Corso di pittura on line gratis

Il manuale si compone di più capitoli. Il primo capitolo, qui sotto, è dedicato alla tecnica basilare ed è un metodo facile e divertente per imparare a usare i colori. Gli altri ti permettono di imparare e di approfondire ciò che è più vicino alla tua sensibilità. Chi è invece è un pittore esperto potrà valutare altre tecniche, modalità particolari o approcci classici ai problemi. Le altre lezioni sono nelle pagine successive e il manuale sarà costantemente implementato. Per accedere alle pagine successive, vai in fondo aquesta schermata, dove ci sono i numeri progressivi, e inizia a sogliare

Dipingere un temporale sul mare come Turner. Ecco l’anatomia tecnica di un suo dipinto

Turner dipinge qui con l’acquerello su carta. Era la sua tecnica preferita, all’aperto, per raccogliere soggetti paesaggistici dal vero. L’acquerello non richiede dotazioni ingombranti. Il foglio misura 17,8 x26 . La base è cioè poco più lunga di una spanna. L’artista afferra l’istante e costituisce un importante precedente per gli Impressionisti. L’opera è caratterizzata tecnicamente dall’uso di un pennello medio- grosso e piatto , che imprime pennellate direzionali, non lineari. Ben visibili le tracce delle setole

Leggi Articolo »

Come si dipinge il cielo che si vede tra gli alberi. La lezione di Corot

Osserviamo la craquelure o cretto - cioè le piccole crepe nel colore - , che appare molto evidente, e accanto, la macchia grigio-azzurra, che rappresenta i lembi di cielo che appaiono tra le fronde. Il pittore crea prima il blocco scuro dell'albero, uilizzando il nero-blu, al quale sovrappone un verde seguito da chiazze di marrone. poi attende che il colore si asciughi un poco, per evitare che si sporchi, e sfonda questa oscurità con colore quasi secco. Poichè i tratti di cielo che appaiono nella chioma delle piante, sono resi irregolari dal reticolo di rami, foglie e rametti, Corot intinge un pennello piatto su residuo di grigio-azzurro che sta asciugando sulla tavolozza. Nel raccogliere questo colore pone il pennello perpendicolare alla tavolozza, poi schiaccia le setole sulla tela, creando i tratti irregolari del cielo che appaiono tra le fronde

Leggi Articolo »

Bordalo II – Come i rifiuti colorati diventano murales di collage tridimensionali

Nato a Lisbona nel 1987, Artur Bordalo, detto Bordalo II, è cresciuto osservando il nonno dipingere la capitale portoghese. Ha poi frequentato l'accademia di Belle arti della sua città. Inizialmente ha compiuto trasformazioni visive dei binari ferroviari, portando la poetica della gioia sulle rugginose strade ferrate. Bordalo II ci presenta una pittura figurativa piena di vivacità e movimento, in molti casi ottenuta attraverso il collage o il casuale accumulo di rifiuti, che vengono poi dipinti con le bombolette spray

Leggi Articolo »

Impressionismo – Il parasole in pittura, un video delizioso per capire subito l’Impressionismo

II parasole, nella pittura dell'Ottocento e dei primi decenni del Novecento, era molto amato dagli artisti e non solo perché fosse un accessorio necessariamente presente nella moda femminile dell'epoca. Molti artisti osservarono, infatti, le potenzialità pittoriche offerte dalla tela dell''oggetto e non solo sotto un profilo meramente cromatico.

Leggi Articolo »

La tecnica di Hopper, così attraverso disegni successivi raggelava ogni sentimento

Ogni opera del maestro americano, interprete di un'esistenzialismo doloroso, privo del ribelissimo dell'esistenzialismo europeo, ma conchiuso in se stesso, nell'immane dolore dell'incomunicabilità, nasce da un raggelamento proegressivo dell'idea pittorica. Osserveremo che il maestro statunitense opera come un pittore antico o come un pittore accademico, attraverso diversi passaggi che non sono solo tecnici.Egli, generalmente fissa, probabilmente cogliendola da una situazizone reale, un'idea, a matita o con il carboncino. Nella seconda fase passa a un disegno più dettagliato nel quale inizia a raggelare la posa, paralizzare il movimento delle sue figure, ad eliminare ogni tratto che possa riferirsi a una quotidianità superficiale

Leggi Articolo »

Dipingere o disegnare mele mature. Il video tutorial

Il nostro sguardo usurato dal passaggio di milioni di immagini dà per scontata la bellezza di frutti che non consideriamo più in una dimensione estetica. Le mele appartengono a questa categoria. Ma basta vederle rinascere sotto il pennello di un pittore per riconsiderarle e per riassaporarle anche con gli occhi. Nel filmato accelerato Jos Van Riswick, con la visione lenticolare tipica dei suoi antenati fiamminghi e olandesi, dà corpo e colore a queste splendide sfere anomale. Da notare è l'uso del pennello piatto. Quello che consente di compiere le migliore performance

Leggi Articolo »

Disegnare dipingere un Usky

Prima di iniziare la lezione, sveliamo un segreto che molti pittori tengono nascosto, quello relativo al disegno. E' certo possibile copiare a mano libera una fotografia o, ancor più faticoso, un soggetto fermo davanti a noi; ma per quanto il disegnatore sia abile, incontrerà diverse difficoltà, legate soprattutto alle proporzione di ogni parte con il tutto. Per ovviare questo problema, molti pittori iperrealisti, agiscono con una fotocopia della fotografia

Leggi Articolo »

Come dipingere il mare, l’alba, le onde, la schiuma, la sabbia. Video tutorial e consigli

L'opera che vediamo, per quanto mancante della cosiddetta prospettiva aerea e per quanto sia cromaticamente eccessiva, costituisce una buona palestra per alcune soluzioni pittoriche, quali il gioco dell'onda che si ripiega su stessa, come un panneggio di seta. Si tratta pertanto di andare oltre lo stereotipo pittoresco di questo dipinto, sfumando ancora e giocando su tonalità intermedie

Leggi Articolo »