Home / Il sesso nell’arte (pagina 10)

Il sesso nell’arte

1912, l’art fotografica di Bellocq ritrae le ragazze dei bordelli di New Orleans. Il video

Da palazzi di lusso alle baracche in decomposizione, una serie di fotografie in bianco e nero, intime, furono scattate da Bellocq nel 1912, cinque anni prima della chiusura della "città proibita delle donne". I visitatori - principalmente militari della marina americana - potevano acquistare un libro blu che, in ordine alfabetico, recava i nomi, gli indirizzi di più di 700 prostitute e forniva descrizioni della casa, dei prezzi, dei servizi particolari. Dopo 20 anni di attività, 1897-1917, i vertici militari chiesero che Storyville fosse chiuso per la 'cattiva influenza' esercitata su soldati e marinai. Il governo della città di New Orleans fu fortemente contrario, per ragioni di indotto economico, alla chiusura del distretto legale, che comunque avvenne.Ma le case di prostituzione, per quanto clandestine e distribuite in più aree della città, continuarono a operare. Più di cinquanta anni trascorsero prima che le immagini venissero scoperte, alla fine degli anni Sessanta, da un giovane fotografo di nome Lee Friedlander che avevano acquistato il materiale antiquario e sviluppato le lastre di vetro del defunto Bellocq. Le immagini di Storyville furono esposte al Museum of Modern Art di New York nel 1970. a bordello 2

Leggi Articolo »

Papiro 55001, come facevamo l’amore ai tempi degli Antichi Egizi

E' il più ampio testo di illustrazione erotica dell'antichità egizia. E' contenuto nel papiro 55001, un fragilissimo documento che risale al 1150 prima della nascita di Cristo, quando in Egitto dominava la dinastia di Ramses e quando da noi la cultura era ancora piuttosto arretrata. Tanto per intenderci. Proprio in quegli anni sarebbe stata in corso la guerra di Troia, mentre in Sicilia sarebbe nata Trapani, probabilmente la più antica città d'Italia. Il papiro 55001 ci racconta invece di una cultura raffinata, al di là dal mare. Raffinata artisticamente e pure sessualmente.

Leggi Articolo »

Lezioni di amore nel parco. Gli splendidi disegni degli infortuni della Virtù

Queste splendide, realistiche immagini, d'ambientazione e di sapore settecentesco, furono realizzate dal grande Paul-Emile Bécat, con la tecnica della puntasecca, per il libro Le nuove lezioni d'amore nel parco, opera dello scrittore René Boylesve, che aveva iniziato a misurarsi con il tema del rapporto tra innocenza e pulsioni, a partire da La lezione d'amore in un parco, romanzo apparso per la prima volta nel 1902. La storia? Jacquette crescerà con l'innocenza dei bambini. Ma la sorte, naturalmente, provocherà meravigliosi infortuni della virtù, secondo i migliori romanzi libertini.

Leggi Articolo »

Ramona Zordini, quelle splendide lastre dell’amore fossile

E' come osservare le danze sessuali tra due ammoniti trasformate nell'interagire eterno di due grandi corpi fossilizzati; stavano accoppiandosi, durante la sciagure telluriche? E in questi ragazzi e ragazze non c'è pelle, non c'è guizzo; nessuna parola sussurrata, nessun amore, ma il pieno accesso all'anti-eros di De Sade e di Bataille. Il sesso distruttore. Per quanto plastiche e giovanilmente bellissime, le figure maschili e femminili  -  sono inserite in questi acquari dominati dall'anossia; ed è il senso di soffocamento a imperare e a rendere molto difficile che si sviluppi, nell'osservatore, un semplice pensiero erotico. Che diremmo dovessimo vedere donne e uomini iguana. uomi e donne coccodrillo? Se ragazzi e ragazze si trasformassero in serpenti, in un terrario acquario? I volti restano sott'acqua,  oppure ne sono al limite; i corpi avvertono questo punto estremo di collocazione e anziche colloquiare carnalmente tra loro, pongono una tensione inquietante al termine della danza sessuale, condotta senza interagire con l'altro/a a zordini 7 

Leggi Articolo »

Body painting arcimboldesco su modelle nude di taglia forte. Il video della composizione

Il body painter Andy Gloub trasforma i corpi in dipinti astratti che, molto spesso, accostati, compongono figure arcimboldesche. Andy ha portato i modelli nudi dipinti in spazi pubblici, sfidando le norme di legge e mettendo in discussione il senso comune del pudore. Le sue performance hanno acceso vivi dibattiti e hanno provocato anche problemi di ordine pubblico. Le sue avventure coraggiose hanno ispirato migliaia di persone

Leggi Articolo »

Perché portano fortuna? Dal tintinnabulum con peni ai sonagli fuori casa

La forza magica dell'oggetto artistico antico risiedeva nella presenza di più peni, ai quali erano legati campanellini. Il pene, derivato dalle statue di Priapo, è abnorme, trasformato in una sorta di bastone, un'arma di difesa e di offesa. Probabilmente la fusione del pene di Priapo, dei tintinnabula e del corallo magico, dà origine al corno rosso della tradizione napoletana

Leggi Articolo »

Il frutto eterno del peccato. Vedere le donne di oggi nell’obiettivo del 1860

Con una grande capacità mimetica ei riutilizzo di complesse tecniche del passato remoto della fotografia, Ed Ross, professionista americano dell'obiettivo, restituisce una galleria di personaggi che sembravano per sempre perduti. Modelle di oggi, obiettivo e lastra del 1860. Ciò che emerge è un lato inesplorato della stagione di costruzione del mondo moderno, con i suoi peccatori di professione, le gioie in acquisto e una smorfia di profondo dolore

Leggi Articolo »

Eccitare i ricordi. Le miniature delle signore dell’Ottocento, a seno nudo, donate agli amati

In alcuni case le giovani donne posavano anche a seno nudo affinchè il proprio amante tenesse con sè un'immagine intensa e conturbante, capace di riaccendere i sensi. Ricordo, amore, sesso, promesse, sogni erano racchiuse in un cerchio di cinque o sei centimetri.Per questo l'attività del miniatutista - che peraltro veniva messo al corrente di aspetti molto riservati della vita dei propri clienti - era molto redditizia. Le piccole opere venivano realizzate a fronte del pagamento di cifre molto elevate

Leggi Articolo »

Maddalena nell’arte – La santa spudorata che piaceva agli uomini

Molti dipinti ritraggono la bellissima Maria Maddalena in fase penitenziale. Lo splendido viso risolto al cielo o alla croce, un teschio a terra che richiama la vittoria su ogni vanità. Ma Cagnacci mette in scena un quadro sublime, una commedia porno-soft  sulla conversione: lei nuda a terra, l’angelo furioso come un marito che ha subito il tradimento e il diavolo che fugge come un bagnino.

Leggi Articolo »

Milo Moirè – L’arte di deporre uova colorate dalla vagina. Il video

Essa non agisce più semplicemente con il corpo, ma sul corpo, lambendo pertanto le performance della citata Abramovich attraverso esperienze che fanno pensare all'autolesionismo. Poichè la semplice nudità non bastava più, Milo ha deciso di svuotare le uova di gallina, di siringarle con colori acrilici e di inserirle nella vagina, per poi eiettarle su una carta dove si spezzano, sprizzando colore. Il foglio, terminata la perfomance viene piegato in due ottenendo un disegno informale che ricorda spesso, poichè simmetrico, l'apparato genitale femminile interno, dominato dalle ovaie, nelle tavole anatomiche

Leggi Articolo »