Home / Aneddoti sull'arte / Allegoria del nome – Quando gli artisti si firmavano dipingendo animali o rebus
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Allegoria del nome – Quando gli artisti si firmavano dipingendo animali o rebus


PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995 

di Federica Novali e Luca Turelli

 

Il piacentino Felice Boselli (1650-1732) fu un abile e prolifico autore di nature morte, molto apprezzato al suo tempo, maestro nel rappresentare interni fumosi di cucine, macellerie e ricche dispense dove campeggiano tavole imbandite con carni, selvaggina e verdure. Una realtà quotidiana indagata con grande forza stilistica e pennellate ricche di colore.

boselli

 

Boselli era uso firmarsi “Felix”, traduzione latina del proprio nome di battesimo. Giocando con l’analogia di questo termine con la parola “felino”, egli si divertiva sovente ad inserire nelle sue opere gatti, quasi fossero una seconda firma. Ecco dunque spuntare, sotto i tavoli, furbi musetti pronti ad avventarsi sulla cacciagione, o a puntare una fila di gustose salsicce.

Scrutando tra le pieghe del tempo si scopre che Felice Boselli è il continuatore di una tradizione – quella delle firme celate nel dipinto sotto forma di immagini – che già alla fine del Quattrocento e poi per tutto il Cinquecento aveva attecchito, producendo solide radici, attraverso l’azione di numerosi artisti.

Stile si era già occupato dell’argomento attraverso studi approfonditi. Citiamo il caso del San Girolamo di Dosso Dossi, conservato al Kunsthistorisches Museum di Vienna e datato 1518 (vedi Stile 108). Si tratta della “sola opera siglata dal pittore, non una firma scritta, bensì resa nella forma indiretta e curiosa del rebus.

dossi rebus

In basso a sinistra compare una ‘D’ maiuscola attraversata da un osso: Dosso”. E poi Giorgione. Anche lui “era solito dilettarsi con i rebus se è vero che, come afferma Enrico Guidoni, avrebbe inserito le iniziali del suo cognome ‘Ci’ (Cigna) in diversi lavori”.

La consuetudine di firmarsi tramite figure, tanto diffusa all’epoca – ne parla anche Baldassarre Castiglione -, è figlia di un rinnovato rapporto dell’artista con la scienza, con il sapere, con l’intelletto. Non più solo spettatore esterno caratterizzato da uno sterile e distaccato legame con gli ambienti colti, ma protagonista della rivoluzione umanistica del Rinascimento.

Con questa chiave di lettura vanno interpretati pure alcuni quadri di Francesco Galli e Bartolomeo Passerotti. Galli, detto anche Francesco Napoletano (?-1501), in ricordo delle origini partenopee, suggella il San Sebastiano della chiesa di San Barnaba a Brescia con modalità assai curiose. Su di un sasso, accanto al piede destro del santo, è vergata la scritta FRAN / NEAP (Francesco Napoletano, appunto), sotto la quale è disegnata una figura molto stilizzata che era stata sino ad ora identificata con un cherubino.

 

galli-particolare roccia

Il dubbio, però, è lecito. Che senso potrebbe avere l’immagine di un cherubino apposta nei pressi della firma del pittore? E se quell’insolita e non facilmente decifrabile creatura alata fosse invece un gallo? Francesco Galli avrebbe così seguito l’irresistibile stimolo di inserire il proprio nome sotto forma di rebus, usufruendo di un codice comprensibile a pochi.

Che dire poi dei passeri che dagli angoli delle opere del bolognese Bartolomeo Passerotti (1529-1592) scrutano lo spazio esterno con sguardo attento e divertito in quella che potrebbe apparire una metaforica sfida dell’artista nei confronti dell’osservatore, chiamato in causa a sua insaputa per interpretare il reale ruolo del volatile nella composizione?

passerotti-particolare

 

Sia nei dipinti sacri che nel quadro Pollivendole il piccolo uccello è defilato. Nell’ultimo dipinto citato è relegato nella parte destra rispetto al centro dell’azione, delicatamente poggiato sull’orlo di un bicchiere di vino inserito in un otre, un probabile rimando alla passione del pittore per il nettare di Bacco. Il pennuto ritorna con caratteri simili nella pala eseguita nel 1565 per la chiesa di San Giacomo Maggiore in Bologna, dove è rappresentato in compagnia della Madonna e i santi Agostino, Stefano, Giovanni Battista, Antonio abate e Nicolò con i committenti coniugi Brigola, solo in apparenza indifferente alla solennità ed alla sacralità della scena.

L’artista caravaggino Fermo Stella si firmava dipingendo un oggetto di ferro,  fer (ro) accostato a un topo-  mus – e a una stella. Fer-mus Stella.

 

IL REBUS DELLA FIRMA IN FERMO STELLA, CLICCA SUL NOSTRO LINK INTERNO, QUI SOTTO

www.stilearte.it/un-rebus-come-firma-pittorica-ce-qualcuno-in-grado-di-risolverlo-tutto/

 

L’ALLEGORIA DEL NOME IN TIZIANO. CLICCA, QUI SOTTO. IL NOSTRO LINK INTERNO

www.stilearte.it/tiziano-e-la-sua-giovane-amante-il-legame-svelato-nel-quadro-da-una-viola/

 

L’ALLEGORIA DEL NOME IN RAFFAELLO CLICCA, QUI SOTTO. IL NOSTRO LINK INTERNO

https://www.stilearte.it/il-nobel-dario-fo-riprende-la-scoperta-di-stile-arte/

 

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni:
MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri
 

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

   

Royal Talens: il rinomato brand - fondato nel 1899 e da sempre sinonimo di grandissima qualità - ha presentato  il suo più prestigioso set di pittura ad olio. Se si vuole acquistare o regalare il meglio del meglio ecco l'Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli. La vernice ad olio della gamma Rembrandt è realizzata con la più elevata concentrazione possibile di pigmento finemente macinato, con tutte le 24 pitture del set classificate come resistenti per 100 anni alla luce.Clicca qui per visualizzare e acquistare i prodotti Royal Talens

Royal Talens – Scatola con colori ad olio Rembrandt – Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli - Acquistala qui

E' possibile acquistare anche un set più accessibile al grande pubblico,  il Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition. Meno colori e meno accessori, ma qualità massima.

Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition - Acquistala qui

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland

Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio

WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg

Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione

WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabil e Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON

Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.

REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Come funzionava la bottega di un pittore antico? Diverse figure, diverse funzioni. L’analisi dei ruoli

Ecco i demoni del peccato che apparvero a Costanza, protettrice del Caravaggio