Home / News / Acquisti d’arte, la Cina supera l’America ma galleggia tra milioni di falsi
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Acquisti d’arte, la Cina supera l’America ma galleggia tra milioni di falsi

 

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

zengfanzhi (2)

 

Mentre la Cina esplode in ogni settore, rilevando nel gusto un allineamento al gusto occidentale, in arte resta fortemente tradizionalista e nazionalista. Gli acquisti maggiori riguardano veri o falsi oggetti archeologici cinesi, dipinti di pittori cinesi, oggetti di giada proposti come antichi, ma prodotti da aziende specializzate nella realizzazione di copie. Non c’è ancora un’apertura vera alla pittura occidentale, mentre per gli arredamenti, gli abiti e persino le fisionomia – la chirurgia plastica che porta uomini e donne ad essere fisicamente europei – si allineano al modello europeo e americano. L’attenzione per i valori tradizionali connsente di comprendere che questi oggetti della tradizione favoriscono il mantenimento di un’identità culturale e spirituale che risulta cemento della nazione. Si ha persino l’impressione che certi acquisti stratosferici compiuti alle aste di maestri cinesi contemporanei siano mossi da un intento nazionalista, che voglia imporre a livello economico una linea alla via cinese all’arte. Del resto la vecchia partita a ping pong con gli Stati Uniti sta proseguendo. E ora con i dipinti. Mentre gli Stati Uniti hanno già vinto la partita con l’Europa -imponendo, attraverso la mitizzazione sorretta da record d’sta continui l’espressionismo astratto, la pop art e il graffitismo -, cancellando, di fatto, i mercati locali e le espressioni provinciali europee, il colosso resiste e risponde alla battuta di un Warhol con un pittore calligrafo del XVIII secolo o con l’Ultima cena del contemporaneo Zeng. Americani e cinesi hanno la consapevolezza – che manca del tutto all’Europa – che la cultura veicolata dall’arte figurativa è un linguaggio che può essere diffuso soltanto dai vincitori. Sicchè gi spazi un tempo occupati dall’Europa, vengono oggi detenuti dai due colossi. E forse in modo irreversibile perchè gli imprenditori europei non hanno compreso che l’economia passa attraverso la cessione di beni e di immagini della civiltà che li ha prodotti da uno stato culturalmente e politicamente forte a realtà che, in quel momento, vengono colonizzate. Risulta allora ancor più incomprensibile il fatto che gli imprenditori italiani, ad esempio, non svolgano un’ampia azione di mecenatismo e di promozione delle arti e che ci si affidi, in questo settore, soltanto all’involucro della moda, senza passare attraverso le rappresentazioni del mondo garantite dall’arte.


Ma torniamo alla Cina che vive in modo turbolento e caotico il passaggio al collezionismo, inteso anche come investimento capace di trasformarsi in identità culturale e in una supervaluta, alternativa agli investimenti immobiliari. I cinesi hanno superato, a livello di giri d’affari, nelle aste, gli americani. La domanda è così grande che l’anno scorso, in un paese che a malapena ha un mercato dell’arte che ha solo due decenni, i ricavi d’asta riportati sono stati fino a 900 per cento rispetto al 2003: 8,9 miliardi dollari, mentre il mercato delle aste degli Stati Uniti per il 2012 è stato 8,1 miliardi dollari.Il problema gravissimo per le organizzazioni di vendita è quello degli insoluti, che hanno livelli elevatissimi. In molti casi gli acquirenti non pensano che alzare una paletta nel corso di un’asta non sia un’opzione di acquisto, ma l’acquisto stesso. Molti acquirenti non concludono l’iter commerciale anche perchè, essendosi fatti trascinare dalla gara e dovendo compiere esborsi notevoli, sono dilaniati dal dubbio del falso, In Cina proliferano le repliche.
“Il sentiero della produzione antiquaria”-scrive il New York Times -alimenta la vendita di falsi dipinti e falsi bronzi – A Jingdezhen, città tra le montagne aspre della Cina sud-orientale, piccoli laboratori realizzano squisite riproduzioni di Ming e Qing porcellana. Gli artigiani costruiscono forni a legna che aiutano a creare trame sottili e smalti. A Yanjian, un polveroso villaggio nella provincia centrale di Henan, usano l’ammoniaca in bronzo per indurre corrosione e produrre quella stesso verdastro, quella patina ossidata che deriva dall’esposizione dell’oggetto all’acqua o all’umidità delle terra consentendo a una coppa a campana, per antiche libagioni rituali, prodotta pochi giorni prima di passare per un manufatto rinvenuto da una tomba.
E a Pechino, Tianjin, Suzhou e Nanjing, pittori altamente qualificati e calligrafi replicano le pennellate dei maestri venerati. I cosiddetti dipinti tradizionali cinesi di solito raffigurano la bellezza naturale delle montagne, fiumi e foreste in stile antico, e, insieme con la calligrafia, sono i cavalli di lavoro del mercato dell’arte in Cina, pari a quasi la metà del denaro preso in all’asta l’anno scorso. Così, in tutto il paese, i pittori lavorano per copiare maestri come Qi Baishi e Fu Baoshi, anche il laboratori dove operano ottocento copisti”.

 

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni: MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri  

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg  WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Meraviglie d’Austria: la Grossglockner Hochalpenstrasse, strada alpina e patrimonio storico

Ricordi allucinati d’infanzia diventano arte. Sgabuzzini, strane cose. Verso il panico