Home / Stile arte New York / Frick collection, from Sèvres to Fifth Avenue
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Frick collection, from Sèvres to Fifth Avenue

frick copertina

di Stefano Maria Baratti

L’espressione “arti minori”, che in Italia ha impropriamente relegato il ruolo delle arti decorative a quello di altarini domestici, risale alla disputa sul primato delle arti di età rinascimentale, in un contesto che attribuiva all’opera dell’artista un valore intellettuale e di gran lunga superiore a quello artigianale (o di operatività meccanica), di norma coinvolto con il settore industriale. In un contesto di liberalizzazione del lavoro di pittori, scultori e architetti, derivò pertanto una discriminante classificazione delle arti  che ebbe – nei confronti delle arts décoratifs  – un’atteggiamento quasi esecratorio, malgrado la diffusione capillare di ceramiche e porcellane che nell’ambito della cultura settecentesca fomentò una compiuta rivalutazione del ruolo delle cosiddette “arti minori”.

frick 2

Ma fu solo nell’Inghilterra vittoriana che si cominciò a usare l’espressione  di “arte applicata” (applied art, con il suo equivalente tedesco di Kunstgewerbe), come nuovo concetto di ornamento e trait d’union  teso ad ottemperare due esigenze, quelle di creatività artistica e di prodotto industriale.   

frick3

Ad avvalorare il complesso dibattito sulle arti applicate in relazione con le diverse espressioni (arti decorative, arti industriali, artigianato artistico), utilizzate per indicare oggetti d’uso e di arredamento nel corso dei secoli, la Frick Collection di New York (1 East 70th Street), presenta la mostra  From Sèvres to Fifth Avenue, (fino al 29 Aprile 2016), esclusivamente dedicata  ad una delle più celebri manifatture di porcellana in Europa con sede a Sèvres, in Francia, fondata nel 1740  a Vincennes per volontà di Luigi XV e Madame de Pompadour.

frick 5

La mostra, organizzata da Charlotte Vignon (curatrice delle Arti Decorative),  nella grande Fragonard Room – sede della serie dipinta da Jean-Honoré Fragonard con il Progresso dell’Amore –  riunisce una serie preziosa di modelli di porcellana tenera chiamata “vecchio Sèvres”, unitamente a quelli di porcellana dura che, dopo la scoperta del caolino di S. Yrieix (Limosino), vennero rapidamente diffusi in tutta Europa grazie al materiale brillante che si prestava bene all’esecuzione dei disegni e dei modellini in terracotta degli artisti dell’epoca, come soprattutto quelli dello scultore Étienne Maurice Falconet (1756-1767).  Nel corso degli anni, per il suo prestigio, la manifattura Sèvres, continuerà ad attirare  alcuni fra i più famosi ceramisti, fra cui si ricordano François Boucher, Giovanni Claudio Ciambellano (detto Duplessis padre), Louis-Simon Boizot, Alexandre-Théodore Brongniart e Charles Percier.

frick 6

 

La sala Fragonard, arredata con mobili francesi del Settecento, offre al pubblico una nuova prospettiva volta ad esplorare il ruolo delle porcellane di  Sèvres nell’ottica evolutiva dalla Francia del Settecento alla Gilded Age (l’età dorata) americana, il periodo compreso tra il 1865 e il 1900, che  grazie allo straordinario progresso tecnologico ed economico trasformò gli Stati Uniti nella prima potenza mondiale.  La collezione delle porcellane fu allestita dal magnate dell’acciaio  Henry Clay Frick (1849–1919) durante gli ultimi tre anni della sua vita, e gran parte degli acquisti  ebbero luogo tra il 1916 e il 1918, inclusa la  splendida serie pot-pourri à vaisseau con due vasi à oreilles che Frick comprò per centomila dollari, una somma eccezionale per quei tempi.

frick 4Il museo, ubicato nella Henry Clay Frick House, ex residenza del magnate, progettata dall’architetto Thomas Hastings e costruita fra il 1913 ed 1914, ospita inoltre una serie di capolavori, tra I quali quelli di Hans Holbein, El Greco, Tiziano, Bellini, Costable, Ruisdael, Corot, Rembrandt, Velàzquez e Piero della Francesca.

 

Valutazione gratuita quadri e oggetti - Come vendere e guadagnare da casa - Fare gli artisti e guadagnare

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Pollock e il periodo nero: sgocciolature corvine, fiasco, poi depressione e morte

Lawrence Beck, fotografo – Silenzio ed estasi nel paesaggio

Condividi
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp