Press "Enter" to skip to content

Posts published in “archeologia”

Le Grotte di Catullo viste dal drone. Storia ed emozioni di una porzione di paradiso sul Garda

Un sondaggio nel settore meridionale della villa ha infine accertato l'esistenza di alcuni vani pertinenti ad un edificio antecedente la grande villa, intenzionalmente abbandonato e demolito a livello delle fondazioni al momento della nuova costruzione. Era quella la casa del Poeta?

Trovata una tomba romana di piombo. All’interno una 16enne e un bambino. Con unguentari e il Gioco dei Ladri

Il gioco Ludus latrunculorum, o più semplicemente dei Latrunculi (briganti, mercenari), poteva avere assonanze con i moderni scacchi e con la dama.
I briganti, secondo le ricostruzioni basate su più fonti, potevano muoversi in orizzontale o verticale per un qualsiasi numero di caselle e non potevano passare sopra un'altra pedina. Alcune pedine potevano muoversi anche in diagonale. Quando una pedina raggiungeva il lato opposto della scacchiera assumeva particolari compiti che non conosciamo, forse otteneva qualcosa che oggi potremmo definire super-poteri

300 sarcofagi perfettamente conservati e la piramide di una regina sconosciuta scoperti in Egitto

"Le bare hanno volti individuali, ognuno unico, distinguendo tra uomini e donne, e sono decorate con scene del Libro dei Morti", ha spiegato Hawass. Una bara ha una maschera d'oro, ha aggiunto. Sono stati recuperati anche pezzi del gioco Senet, piccole statuette, statue del dio Ptah-Sokar e un'ascia di metallo

Due teste di divinità del 450 a. C. trovate in un’auto dalla Guardia di finanza. Test conferma. 2 denunciati

L’autenticità dei due reperti è stata confermata dalla metodologia messa a punto dai laboratori PH3DRA dell’Università di Catania da docenti e ricercatori del dipartimento di Fisica e Astronomia Ettore Majorana, specialisti nel campo dei test di autenticità tramite termoluminescenza, e del dipartimento di Ingegneria elettrica elettronica e informatica. La ceramica, infatti, con il tempo muta la luminescenza. Una scala di valori ne consente la datazione certa

Trovato un cranio di 3200 anni fa trapanato in modo anomalo. Fu una sofisticata operazione chirurgica?

Il taglio operato sul cranio è realmente molto minuzioso e differisce dagli empi di trapanazioni, molto più sommarie, svolte generalmente secondo un disegno circolare. L'osso è stato tagliato seguendo una sezione triangolare e con massima accuratezza come dimostra un taglio progressivo del tessuto osseo, esercitando una minima pressione

Trovate dagli archeologi mura ciclopiche in Puglia e uno scheletro. Qui morì il re di Sparta

I Messapi erano una tribù iapigia - una popolazione orinaria della costa orientale dell'Adriatico - che nell'antichità classica occupava il territorio corrispondente all'attuale Salento. Le altre due tribù Iapigie, i Peucezi e i Dauni, erano stanziate rispettivamente nel centro e nel nord della Puglia

Lavori per la rete del gas. Emerge, intatto dopo 2000 anni, riscaldamento a pavimento romano

Il calore generato da un camino sul lato occidentale della stanza poteva far circolare tra i pilastri. Il soffitto in mattoni installato tra il massetto e i pilastri serviva anche ad accumulare calore. Come ben sabbiamo il sistema di riscaldamento a pavimento dei romani era particolarmente efficace. Un grosso focolare, posto generalmente in un punto più basso rispetto all'edificio, veniva caricato di legna che veniva bruciata. il fumo caldo, invece d'essere disperso immediatamente dalla canna fumaria veniva veicolato sotto il pavimento dotato di un'ampia intercapedine, realizzata con pilastrini di mattoni. Il pavimento, naturalmente, era perfettamente sigillato per evitare che i fumi entrassero in casa. Il tiraggio lento era garantito da una canna fumaria posta alla fine dell'area da riscaldare

Lavori stradali a Fondi. Emerge l’Appia antica. Il tratto non sarà coperto ma verrà musealizzato

La possibilità di valorizzare, non qualche frammento, ma un intero tratto di antica via Appia appare ancor più interessante alla luce della candidatura dell’antica arteria a Patrimonio dell’Unesco. Un iter nel quale il Comune di Fondi aveva già un ruolo di primo piano, destinato con queste ultime novità a crescere ulteriormente.