delle finalità dell’espressione artistica. Essa doveva essere l’autentica manifestazione della coscienza religiosa dell’uomo. Una coscienza che l’arte stessa
– quella complessa e illusionistica del Rinascimento, con le sue prospettive ardite e la finzione ottica – aveva, di fatto, cancellato tra mille orpelli, essendo divenuta uno strumento sofisticato attraverso il quale le classi egemoni controllavano e suggestionavano le classi popolari. Per lui, come per i Preraffaelliti, l’autenticità si era fermata alle porte del Rinascimento. Nella condanna, accanto a Leonardo e a Michelangelo, Tolstoj aggiungeva anche i contemporanei pittori impressionisti, che nascevano dall’humus corrotto della visione borghese dalla vita. Unica eccezione nell’Ottocento? L’Angelus di Millet (in alto, nella foto). E’ chiaro il fatto che Tolstoj agiva in direzione di un’arte impegnata, seppur ancorata al sentire cristiano, ma già aperta agli sviluppi rivoluzionari

UN VIDEO DEDICATO ALLE OPERE DI MILLET, IL PITTORE AMATO DA TOLSTOJ

 

SE HAI GRADITO IL SERVIZIO E STILE ARTE, VAI ALL’INIZIO DELLA PAGINA E CLICCA “MI PIACE”

Valutazione gratuita quadri e oggetti / Come vendere  e guadagnare da casa / Fare gli artisti e guadagnare si può

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Un’invenzione botanica portò Monet a coltivare e dipingere ninfee. Il video

Architettura – Quando furono inventati vetri e vetrate per le finestre?