Home / 2018 / marzo / 15

Archivi giornalieri: 15 marzo 2018

Nude, in blu, sotto i raggi Uv, dipinte con colori fosforescenti. Il video

"Sono sempre stato stupefatto e meravigliato della bellezza che si trova in natura - dice l'artista John Poppleton - Sono ispirato dai colori e dalle trame dei tramonti, dall'emozione e dall'attesa di un fulmine con il suo fragoroso racconto del cuore, dalle maestose cascate, dalla sublimi linee delle montagne con i loro riflessi nei laghi immoti, dalla misteriosa aurora boreale".

Leggi Articolo »

Primi Novecento, la donna intellettuale domina la scena

Corcos decentra il fuoco prospettico spostando la figura femminile, Ada, figlia di prime nozze della moglie, verso destra, concentrando maggiormente lo sguardo dell’osservatore proprio su di lei, che unica rispetto agli altri ritrattati, si rivolge con piglio sicuro e risoluto agli astanti, prendendosi e pretendendo il ruolo indiscussa di protagonista.

Leggi Articolo »

Il fotografo Dominic e le donne più belle d’Oriente. Il video

Nel suo debutto nelle isole dell’amore, in un foto-reportage del 1992, Dominic C ha lavorato, per l’agenzia di stampa Gamma, sui riti ancestrali di Papua, pubblicando le immagini in tutto il mondo. E’ lì che avviene la svolta. Lasciando la sua brillante carriera in Europa, Dominic ha focalizzato la sua attenzione sull’arcipelago indonesiano e ha lavorato su una serie di progetti che lo hanno portato in alcune delle isole più remote. Nel 2005 ha iniziato a lavorare su una serie di libri fotografici, nei quali ha messo a fuoco la dolce bellezza e la sensualità delle donne del sud-est asiatico.

Leggi Articolo »

Cosa sono le architetture automatiche dell’Atelier Blumer? E gli esercizi architettonici?

Esse rappresentano l’ennesima tappa di un percorso didattico e progettuale portato avanti fin dal 2007: nell’ultimo decennio Blumer – che è Direttore e docente dell’ateneo ticinese – ha infatti fornito un modello pedagogico alternativo rispetto al più canonico avvicinamento alla professione architettonica. Secondo il metodo Blumer, i principi fondamentali dell’architettura, della geometria e dello spazio, con tutte le implicazioni tecniche relative, vengono appresi riflettendo innanzitutto sul ruolo del corpo umano, enfatizzandone il ruolo poietico (il corpo che costruisce e produce oggetti), la sua potenzialità scenica (il corpo come dispositivo spaziale in movimento) e il suo essere unità di misura del mondo

Leggi Articolo »

Paul Koudonaris – Un fotografo tra gli scheletri tempestati di pietre preziose. Il video

Gli scheletri furono trovati nel 1578 a Roma quando vennero aperte alcune catacombe contenti le salme della prima comunità cristiana. Alcune di queste spoglie varcarono le Alpi per prendere il posto delle reliquie distrutte durante la riforma protestante e in seguito furono abbellite con un grande assortimento di gioielli e tessuti preziosi

Leggi Articolo »

Si schiudono le uova covate dall’artista francese Abraham Poincheval. Il video

La sofferenza e la straordinaria applicazione sono i criteri che presiedono le opere dell'artista francese Abraham Poincheval. Una sofferenza che sfiora il disumano. L'ultima performance si è tenuta nell'aprile 2017 all'interno degli spazi del museo di Tokyo a Parigi. Il giovane artista si è rinchiuso in una struttura di plexiglass, coperto da un piumino, ed ha iniziato a covare dieci uova. Una sfida, per certi aspetti grottesca, che ha messo a dura prova il suo protagonista. Il riposo concesso, infatti, non è stato più di mezz'ora al giorno. Le uova, per schiudersi, devono essere mantenute a una temperatura costante che è lievemente superiore a quella dell'essere umano due punti: 37°. Per surriscaldarsi, Poincheval ha così dovuto coprirsi a dismisura. Il 18 aprile, il primo risultato con la schiusa di un uovo. Lui ha commentato questo evento con entusiasmo, poiché la nascita del pulcino l'ha fatto sentire all'interno della materia. Naturalmente, al di là del riconoscimento delle estreme capacità di sofferenza dimostrate dall'artista stesso in diverse occasioni, si apre la discussione sul medium e sulle finalità dell'arte, sempre più un fenomeno destinato a suscitare scalpore e sorpresa per forare il guscio impenetrabile dei mass media

Leggi Articolo »

Milo Moirè – L’arte di deporre uova colorate dalla vagina. Il video

Essa non agisce più semplicemente con il corpo, ma sul corpo, lambendo pertanto le performance della citata Abramovich attraverso esperienze che fanno pensare all'autolesionismo. Poichè la semplice nudità non bastava più, Milo ha deciso di svuotare le uova di gallina, di siringarle con colori acrilici e di inserirle nella vagina, per poi eiettarle su una carta dove si spezzano, sprizzando colore. Il foglio, terminata la perfomance viene piegato in due ottenendo un disegno informale che ricorda spesso, poichè simmetrico, l'apparato genitale femminile interno, dominato dalle ovaie, nelle tavole anatomiche

Leggi Articolo »