Home / Mostre in Italia / Torino-New York. E l’arte rompe i confini
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Amanda Dickerson, Illusion NYC, digital collage printed on wall paper, 2x1.5m, 2013

Torino-New York. E l’arte rompe i confini

Dal 18 al 26 ottobre 2013 il Superbudda, spazio creativo indipendente nel cuore dei Docks Dora a Torino, ospita la mostra collettiva TO-NYC / Breaking Boundaries.

Le opere di cinque artisti di New York e cinque di Torino riempiranno un loft di 180 metri quadri, pronto a reinventarsi come spazio espositivo nonché parte integrante dell’evento. I linguaggi coinvolti saranno molteplici: dalla fotografia al collage, alla videoart e all’installazione passando per la performance live, per dare vita a un vero e proprio universo parallelo a cavallo tra le due città e l’oceano (reale o metaforico) che le separa:


”La riflessione che fa da sfondo e motivazione al progetto – spiega la curatrice della mostra, Irene Ameglio  – parte proprio dai concetti di spazio e distanza, declinati secondo diverse sfere di significato. C’è la dimensione fisica e tangibile, la Distanza con la D maiuscola tra due continenti, che accentua i confini e rende insormontabili le differenze. Ma come conseguenza immediata c’è anche la voglia, il bisogno impellente di uccidere tale distanza, di fare propria la visione di un mondo fluido e in movimento, in cui gli spazi possono essere giocati a proprio favore e trasformati in situazioni di incontro invece che di separazione. L’arte si fa spesso strumento privilegiato di questa rottura, diventando essa stessa un luogo aperto alle contaminazioni tra linguaggi e immaginari a prima vista estranei, ma che spesso si scoprono vicini.
TO-NYC vuole essere una testimonianza in progress di questo abbattimento. Percorsi espressivi apparentemente lontani si trovano riuniti sotto lo stesso tetto, circondati da quattro muri bianchi che invitano ad immergersi in un mondo nuovo. Un mondo meticcio e instabile, nato dal bisogno di sentirsi parte integrante del proprio spazio/tempo ma al tempo stesso in costante tensione verso qualcos’altro: la scoperta, o la creazione, di ciò che ancora non si conosce, un desiderio che rende irrequieti e spinge a sperimentare senza sosta.”

Elenco degli artisti: Amedeo Abello & Federico Morando | Santarosa Barreto | Allison Berkoy | Amanda Dickerson | GIFriends | Moisi Guga | Anna Ippolito & Marzio Zorio | Morgan Jesse Lappin | Mattia Macchieraldo & Flavio Palasciano | S.A.M.

 


TO-NYC / Breaking Boundaries
venerdì 18 ottobre, h 18 / Ingresso gratuito
18 – 26 ottobre 2013
Superbudda – Via Valprato 68, 10155 Torino

www.superbudda.com info@superbudda.com 

x

Ti potrebbe interessare

a dylan

Avete mai visto i quadri dipinti da Bob Dylan? In 3 minuti guardate qui la sua antologia pittorica

stendhal

Sindrome di Stendhal – Perché si soffre della sindrome di Stendhal?