Arte erotica

Le Liaisons dangereuses, dal sesso-tormento di Choderlos all’eros gioioso di Bécat. Il video

Il ricordo della trama del romanzo ci permetterà di evidenziare le distanze che il pittore francese prende dal testo corrusco, per produrre una pittura gioiosa. La storia è invece piena di tormenti e porta in luce, non senza una chiave moralistica, l'orribile caduta delle elite della società francese, prima della rivoluzione, nell'intrigo, in un edonismo che ormai trova un parziale appagamento esclusivamente nell'assecondare il male, in una posizione di evidente compressione della nobiltà stessa, bloccata e prigioniera della monarchia assoluta e dannata dal profondo anticlericalismo, che diviene disprezzo di ogni dimensione spirituale a becat 1

Leggi Articolo »

Mostra Milo Manara – Illustrazioni erotiche a Bologna. Qui biglietti scontati. Subito

Grande illustratore, autore di disegni dal tratto raffinato e di storie intriganti, tra vita e psicanalisi, che hanno percorso stagioni intere di fumetti, parallelamente alla liberazione sessuale nella società italiana ed europea, protagonista, con il grande maestro Hugo Pratt del passaggio del fumetto a una forma d'arte estetica e narrativa, Pratt ha sempre freudianamente colto le forse dirompenti dell'es schiacciate, specie nel mondo femminile, da un super-io castrante. Le sue donne sono pertanto desiderose dell'incontro carnale; atteggiamento di cui non si vergognano poichè esso fa parte della nuova natura-cultura del mondo occidentale.

Leggi Articolo »

La mattina libertina o i momenti ben impiegati (1787-1928)

La riscoperta delle ore mattutine come uno spazio da riempire, provocatoriamente, con l'amore carnale, il disimpegno da una civiltà che richiede una costante deviazione delle pulsioni, sembra sottesa, seppur il fine è evidentemente lubrico, alla Mattinata libertina o i momenti ben impiegati, un libro corsaro del Settecento (1787), riedito, nell'edizione preziosa del 1928, accostandolo alle tavole di Jean-Gilles Legendre, pseudonimo di Gaston Trilleau

Leggi Articolo »

Anneli Elina Brotherus, la bella viandante sui mari dell’ignoto. Il video

Il motivo ispiratore, esplorato con quella postura fino all'esaurimento dei significati possibili, è quello de Il viandante sul mare di nebbia di Friedrich. Le spalle allo spettatore, il volto non visibile perchè orientato all'ignoto. Con numerosi autoscatti, Anneli Elina Brotherus (aprile 1972, Helsinki ) ha esplorato il proprio corpo come paesaggio e come interazione interrogativa e neo-romantica con il paesaggio, sia come fotografa che come videoartista, riscuotendo un successo internazionale. La fotografa ha una formazione sia artistica che scientifica. Specializzazione in chimica analitica nel 1997, laurea in fotografia nel 2000 a fin3

Leggi Articolo »

Il desiderio di sporcare di pittura un’eterea violinista nuda. L’opera di Alainjuno. Il video

Più di 40 anni di attività in campo artistico, l'esplorazione di numerose tecniche, invenzione di spettacoli d'arte in cinque continenti. L'artista francese ha anche praticato una forma di body art, lavorando, nel caso mostrato dal filmato, in un'accesa contrapposizione tra apollineo e dionisico. Una modella nuda che suona il violino sembra la più intangibile musa del Parnaso. Ma l'artista la riporta alla corporeità, abbassandola con la colorazione a soggiacere ai desideri umani. a violinista

Leggi Articolo »

Vivi Flindt, quell’irresistibile Danza dei sette veli. La scena in un breve video

Prodotta nel 1978, La danza dei sette veli, interpretata da Vivi Flindt, fu un successo con echi internazionali. La sensualità, la bellezza e la flessuosità della ballerina contribuirono certamente all'interesse di un pubblico che andava ben al di là di quello degli appassionati di balletto. La danzatrice Vivi Gelker (1943, Copenhagen ), che poi assunse il cognome del marito, Flindt, aveva imboccato il proprio percorso formativo nel 1951, quando venne ammessa alla scuola di ballo del Royal Theatre danese. Dopo la laurea, lavorò come ballerina e divenne etoile nel 1967

Leggi Articolo »

Ofelia nella fotografia e nell’abbandono erotico. Gli splendidi scatti di Eīhwaz

Il presunto spunto per Shakespeare: nel 1579, una giovane di Stratford, Katherine Hamlett, annegò accidentalmente nel fiume Avon; conosciamo questo evento grazie a un'inchiesta di cui restano tracce negli archivi della cittadina. L'evento dovette scuotere la piccola comunità, tanto da suggerire che Shakespeare, allora quindicenne, abbia successivamente preso spunto da questa situazione per la morte di Ofelia che manca nelle fonti dell'Amleto. La scena che ha più colpito i pittori è quella della morte di Ofelia, avvenuta per annegamento in un fiume della Danimarca. I suoi abiti, intrappolando l'aria, le hanno permesso di rimanere temporaneamente a galla, con un'espressione che è sempre stata legata a una sorta di abbandono erotico

Leggi Articolo »

Diciottenni, quando la vita è un gioco sensuale di seduzioni. Video di foto

L'insulto della giovinezza, lanciato al mondo. Il vigore della vita. Prima che la stessa stemperi, pieghi, plasmi sul volto espressioni sofferte. La bellezza sorgiva dei diciotto anni è quella dell'Elogio della Follia di Erasmo. Se non ci fosse la bellezza, se non ci facessimo trasportare da un poco di pazzia e di illusione, che ne sarebbe del mondo che esiste proprio nella misura in cui tutto non è filtrato dalla ragione? Il filmato ci mostra questa bellezza delle fonti. Alle quali i nostri occhi attingono qualcosa di elementarmente gioioso e confortante a diciottenni

Leggi Articolo »

Barbara Rossi, una modella in pose plastiche per i fotografi di nudo. Il video

La nudità, singolarmente, mentre apparirebbe sconvolgente all'aperto, diviene, in campo fotografico più intensa e ammaliante in ambienti chiusi. Per questo, al di là della facilità di chiudere una porta per evitare sguardi indiscreti, buona parte delle "cacce al clic" organizzate da agenzie specializzate e guidate da fotografi professionisti, avvengono in studio - dove è possibile contare su sofisticati apparati luce - o all'interno di abitazioni

Leggi Articolo »