Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Bologna nelle mappe e nelle vedute. Duecento pezzi raccontano la città tra il XVI e il XIX secolo

Condividi:

Seguici su Facebook e metti Mi Piace alla pagina di Stile Arte:

A Bologna, nel nuovo spazio di Arcadia Antichità, sito in via S. Vitale 24/C – ARCADIA ARTE, è stata inaugurata la mostra inedita “BOLOGNA LA DOTTA, BOLOGNA TURRITA” – Mappe, vedute e piante della città di Bologna dal XVI al XIX secolo, curata dall’esperto Ermanno Bertelli, titolare di Lux in Art e proprietario della collezione.

La mostra – che resterà aperta fino a fine febbraio 2022 – è il frutto di una lunga ricerca e dedizione da parte del curatore, ed è interamente dedicata alla città di Bologna, rappresentata nelle antiche stampe dal XVI al XIX secolo, tutte esposte negli spazi di ARCADIA ARTE, un ampio spazio dedicato alla vendita e all’acquisto di importanti opere d’arte e antiquariato internazionali.

Nel dettaglio la mostra, mai rappresentata prima nella città di Bologna, è composta da più di duecento opere, di cui 96 dettagliate nel catalogo relativo, sono rappresentate in un percorso suddiviso in tre tematiche, territori, piante e vedute, illustrate ai visitatori con spiegazioni tecniche e aneddoti. Nelle quattro sale espositive, curiosi e appassionati potranno apprezzare i prodotti artistici esposti secondo un ordine cronologico e una sequenza circolare, come a voler percorrere un viaggio nel tempo.

blank

“Nell’anno dedicato al riconoscimento dei Portici di Bologna come patrimonio mondiale UNESCO, si potranno ammirare le Porte di Bologna di Antonio e Luigi Basoli (1817), composte da quattordici tavole, la spettacolare Pianta di Agostino Mitelli (1692) in quattro fogli, e una raccolta di ventiquattro opere dedicata alle Torri Garisenda e Asinelli nell’Ottocento. Sarà inoltre possibile farsi accompagnare dall’esperto per una visita guidata attraverso le stampe antiche, acquistare il catalogo o un’opera esposta. Il mio augurio è che questo importante evento possa risvegliare la passione di collezionisti, studiosi e anche di un nuovo pubblico” spiega Ermanno Bertelli, curatore della mostra.

“Lo spaccato storico narrato dalla mostra ripercorre, nei secoli, quei grandi cambiamenti sociali e territoriali che, a metà ‘800, hanno portato fra le varie cose alla nascita del movimento cooperativo. Un movimento che si è diffuso a macchia d’olio in tutta Europa e che, nel 1902, ha visto nascere anche il nostro istituto di credito, che nel 2022 celebrerà i suoi 120 anni. Più di un secolo di vicinanza concreta alle nostre comunità e ai nostri territori, nel segno dei valori fondanti del Credito Cooperativo: cooperazione, reciprocità, localismo e concretezza” sottolinea Andrea Rizzoli, Presidente di BCC Felsinea, main sponsor della mostra.

“Confcommercio Ascom Bologna, con piacere, si unisce alle imprese associate che, con passione, si impegnano a valorizzare il nostro patrimonio storico e culturale e questa iniziativa ne rappresenta un eccellente esempio perché racconta, attraverso molte opere inedite, luoghi, strade e mappe la nostra antica e bella Bologna” commenta Giancarlo Tonelli, il Direttore Generale Confcommercio Ascom Bologna.

Il nuovo spazio ARCADIA ARTE nasce da un lungo e fervido percorso intrapreso, trenta anni fa, da Luca Mazzoni e Mario Gandolfi quando, in città, viene aperta ARCADIA ANTICHITA’, la loro prima galleria d’arte.

Dedicandosi allo studio, alla ricerca e all’acquisto di arredi di gusto internazionale per la loro selezionata clientela (dipinti sculture e arredi antichi) due anni fa, spinti dalla passione e da una approfondita ricerca stilistica, Mazzoni e Gandolfi ampliano la loro sede con un nuovo progetto ARCADIA PREZIOSI, due vetrine adiacenti a ARCADIA ANTICHITA’ dedicate alla vendita e all’acquisto di argento, oro, orologi da collezione e pietre preziose da investimento (brillanti zaffiri rubini e smeraldi).

“Ad ARCADIA ANTICHITA’ e ARCADI PREZIOSI si aggiunge oggi il nuovo spazio ARCADIA ARTE, una galleria dal gusto internazionale nel centro storico di Bologna accanto alle altre sedi a pochi passi dalle due Torri. È all’interno di questi saloni che circondano una magica corte in un antico palazzo storico che abbiamo in programma di organizzare mostre d’arte e di mostrare inedite collezioni come quella di BOLOGNA LA DOTTA, BOLOGNA TURRITA” illustrano Mazzoni e Gandolfi, titolari di ARCADIA ARTE.

“Inoltre, per promuovere il programma di attività di Arcadia Arte stiamo pensando di costituire un’associazione culturale attraverso la quale perseguire, tra più soggetti, (pubblici e privati, realtà istituzionali, imprese) finalità comuni e presentare al grande pubblico iniziative culturali e artistiche inedite ed innovative” concludono Mazzoni e Gandolfi.

Nella primavera/estate 2022 Lux in Art e Arcadia Antichità inaugureranno in via S. Vitale 24/c la loro nuova mostra Ai confini del Mondo, interamente dedicata alla storia della geografia attraverso le mappe e le incisioni cartografiche antiche, dal XVI al XVIII secolo. La mostra aprirà, successivamente al pubblico, e sarà arricchita da conferenze tematiche, visite guidate ed eventi artistico-musicali. Il corpus dell’esposizione è composto dalle settanta opere della collezione Lux in Art di Ermanno Bertelli.

Come se non bastasse, a cento anni dalla nascita, Arcadia Arte ospiterà una grande mostra tributo all’artista Mario Nanni (1922 – 2019), a cura di Valerio Dehò e Lorenza Miretti. Mario Nanni ha preso parte a tutti gli eventi artistici più importanti sia nazionali che internazionali: dalla VII Biennale Internazionale del Mediterraneo” (Alessandria d’Egitto – 1968), alla Biennale di Venezia (1984), dalla prima personale curata da M. Calvesi (Salone Annunciata, Milano – 1960), alla mostra itinerante “Giovani pittori italiani” voluta da F. Arcangeli (Spagna – 1963), all’“Antologica” a cura di F. Caroli (Galleria d’Arte Moderna, Bologna – 1985), alla mostra “Mappe, segno, ambiente” a cura di L. Miretti (Assemblea Legislativa, Bologna – 2017).

“L’evento bolognese proporrà un ampio corpus di lavori (alcuni pluripremiati, altri sconosciuti) che testimoniano l’intensa attività artistica di Mario Nanni tracciando, al contempo, una mappa, a volte inedita, a volte dimenticata, della cultura italiana” annuncia Lorenza Miretti, critica d’arte e nipote di Mario Nanni.

L’esposizione “Bologna la Dotta, Bologna Turrita” avrà i seguenti orari di apertura – lunedì-sabato 10.00/13.00 e 1530-19.30 – è ad accesso libero, con richiesta di green pass all’entrata. Informazioni a [email protected] www.arcadiantichitapreziosi.it, tel. 051.272919.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!