Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Amedeo Modigliani, il primitivo. 130 opere raccontano il suo rapporto con civiltà lontane o arcaiche

Condividi:

Seguici su Facebook e metti Mi Piace alla pagina di Stile Arte:

Dal 17 settembre 2021 al 9 gennaio 2022

Tutta la sua vita fu segnata da povertà, sventure, eccessi di droghe e malattie gravi. I guadagni conseguiti vendendo le sue opere d’arte consentivano, a malapena, di coprire le spese per l’affitto e per il minimo indispensabile. La vita di Modigliani fu molto drammatica: già all’età di undici anni, venne colpito da una pleurite grave. A quattordici anni, nel 1898, si ammalò di tifo. Più tardi, fu affetto da una forma cronica di tubercolosi che, alla fine, gli costò la vita. Due giorni dopo la sua morte, la sua fidanzata Jeanne Hébuterne, incinta di otto mesi, si tolse la vita.

L’Albertina di Vienna ricorda Amedeo Modigliani (1884-1920) con una mostra organizzata in occasione del 100° anniversario della sua morte e rinviata di un anno, a causa della pandemia. La curatela è di Marc Restellini che ha raccolto i pezzi principali dalle collezioni private e dei musei degli Stati Uniti, di Singapore, della Russia, del Musée Picasso a Parigi e della collezione Jonas Netter, che sostenne, acquistando dipinti, il pittore. La mostra legge il fenomeno Modigliani inserendolo nella Parigi avanguardista dell’epoca. Il pittore livornese, che tecnicamente s’era formato in Italia – e che aveva dentro di sé tanto il Rinascimento, quanto la pittura dei Macchiaioli – divenne l’artista che conosciamo, solo dopo l’arrivo a Parigi.
A Parigi si sentì libero di esprimersi e di cercare. E, con serietà, possiamo ammettere che la svolta non avvenne nel nostro Paese, ma all’ombra della Tour Eiffel.

blank

Per quanto Modigliani fosse un isolato, respirò, evidentemente, il desiderio parigino di novità e di rinnovamento. Per questo la mostra di Restellini accosta le opere di Modigliani a quelle di Pablo Picasso, Constantin Brâncuşi e André Derain, così come ai manufatti delle culture del mondo preistorico e delle civiltà non europee, che tanta parte ebbero nell’indicare una via di recupero di forme essenziali.
Per capire quanto fosse diversa l’arte di Modigliani e degli altri modernisti-primitivisti rispetto a ciò che piaceva, diffusamente, in quegli anni dobbiamo ricordare che, nello stesso periodo, dipingevano, con massimo successo, impressionisti e post-impressionisti. E che un’altra buona fetta del mercato era assorbita dalla pittura accademica.
Contemporaneamente dobbiamo però sottolineare che l’ansia di ripensare il mondo e un linguaggio nuovo per esprimerlo
era diffusa, tra i giovani d’inizio Novecento, con diverse istanze all’apparenza devianti. Nello stesso periodo si sviluppa ed esplode – a partire dall’Italia, il Futurismo, che intende cambiare il mondo, guardando avanti, al futuro e alla tecnologia.
Modigliani e gli altri, invece, rivolsero lo sguardo al passato remoto o a civiltà lontane, reinterprendo la visione sintetica della realtà e la presenza di elementi spirituali o legati agli archetipi.
La mostra dell’Albertina intende documentare questo ritorno alle origini, questa rilettura di modelli arcaici da proiettare nel presente che caratterizzò, in modi diversi, ma con comuni radici, Modigliani e Picasso.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!