Home / Arte Eros / Divarica le gambe, che disegno. I taccuini erotici del grande Turner. Qui subito il libro
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Divarica le gambe, che disegno. I taccuini erotici del grande Turner. Qui subito il libro

Era una piccola ossessione, quella di Turner,  anche se essa colpisce la maggior parte dei maschi, visivi per natura; rinviare elementi di un paesaggio, la forma di un fiore di una collina o di una grotta a un primario topos femminile. Termine greco che risulta qui volutamente scelto, per consonanza con altri ben più bassi giochi di parole. Sempre bellissimi. Be’, fatto sta che Turner, nei suoi lunghi viaggi o nelle pause meditabonde delle notte inglesi, era invaso da flash di amplessi o di grotte che si affacciano sui perfetti inguini degli orizzonti, sotto sacri monti tondeggianti dedicati alla potestà di Venere. Per non parlare dei morbidi, lievemente muscosi macigni che conchiudono più a valle, tondi e simmetrici, la perfezione del paesaggio.


Erotic Figure Studies circa 1805 by Joseph Mallord William Turner 1775-1851

A Curtained Bed, with a Naked Man and Woman Engaged in Sexual Activity c.1834-6 by Joseph Mallord William Turner 1775-1851
Sì, stiamo proprio parlando di un pube femminile e di lui, di un grande lui che lo osserva; quel lui, scostante, rancoroso, misantropo che rispondeva al nome di Turner, grande pittore romantico, soprattutto dedito al Sublime e antenato degli impressionisti. E se la vagina fosse essa stessa sublime? Se bastasse osservarla e praticarla, per avere il senso del mondo e non solo andando verso l’Origine come nel quadro di Courbet, perfettamente realistico, in cui Lei, la signora piena di segreti e di piccole tende,si rivela, in un primo piano di assoluto realismo? Questa visionarietà maschile è tutta nel libro, intelligente e torrido, J.M.W. Turner. Les carnets secrets, un piccolo capolavoro editoriale – è bellissimo anche come veste – che qui presentiamo brevemente, ma che può essere qui acquistato immediatamente e ricevuto a casa in poche ore. Ecco il nostro link sicuro

LA STORIA DEL TACCUINI SEGRETI

Si sapeva che Turner era autore di disegni erotici. Ma , al tempo stesso, si era certi che essi fossero stati bruciati, a ridosso della morte dell’autore, proprio per la privatezza dei soggetti e per timore che quella produzione ricadesse negativamente sull’opera maggiore del maestro. Ma le vie delle carte sono infinite, come abbiamo dimostrato con i disegni attribuiti a Caravaggio; possono restare secoli in un luogo e venire poi alla luce. E ciò dovrebbe portare gioia e non scandalo. Comunque sia in Italia tutto funziona in un modo diverso rispetto agli altri Paesi.
I disegni erotici di Turner sono ora pubblicati quasi nella loro interezza, suddivisi per categoria; osceni (a volte molto osceni), accademici (piuttosto distorti e colti da un punto di vista molto particolare), “rapporti” sessuali durante i viaggi , strane scene notturne che annunciano Degas, ecc
a turner roccia

a turner 2

Infine, come nel caso di di Courbet con L’Origine du monde, le sue rappresentazioni frequenti di caverne e nero, a bocca aperta, pieghe nel paesaggio. Inoltre graffiti sensuali ed erotici, suscitati, da campagna paesaggi, città e montagne.
Alain Jaubert, autore di questo libro – ha vinto il premio Goncourt nel 2005 per primo romanzo Val Paradis (ed. Gallimard)

x

Ti potrebbe interessare

a mauri

Ideologia e natura, la Piccola italiana in divisa e nuda. L’opera di Mauri

Paul Chevanard, Riflessioni amorose, acquerello con tracce di lapis

Paul Chenavard (1807-1895), com’è bello far l’amore guardandosi allo specchio