Home / Gioielli nell'arte / Boucheron – Con gioielli d’arte ha reso preziose le anime di due secoli. Storia, immagini e quotazioni
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Boucheron – Con gioielli d’arte ha reso preziose le anime di due secoli. Storia, immagini e quotazioni


Status Symbol Boucheron. Gli investimenti economici e la redditività, le linee di moda, le linee storicizzate e le rispettive quotazioni di mercato, l’andamento del mercato dei “titoli” dei gioielli della Maison Boucheron

di Paola Gnutti

Una buona parte della storia della gioielleria moderna è legata al nome di Boucheron. Frédéric Boucheron aprì il suo primo punto vendita nel 1858, e per circa cento anni il suo marchio fu uno dei più prestigiosi in Francia, simbolo di classe, ricchezza e potere di nobili e borghesi; tutti venivano ricevuti secondo i rigidi dettami dell’etichetta, dove la nobiltà di sangue aveva ancora importanza, più di quella di portafoglio. Dal 1870 al 1880 Boucheron, incoraggiato dal successo parigino, aprì filiali a New York e a Mosca, dando al proprio stile una dimensione mondiale; da sempre questa ditta legò la sua fama all’uso di pietre straordinarie per dimensione e purezza; lo stesso fondatore fu un estimatore e sperimentatore eccellente di tutte le novità tecnologiche per quanto riguarda i tagli delle pietre e l’accostamento dei materiali. “Teorico” dell’Art Nouveau e dello “Stile naturale o floreale”, in voga nell’epoca, capì, tra i primi, che questo non avrebbe avuto lunga vita, e precedette molti suoi colleghi sulla via del rinnovamento, semplificando le montature fino a renderle invisibili. Amante dei materiali semplici (cristallo di rocca, legno, acciaio), li accostò frequentemente all’oro e alle pietre preziose più rare, realizzando monili originalissimi.

L’abilità di Frédéric fu riconosciuta da tutti e premiata nelle varie esposizioni internazionali. Le stesse qualità vengono riconosciute al figlio Louis che, fresco di laurea in ingegneria, applicò le sue conoscenze tecnologiche alla gioielleria. Inizialmente Louis fu uno dei massimi esponenti dell’Art Déco, fondendo insieme tracce di spirito cubista, cromatismo acceso, pietre straordinarie, con un eclettismo senza precedenti che lo portò, nel 1931, a creare gioielli d’ispirazione coloniale legati all’arte africana; i tagli quadrato, baguette, a prisma e a trapezio innovarono gli effetti di rifrazione della luce sulle pietre aumentando, così, il “particolarismo” di certe realizzazioni: collezionisti e musei  li acquistarono immediatamente.
boucheron foto 1

Gli anni Trenta videro Boucheron produrre accessori diversi per le emancipate donne di quel periodo: borse ricamate con perle e lustrini, bocchini lunghi anche settanta centimetri, spille tempestate di diamanti da agganciare anche ai revers delle giacche da smoking maschili, cinture – gioiello e bracciali – polsino per adornare le braccia nude, per non parlare degli orologi che vestivano i polsi con ricercatissime preziosità. Il taglio baguette dei diamanti permetteva di creare un effetto a cascata o a piccole onde;  i capelli corti e i colli finalmente nudi suggerirono a Louis il ritorno degli orecchini pendenti, a volte così lunghi da sfiorare le spalle: le dive di Hollywood spesero migliaia di dollari per poter sfoggiare le sue creazioni. Louis Boucheron veniva indicato come il “Gioielliere da Mille e una notte”: ed affettivamente tra i suoi clienti più affezionati c’erano i ricchi orientali. Un rapporto privilegiato fu quello che unì Louis allo Scià: nel 1931 il gioielliere fu incaricato di valutare i tesori dell’Iran e fu nominato custode ufficiale di quei beni.
boucheron foto 2



Il tesoro comprendeva i due diamanti rosa più grandi mai scoperti, centinaia di smeraldi, tutti di una caratura elevatissima, uno dei sette troni del Gran Moghuol ed un mappamondo decorato con più di cinquantaduemila pietre preziose. Passarono, però trent’anni prima che il tesoro fosse valutato e il museo, destinato a custodirlo terminato: la costruzione fu interamente progettata dallo stesso Boucheron, che rispolverò per l’occasione il suo titolo di studio. La gioielleria Boucheron, giunta alla quarta e quinta generazione, continua ancor oggi a mantenere la sua allure indipendente dalle mode e dagli stili, restando fedele all’impronta che Frédéric Boucheron aveva delineato a metà dell’Ottocento

 

I RISULTATI D’ASTA, LE QUOTAZIONI, IL VALORE DI MERCATO DEI GIOIELLI DI Frédéric Boucheron, CON FOTOGRAFIE E SCHEDE. PER ACCEDERE, CLICCA QUI SOTTO. ALL’INIZIO DELLA PAGINA VEDRAI SE CI SONO OPERE DI Frédéric Boucheron  ALL’ASTA IN QUESTO MOMENTO. attendi un attimo. SCENDI POI CON IL CURSORE VERSO IL FONDO DELLA PAGINA PER TROVARE I RISULTATI D’ASTA


www.christies.com/LotFinder/searchresults.aspx?action=search&searchtype=p&searchFrom=auctionresults&entry=Fr%C3%A9d%C3%A9ric%20Boucheron

I RISULTATI D’ASTA, LE QUOTAZIONI, IL VALORE DI MERCATO DEI GIOIELLI DI Louis Boucheron, CON FOTOGRAFIE E SCHEDE. PER ACCEDERE, CLICCA QUI SOTTO. ALL’INIZIO DELLA PAGINA VEDRAI SE CI SONO OPERE DI Louis Boucheron ALL’ASTA IN QUESTO MOMENTO. attendi un attimo. SCENDI POI CON IL CURSORE VERSO IL FONDO DELLA PAGINA PER TROVARE I RISULTATI D’ASTA

www.christies.com/LotFinder/SearchResults.aspx?action=search&searchFrom=header&lid=1&entry=Louis%20Boucheron

I RISULTATI D’ASTA, LE QUOTAZIONI, IL VALORE DI MERCATO DEI GIOIELLI STORICI DELLA MAISON BOUCHERON, CON FOTOGRAFIE E SCHEDE. PER ACCEDERE, CLICCA QUI SOTTO. ALL’INIZIO DELLA PAGINA VEDRAI SE CI SONO OPERE STORICHE DELLA MAISON BOUCHERON ALL’ASTA IN QUESTO MOMENTO. attendi un attimo. SCENDI POI CON IL CURSORE VERSO IL FONDO DELLA PAGINA PER TROVARE I RISULTATI D’ASTA

www.christies.com/LotFinder/SearchResults.aspx?action=search&searchFrom=header&lid=1&entry=Boucheron

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni: MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri  

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg  WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Martina Hoogland Ivanow, estranei a sé e al mondo. Poesia e malinconia. Gli scatti dell’autrice

Cosa significa fauves? Capire i Fauves in 5 punti e con un breve video