Press "Enter" to skip to content

Posts published in “archeologia”

Trovata la tomba di una ricca matrona del V secolo e dell’élite. Gioielli e oggetti per il trucco

Fu sepolta con una ciotola di vetro verde chiaro, decorata, che si pensa sia stata realizzata intorno all'inizio del V secolo, quindi avrebbe potuto essere un cimelio di epoca romana. Altri oggetti funerari includevano anelli multipli in lega di rame, un anello "zoomorfo" d'argento, spille, dischi, accessori per cinture di ferro e oggetti in avorio

Acquisito dagli Uffizi busto romano del I secolo a. C. mentre inizia programma sulle acconciature imperiali

Non è improbabile che il personaggio raffigurato fosse un ricco commerciante, abituato a viaggiare attraverso il Mediterraneo orientale e dunque conoscitore della cultura greca. L’opera, una rilevante testimonianza degli anni turbolenti di Giulio Cesare e Ottaviano, era in vendita

Una studentessa trova un antico orecchino d’oro nella necropoli di Mozia, in Sicilia

L'antica città di Mozia si trovava sull'isola di San Pantaleo, nello Stagnone di Marsala, in Sicilia. L'isola era abitata da una popolazione autoctona, durante l'età del Bronzo, che si integrò con i fenici, che trasformarono questo lembo di terra - a partire dal XII secolo a. C. - in una base commerciale fondamentale per i commerci nel Mediterraneo. Mozia visse per secoli una fase di particolare prosperità, come testimonia Diodoro Siculo; al tempo dei romani l'importanza e il prestigio di Mozia erano però già svaniti, a causa di una serie di conflitti intercorsi con i greci.

Scavi archeologici a San Galgano. Trovato un frammento di boccale del ‘500 con spada nella roccia

Ciò emerge dagli scavi nel pressi del sacro edificio di Montesiepi, nel quale - a livello del pavimento, c'è una roccia nella quale il cavaliere Galgano, chiamato dal Signore, abbandonata la guerra e l'esistenza mondana, diventando un eremita, avrebbe infisso la propria spada, trasformandola così in un crocifisso. Il frammento di maiolica era nei pressi di un'area lungo la quale scorreva una canaletta di scolo

Santuario Gallo-Romano, statuetta di Marte e oggetti del luogo culto trovati sulla cima di un colle

Il santuario fu fondato nel I secolo aC e operò per almeno cinque secoli, fino al IV secolo dC. Trovati i resti delle terme per i fedeli che erano in un'area contigua al recinto sacro e quelli di alcune abitazioni che si pensa possano essere state utilizzate dai religiosi e dal personale di servizio del complesso religioso stesso