Home / 2018 / giugno / 13

Archivi giornalieri: 13 giugno 2018

Cos’è “sbagliato” in questa natura morta bellissima? Analizza l’opera e rispondi

Dal 16 giugno 2018, la Galleria Estense di Modena si arricchisce di due nuovi capolavori. Si tratta di due nature morte, Alzatina con fichi, pesche e uva, vaso di fiori e frutta e Alzatina con uva e pesche, vaso di fiori, frutta e farfalla, realizzate agli inizi del XVII secolo (1600-1602) dall’artista conosciuto come il Maestro di Hartford

Leggi Articolo »

Amore, arte e tradimento. Chi era Olga, la danzatrice che restò per sempre la signora Picasso

Lui e Olga, nonostante Picasso si fosse fisicamente staccato da lei, restarono sposati. Fu lei ad essere Madame Picasso, fino alla morte, avvenuta nel 1955. Ma chi era questa bella signora dall'espressione malinconica? Figlia di un colonnello, Olga Khokhlova era nata nel 1891 a Nizhyn, una città ucraina dell'Impero russo. Nel 1912 entrò nella compagnia prestigiosa e innovativa dei Balletti Russi guidata da Serge Diaghilev. Nella primavera del 1917 incontrò Pablo Picasso, mentre l'artista stava preparando, su invito di Jean Cocteau, scene e costumi per il balletto Parade. La ragazza lasciò poi il gruppo, per viaggiare in Sudamerica e, successivamente, per convivere con Picasso a Barcellona

Leggi Articolo »

La frutta tagliata come stampino Warhol e tante altre idee per giocare con la pittura, d’estate

L'arte pop americana ha portato nel mondo la semplicità linguistica del messaggio pubblicitario. Warhol, attraverso varianti cromatiche, serigrafie, opere a stampa ritoccate o calchi e frottage di fiori o frutti ha dimostrato che creare un fondo decorativo nuovo per le case moderne significava dare nuova vita a immagini sempmlici della quotidianità, prive di ogni complessità pittorica, Volete provare, quest'estate, a realizzare, con "stampini" costituiti da fette di frutta, i vostri piccoli capolavori di pop art? Tante idee, oltre la frutta. Ecco il video

Leggi Articolo »

Nan Goldin, la Ballata della dipendenza sessuale. Ma l’amore è sempre malato? Le foto

Ha iniziato a fotografare -era ancora adolescente - a Boston nel 1960, poi a New York, a partire dagli anni 1970. Nan Goldin ha scattato fotografie intensamente personali, spontanee, sessuali, e trasgressive dei suoi familiari, amici e amanti. Dalle immagini che appaiono nel filmato emerge quel lato oscuro legato all'amore, che si basa sul possesso, quindi su una sorta di alienazione, che può esplodere in violenza. a ballata copertina 2

Leggi Articolo »

Andrea Camilleri e il giallo-verità dei Renoir scomparsi

Il creatore di Montalbano ha scritto un thriller ispirato al viaggio in Sicilia del maestro impressionista. La vicenda romanzesca si innesta nella realtà storicamente documentata, inseguendo le tracce di perduti capolavori. Renoir si trovava a Capri con Aline, non ancora sposata, e una lettera del fratello l’avvertì che Wagner era a Palermo e che quella sarebbe stata una buona occasione per fargli un ritratto. Pierre-Auguste era assai meno wagneriano del fratello e si mosse da Capri a malincuore, erano giorni d’intensa passione per Aline. Lasciata la compagna a Napoli, arrivò a Palermo, andò a visitare Monreale e il giorno seguente incontrò Wagner all’Hotel des Palmes. Gli fece il ritratto in trentacinque minuti e quindi se ne tornò di corsa dalla sua Aline.

Leggi Articolo »