Home / Arte Eros (pagina 56)

Arte Eros

Un’antologia di pittura erotica, scultura erotica, foto di nudo artistico, disegni con tema sessuale dagli albori della civiltà, fino al contemporaneo. Alla fine di questa pagina troverai dei numeri che ti permetteranno di proseguire a sfogliare la raccolta. Letto un saggio, se vuoi, torna indietro con la freccia in alto a sinistra, sul tuo computer, e leggine un altro. La raccolta si accresce quotidianamente di nuovi apporti e pertanto si configura come una sorta di app gratuita dedicata alla pittura erotica, all’arte erotica, ai disegni pornografici del Cinquecento, Seicento, Settecento, Ottocento e dei nostri giorni. La rubrica è offerta dal quotidiano on line Stile arte, all’interno di numerosi altri studi dedicati alla cultura visiva Gira agli amici questo indirizzo. E se c’è qualcosa che ti piace, taggalo sulla tua bacheca di facebook

Axel e il corpo femminile. Le aureole che s’espandono sul nudo

Fotografo francese, Axel teorizza un aspetto importante nelle fotografie di nudo. Egli spiega che non si tratta di consumazione dell'idea di una donna oggetto; si ribella alle indignazioni del mondo femminista e post-femminista Riporta il canto del nudo femminile a una dimensione sacrale. E' per questo, argomenta, che le immagini di nudo devo essere sensuali senza creare desiderio sessuale

Leggi Articolo »

Tono Stano – Sensi

Raffinato e sensuale fotografo slovacco, in grado di interagire con i neuroni-specchio dello spettatore e di trasferire suggestioni intense, Tono Stano nasce nel 1960 a Zlaté Moravce. Frequenta, tra il 1975 e il 1979 la scuola di Arti applicate di Praga - equivalente a un nostro liceo artistico - poi passa alla scuola di cinema, fotografia e televisione di Praga. E' in questo periodo che osserva con grande interesse la body art, in cui il corpo risulta veicolo espressivo

Leggi Articolo »

Cecilia Rodriguez, backstage fotografico. Forme, mare turchino, sabbia bianca

Cecilia Rodriguez (1990), sorella minore di Belen, modella e showgirl con solide radici italiane, da parte di madre e di padre, posa qui per un servizio fotografico.Tutto è costruito perfettamente per evocare l'idea di un paradiso perduto e il lavoro fotografico si svolge con tradizionale professionalità. Noi abbiamo bloccato questa immagine involontariamente metafisica, che vale tutto il lavoro in sé, stravolgendo il tradizionale modo di vedere del fotografo di nudo. Il velo, il mare, un palo a cui appendersi, un guerriero con clipeo, la partenza di Odisseo,la nostalgia, l'attimo struggente, il distacco la luce, gli Dei

Leggi Articolo »

Mariano Vargas – Nude per l’eternità

Lo spagnolo Mariano Vargas ha iniziato la propria carriera come pittore. Oggi si dice di lui che “dipinge con la macchina fotografica”. I suoi ritratti di donne riaggiornano con ironia i capolavori di Botticelli, Raffaello, Leonardo…Botticelli, Raffaello. “Sono cresciuto in una famiglia all’antica, molto cattolica - spiega - Per reazione, ciò ha aumentato in me la curiosità per l’universo femminile ed i suoi misteri. Fin da piccolo, così, ho nutrito un enorme interesse per le donne, il loro corpo, le loro espressioni. Ricordo ancora perfettamente l’attimo in cui ho deciso di dedicarmi a catturarne la bellezza: è stato quando ho visto per la prima volta La nascita di Venere di Botticelli, che ho subito associato all’immagine del corpo di mia madre".

Leggi Articolo »

Fotografia, le isole dell’ U-topia

Appartenente al codice genetico del ricordo primario, questa immagine di donna sulla spiaggia, dolcemente impanata dalla sabbia bianca, incarna la felicità cardinale del corpo e il desiderio lievemente antropofago del maschio che accede alla propria isola d'Utopia, trovando cibo, dolcezza e compagnia. Dove c'è donna, c'è casa.

Leggi Articolo »