Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Amore e Psiche in un papiro del II secolo e in un dipinto di Crespi celebrano la giornata del disegno

Condividi:

Seguici su Facebook e metti Mi Piace alla pagina di Stile Arte:

Istituto papirologico Girolamo Vitelli , che ha sede a Firenze, celebra la giornata mondiale del disegno, pubblicando sui social  il papiro del mese: un bel disegno su papiro databile al II secolo d.C. (PSI CongrXX 20, ritrovato a Ossirinco e conservato al Museo Archeologico di Firenze). “Una donna, forse in piedi, tiene in mano qualcosa che ormai non è più riconoscibile (ma che è probabilmente una lucerna) e guarda un uomo disteso su un letto di cui si scorge parte della struttura lignea e l’arredo tessile. – spiegano gli studiosi – Si tratta del mito di Amore e Psiche, destinati a potersi amare solo se il volto di Amore resta ignoto a Psiche. Qui sembra essere rappresentata la scena in cui Amore, svegliato da una goccia d’olio caduta dalla lucerna, si accorge che Psiche, vinta dalla curiosità, non ha rispettato la promessa e ha visto il volto dell’amato. Lo sguardo di Amore, deluso, sembra guardare lontano, ormai certo di dover abbandonare Psiche. Il medesimo momento è riprodotto in un dipinto realizzato all’inizio del XVIII secolo dal pittore bolognese Giuseppe Maria Crespi e oggi conservato alla Galleria degli Uffizi”.

blank blank

“I papiri – prosegue l’Istituto papirologico Girolamo Vitelli – ci hanno restituito anche disegni e raffigurazioni di altro genere. Talvolta sono frammenti di libri illustrati, nei quali il testo, su rotolo o su codice, poteva essere accompagnato e arricchito da immagini (ad esempio, manuali di ambito tecnico come quelli di geometria o di medicina). Spesso, però, si tratta di esercizi e prove in vista di riproduzioni su altri materiali e supporti (come affreschi, mosaici, stoffe)”.

blank

I papiri di Ossirinco – ai quali l’opera pubblicata appartiene – furono trovati a partire dal 1897, durante una spedizione nel medio Egitto, da due archeologi di Oxford che avevano trovato le discariche di una cittadina fiorente ai tempi dell’Impero romano, Ossirinco, appunto, abitata dai discendenti degli immigrati greci che avevano colonizzato l’Egitto dopo la conquista di Alessandro Magno. Qui furono recuperati 500.000 frammenti di papiro – tanti sono quelli che sono stati catalogati -, testi eterogenei tra i quali capolavori perduti della letteratura greca, lettere private, testamenti, contratti, petizioni, liste della spesa, disegni.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!