Archivi Mensili: marzo 2019

Lucrezia Costa, creare un cortocircuito ad alta tensione tra immagini e concetti

La fotografa, premio finalisti Nocivelli 2018, analizza la propria opera: "Non volevo sovraccaricare di messaggi come spesso accade e ho cercato di rimanere il più oggettiva possibile creando connessioni e concentrandomi sulla superficie della fotografia. La superficie infatti a volte ospita i dettagli più interessanti. Il titolo e la copertina sono una pagina di tilt del computer poiché la mia speranza attraverso questo progetto è quella di creare un cortocircuito nella mente dello spettatore".

Leggi Articolo »

Milo Moiré arriva nuda alla mostra saggio dell’Accademia. E crea il caos. Il video

L'artista Milo Moré ha seminato il panico in una tranquilla mostra d'accademia d'arte, dove i giovani allievi, in Germania, avevano esposto i propri lavori. Un'esposizione di routine, quella scolastica, che mai nessuno avrebbe potuto immaginare esplodesse in un nudo così provocante. Famiglie allibite, professori che cercavano di convincere la performer tedesca di origini svizzere ad indossare almeno un soprabito. Imperturbabile, lei ha continuato il proprio giro

Leggi Articolo »

Victoria Cojocaru. Pelle. Il corpo rivela il profondo con uno splendido involucro

L'artista, premio Finalisti al Nocivelli 2018,: "Va immaginata proprio come una massa che nasce dentro e dal corpo dell’artista, modellandosi sulle sue forme, sulle forme della sua mente. Sulle superfici delle opere(simili a delle pelli ) troviamo esattamente questo, troviamo pensieri cresciuti a dismisura dentro il corpo dell’artista che necessita di esternazione. ‘Pelle’ è un mio contenuto interiore tradotto in elemento visivo, fissato su un corpo esterno al mio ma che è una sua estensione. Ago,filo, forbici sono elementi connessi al mio vissuto personale e mediante e la loro raffigurazione costruisco il mio corpo altro, il corpo artistico che porto all’occhio del mondo"

Leggi Articolo »