Home / 2018 / febbraio / 17

Archivi giornalieri: 17 febbraio 2018

Jan Saudek, anche il corpo nudo è surreale in un regime comunista. Il video

Jan Saudek, grande fotografo ceco, (Praga, 13 maggio 1935) attraversa una vita all'insegna della persecuzione. Prima la sua famiglia, d'origine ebraica viene deportata in un campo di concentramento, poi, divenuto artista, subisce gli attacchi del regime comunista, che ritiene l'arte un non-lavoro e che lo obbliga ad andare in fabbrica. Lui prosegue, parallelamente, con la fotografia, in uno scantinato, dove realizza buona parte delle sue opere. Rimane in collegamento con grandi curatori americani con i quali era entrato in contatto durante un viaggio negli Stati Uniti

Leggi Articolo »

Agostino Carracci – Cosa fa il satiro scandagliatore con il piombo sul pube di una ragazza

Agostino Carracci stravolge la scena, elimina personaggi, peccati e prediche per concentrarsi esclusivamente sulla funzione erotica dell'immagine. Che lo scandaglio serva per misurare la profondità del peccato o che il piombo sia solo uno strumento da muratore per "tirar su bene il muro e far bene l'opera" non importa; forse entrambe le accezioni si sommano nella necessità di cantare la bellezza costruttiva del sesso. Gli attributi del desiderio dell'eros non mancano

Leggi Articolo »

Mimmo Rotella, intervista: la parabola delle carte lacerate. Nascita del décollage. Immagini

In un’intervista a Stilearte, uno dei più grandi artisti italiani contemporanei ripercorreva il suo intenso itinerario - “Quando uscivo di notte dal mio studio per strappare i manifesti dai muri di Roma” - L’affascinante esperienza parigina con Deschamps, Klein, e gli altri del gruppo dei Nouveaux Réalistes - E il maestro lancia un messaggio: “Vorrei che il pubblico capisse che l’arte non è abilità, ma un linguaggio creativo”.

Leggi Articolo »

Tutte le opere di Mimmo Rotella all’asta on line, in questo istante. Entra e vedi

Pezzi unici o multipli autografi od oggetti di design ideati da Mimmo Rotella, in questo momento alle aste on line, dotate di certificazioni. Rotella, come ben sappiamo, è l'artista italiano che trovò una via all'interlocuzione con l'arte statunitense del pop. Le lacerazioni dei manifesti dei grandi film, quando Warhol proponeva le Marilyn come supremo oggetto del mito celebrato dall'arte, proponevano uno stretto colloquio in cui avveniva - anche con particolare acutezza sensitiva nei confronti del desiderio del pubblico - uno scambio di azioni tra il subire il modello statunitense e graffiarlo, seppur parzialmente. Per vedere i Rotella alle aste on line, cliccare il nostro link sicuro, qui sotto. Il nostro quotidiano è certificato a livello di sicurezza assoluta

Leggi Articolo »

Nella grotta misteriosa del Kent decorata con 4 milioni e 600mila conchiglie. Video

Nel sottosuolo del Comune di Margate, città marinara di 57.008 abitanti della contea del Kent, in Inghilterra, situata dell'Isola di Thanet (Isle of Thanet) ed appartenente - dal punto di vista amministrativo - al distretto di Thanet, si trova una grotta scavata dall'uomo, realizzata come un'antica cripta e coperta da un mosaico di 4 milioni e 600mila gusci di molluschi, esteso per una superficie di circa 190 metri quadri, sulla quale sono state fatte diverse ipotesi. The Shell Grotto - questo è il nome inglese dell'ipogeo - è costituito da un sottopassaggio, circa 2,4 metri di altezza e 21 metri di lunghezza, che termina in una stanza rettangolare - 5 x 6 metri -, denominato dall'Altare della camera. Un arco a sesto acuto conduce alla rotonda, caratterizzata da una colonna circolare. Sotto il profilo architettonico dominano il cerchio e il triangolo.

Leggi Articolo »

I progetti del Mose – Come Bembo, nel 1560, pensò di dividere le acque di Venezia

Da una Brescia inospitale e odiata, il capitano prefigura la Laguna, isolata e difesa dall’orizzonte di una grande fossa arginata, come una macchina idraulica produttiva (agricoltura; pesca), dinamica (il collegamento pedonale tra i due maggiori nuclei urbani attraverso il ponte agganciante Murano a Venezia; l’agilità della navigazione per i canali profondi e puliti), ma disponibile all’ornamento (“horti et giardini”, “collinette” create utilizzando i detriti degli scavi) che, in quella stessa congiuntura, invocava Alvise Cornaro, immaginando un isoletta e un teatro nel bacino marciano.

Leggi Articolo »

Bernardo Strozzi – Il prete processato perché dipingeva opere “profane”

Il quadro in cui è ritratta una donna, infatti – e in cui si mescolano sapori di ascendenza nordica e naturalismo – potrebbe essere simile a uno di quelli presi in considerazione dal Tribunale Arcivescovile di Genova per processare l’“eretico” Strozzi con l’accusa di esercizio illecito della pittura e più precisamente “contra decorem dignitatis sacerdotalis exercuit et exercet artem pictoris, images ac picturas tam prophanas quam non”. Il motivo dell’accusa risiede nel fatto che il religioso crei un dipinto che vada oltre i ristretti canoni del tempo, aderendo al processo di secolarizzazione della pittura che vede negli artisti laici del nord-Europa i promotori

Leggi Articolo »

Gustave Doré, illustratore di fiabe. Tutto quello meno conosciuto di lui. Il video

Nell'ambito del vasto Corpus delle opere di Gustave Doré, accanto ai dipinti - meno noti della sua produzione grafica, ma splendidi - troviamo anche illustrazioni di altissimo livello d'invenzione e di tecnica. Aggirando le tavole molto note realizzate per la Divina Commedia, emergono opere compiute per diversi libri destinati ai bambini e ai ragazzi, tra i quali fiabe e romanzi. a doré 2

Leggi Articolo »

C’è un morto nel ritratto. Come riconoscere presenze funebri nei dipinti. Alberi, tempeste e oggetti

La pittura del Cinquecento si misurò con i volti delle persone defunte. Ma per suggerirne la nuova, eterna condizione, distinguendo l’effigie dello scomparso dall’immagine di una persona ritratta in vita, utilizzava un linguaggio simbolico che faceva uso di alberi spezzati, di figure spettrali e di tempeste.Ecco alcuni esempi

Leggi Articolo »