Home / Arte Eros (pagina 20)

Arte Eros

Un’antologia di pittura erotica, scultura erotica, foto di nudo artistico, disegni con tema sessuale dagli albori della civiltà, fino al contemporaneo. Alla fine di questa pagina troverai dei numeri che ti permetteranno di proseguire a sfogliare la raccolta. Letto un saggio, se vuoi, torna indietro con la freccia in alto a sinistra, sul tuo computer, e leggine un altro. La raccolta si accresce quotidianamente di nuovi apporti e pertanto si configura come una sorta di app gratuita dedicata alla pittura erotica, all’arte erotica, ai disegni pornografici del Cinquecento, Seicento, Settecento, Ottocento e dei nostri giorni. La rubrica è offerta dal quotidiano on line Stile arte, all’interno di numerosi altri studi dedicati alla cultura visiva Gira agli amici questo indirizzo. E se c’è qualcosa che ti piace, taggalo sulla tua bacheca di facebook

Picnic di Fabio Mauri: guerra e rancio nella galleria d’arte. E un film di guerra proiettato su corpi nudi. Il video

"Come in un unico lungo fotogramma preso da un film di guerra - scrive Dora Aceto - due ragazze, adombrate dalla presenza di un giovane soldato, un ‘marmittone’, distribuiscono ai presenti un brodo caldo, confortevole (o una pasta e fagioli). Sul dorso di una giovane donna viene mostrato il film “La ballata di un soldato” del russo Grigorji Chukhraj. Mauri espone qui molte opere nuove sul tema della guerra e della pace come involontaria attesa, utilizzando reperti originali o di uso comune del periodo bellico. Un’attesa di qualcosa di vitale, non triste, ma che non riesce a evitare la violenza crudele e irriguardosa del conflitto"

Leggi Articolo »

Scopri il lato B: cosa c’è sul retro dei dipinti antichi

E' quasi un gioco infantile. Una delle prime cose che si imparano sono i concetti davanti-dietro, prima-dopo. E attorno a questi punti cardinali che ruota la conoscenza del mondo. La scoperta delle cose - che vanno esaminate anche nel lato nascosto, con creatività di uno sguardo che non si accontenta della visione frontale - e la dimensione del tempo. E' per questa magia, che da adulti applichiamo con sistematicità nella vita e nella sfera sessuale, che certi giochi di pittori risultano molto eccitanti perchè uniscono il disvelamento alla scoperta, alla sorpresa, al rivelarsi del lato ordinariamente proibito

Leggi Articolo »

Von Bayros, come facevamo l’amore ai tempi di D’Annunzio. Dai veleni liberty al sesso nel pineto

Tra questi due poli si muove la poesia e la poetica di D'Annunzio, sempre alla ricerca di un punto di purificazione. Von Bayros, pur indipendentemente dai lavori di D'Annunzio, interpreta con la stessa acutezza il sentimento erotico del tempo. Ed emergono i due lati presenti nel Vate. Il carico orizzonte orgiastico degli interni e la liberazione, nell'assoluto della quinta naturale, in cui il rapporto tra uomo e donna diviene vigoroso e naturale, la danza del rincorrersi, la coreografia d'appartenersi, pieni di pioggia tipieda e di sole e di mare e di sabbia

Leggi Articolo »

Bella e Chagall – L’amore non è amore se non ci si sente ardere e volare. L’autobiografia di Bella

Si guardarono e fu un colpo di fulmine. Lei scrittrice, lui povero pittore. Ma in quello sguardo c'era tutto quanto di più bello un uomo e una donna possono solo sognare. La grande storia d'amore raccontata da Bella, un'amore che fa volare, che arde senza mai consumare

Leggi Articolo »

Fellini, i suoi disegni erotici, i suoi viaggi in un inconscio gioioso. Il video

Se fosse possibile definire l'inconscio di Fellini, inteso junghianamente, come adesione e rielaborazione personale di un inconconscio collettibo - non potremmo esitare ad aggiungere l'aggettivo romagnolo. Che, in sè, pare già molto felliniano e grottesco. Ma c'è tutta l'ironia, tutto il riso con gli scongiuri, tutto la deformazione, in eccesso, della realtà e, al tempo stesso, il desiderio di rimuovere con questo atteggiamento, ogni pensiero oscuro. Osservando i suoi disegni parallelamente agli sviluppi delle deformazioni della realtà o alle epifanie del sovrannaturale dei suoi film, appare infatti una dimensione onirica che non è angosciante

Leggi Articolo »

Hataiiia Hataiiia, il nudo elegantemente classico

"Penso che la fotografia porti l'arte su un nuovo livello". Hataiiia Hataiiia lavora e vive in Pennsylvania, specializzata in fotografia di nudo artistico, continua a sperimentare, augurandosi che la sua fotografia possa piacere al pubblico attraverso le sue idee e i suoi scatti. Hataiiia esalta le linee del corpo attraverso il bianco e nerò con un tocco di classicità, come le fotografie di un tempo, attraverso contrasti, luci, pose; un racconto scorrevole della bellezza femminile per mezzo delle immagini.

Leggi Articolo »

Profumo di donna. Divani, letti sfatti, nudi e relax nella pittura di Hettinger. Le opere, il video

     Dopo quattro anni presso l'accademia, Hettinger si trasferisce a New York dove ha studiato con David Leffel e Richard Schmid. Durante i suoi due anni di studio da Leffel dipinge nature morte e figure, lavorando sempre dai modelli dal vero. Quarant'anni di disegno e pittura dal vero, hanno permesso di lavorare fino Hettinger concetti per opere si basano passate esperienze e osservazioni della vita. Spesso inizia un dipinto senza modelli o riferimenti, recuperando una scena da una memoria passata

Leggi Articolo »

Essick, fotografo di nudo subacqueo. Concerto per modella e per meduse rosa. Il video bellissimo

Migliaia di meduse rosa fluttuano nel mare accanto a una modella nuda. Lo scenario è incantevole; un roseto sospeso, un corpo angelico, la perdita di ogni gravità. Todd Gary Essick, fotografo americano originario di Chicago, è noto per la sua specializzazione nel nudo subacqueo, genere di fotografia alla quale è approdato dopo un'intensa carriera di fotogiornalismo. Già free lance per l'Associated press a Miami, ha lavorato in servizi in tutto il mondo. Ma quel distacco abissale dalla realtà rumorosa della superficie lo ha progressivamente incantato fino ad indicargli una nuova rotta nel campo professionale

Leggi Articolo »

Mariya Kozhanova, la pelle profumata e incorruttibile della Sposa prussiana

La leggenda che Mariya trasforma in una serie di immagini evocative e narrative ad un tempo, seducenti e fantasmatiche, malinconiche e percorse dal fiotto della vita che ritorna, narra di una donna, bella e ricca di sentimento, che morì, in giovane età in questi luoghi. Fu sepolta, ma quando la sua tomba fu riaperta, il corpo era scomparso. Dov'era finita la Sposa prussiana? Era migrata nel cuore di tutti i connazionali, divenendo parte di un eterno ritorno e di un'infinita speranza. Il materiale leggendario, al quale si ispira Kozhanova, confluisce nelle antiche celebrazioni del Maggio delle nozze

Leggi Articolo »