Home / News / Un Dalì in prestito come un libro. Opere d’arte accessibili a tutti
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Un Dalì in prestito come un libro. Opere d’arte accessibili a tutti

Un Dalì nel proprio salotto di casa? Una prospettiva che solo un Rockfeller o un Bill Gates di turno possono abbracciare. Errore! Perché a Laives, in provincia di Bolzano, chiunque può sfoggiare dipinti e opere dei più illustri autori; l’arte, infatti, è diventata a noleggio. Appesi alle mura della sede espositiva di via Pietralba quadri di artisti celebri in tutto il mondo vengono messi a disposizione di tutti.

Pietro Archis

Pietro Archis

Ma in che modo si concretizza l’affitto dell’opera? “Si sceglie il dipinto che interessa, – spiega Pietro Archis (artista nato a Belluno, residente a Laives e uno degli organizzatori dell’iniziativa) a altoadige.gelocal.it – e  si compila un modulo di iscrizione all’iniziativa che ovviamente serve per avere le generalità di chi prende in prestito il quadro e sapere dove verrà collocato e si versa la quota, che varia a seconda dell’importanza dell’opera richiesta. Al massimo si possono prendere a noleggio due opere d’arte e per non più di un paio di mesi. Spesso ad accompagnare le opere ci sono dei cataloghi o delle cartelle che illustrano la ricerca e la biografia dell’autore”.

Tra la lista degli autori di opere noleggiabili spiccano grandi nomi: Dalì (appunto) e Karl Plattner su tutti.

Tanti gli artisti aderenti all’iniziativa – compreso Pietro Archis -: Vittorio Amadio, Manlio Bacosi, Remo Brindisi, Nello Bocci, Antonino Carbone, Giancarlo Cassetta, Josef Costazza, Stefano Di Stasio, Adolf Frohner, Gineba, Giuliano Geleng, Franz Lenhard, Fausto Minestrini e molti altri.

“La sala espositiva che abbiamo a disposizione – prosegue Archis – qui in via Pietralba è proprietà del Comune di Laives, che ci ha concesso il periodo fino al 7 settembre, dopo di che dovremo smobilitare e trovare una sistemazione diversa. L’orario, per chi vuole venire a farci visita, anche solo per ammirare i quadri in esposizione è dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, tutti i giorni».

Se siete interessati a sfoggiare – per due mesi – un capolavoro d’autore atteggiandovi a grandi magnati e a businessman senza rivali, recatevi tosto in quel di Laives dove opere di Dalì e Markus Vallazza verranno affidate alle vostra persona e appese nei vostri salotti.

x

Ti potrebbe interessare

piccinini

Nulla è “Ovvio” sotto questo sole. Giovanna Piccinini orienta il nostro guardo verso ciò che non vediamo più

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico