Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

160 preziose perline di collana d’epoca nuragica trovate presso un pozzo sacro in Sardegna

Condividi:

Seguici su Facebook e metti Mi Piace alla pagina di Stile Arte:

blank
Un’offerta rituale alla divinità che abitavano nella profondità della terra. Importante ritrovamento archeologico, nelle scorse ore, in corrispondenza con l’atrio del pozzo sacro di Sos Muros, a Buddusò, in Sardegna, dove sono state portati alla luce 160 vaghi di collana di epoca nuragica in cristallo di rocca, pasta vitrea e ambra. Le perline sono di diversi colori: celesti e trasparenti, verdi, giallo tenue e ambrati. Tra tutte spicca un pendente a forma di cuore di cristallo di rocca, che trova un solo confronto nell’Isola nel vicino santuario di Romanzesu-Bitti e fuori dalla Sardegna nell’Egeo e nel Mar Nero.
blank
Per consistenza numerica è il ritrovamento si contraddistingue per il più alto numero di vaghi di collana – che venivano anche da giacimenti extra sardi – trovati nell’isola.
La scoperta è avvenuta nel corso della terza campagna di scavi nel complesso di epoca nuragica – insediamento databile tra la fine dell’età del bronzo e l’inizio di quella del ferro – compiuta da studenti di archeologia di università italiane e straniere, impegnati nel tirocinio sotto la direzione scientifica delle archeologhe Anna Depalmas e Giovanna Fundoni, con la collaborazione di Matteo Pischedda.
blank

Buddusò è un comune di 3 681 abitanti della provincia di Sassari in Sardegna, collocato a 700 m di quota. Nel territorio municipale numerose sono le domus de janas – i sepolcreti – i dolmen, i siti archeologici. Già nel neolitico in questi territori vi era una forte presenza dell’uomo. Nei successivi secoli con l’avvento della civiltà nuragica, furono edificate numerose tombe dei giganti, pozzi sacri e circa 30 nuraghi di cui alcuni complessi come il nuraghe Loelle che testimoniano la presenza dei nuragici nel territorio buddusoino.

Per quanto riguarda l’epoca romana rimangono tracce nell’area di Su Campu nel sito di “Caput Tyrsi” (sorgenti del fiume Tirso da anni oggetto di scavi e studi), il sito, pare che si identifichi con il villaggio nuragico di Sos Muros, molto importante e strategico sia per la sua vastità (occupa una superficie di circa venti ettari) che per la sua vicinanza con l’importante complesso nuragico di Su Romanzesu (in agro di Bitti distante circa due chilometri); inoltre esso rappresentava l’ingresso in Barbagia con una “stazione” romana che collegava appunto Caput Tyrsi a Sorabile in agro di Fonni all’interno del percorso nell’antica via romana Karalis – Ulbia

blank

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!