Home / Il sesso nell’arte (pagina 20)

Il sesso nell’arte

Fabien Queloz, la donna soggetto veste anche così. Il video

Ciò che caratterizza le foto di nudo, realizzate da Fabien Queloz, soprattutto quelle degli ultimi anni, è il superamento delle consuete immagini di nudo artistico a favore di un lavori su volumi non reticenti. Ossia. La nudità delle sue modelle è spesso estrema; eppure il fotografo riesce sempre a mantenere le immagini al punto meraviglioso in cui la veduta si affaccia sul precipizio dell'hard, senza mai caderci

Leggi Articolo »

Emily Ratajkowski: confessioni e brividi. Il mito di lady Godiva

In un' intervista rilasciata alla rivista statunitense Harper Bazaar, la modella Emily Ratajkowski ha espresso la propria visione del corpo ideale. Contestatrice, conturbante e perturbante sin dagli anni dell'adolescenza - quando gli amici di mamma e papà confessavano che l'abbigliamento estremamente succinto della ragazzina produceva, tra attrazione e contenimento, una vertigine simile al deliquio - stupisce con un nudo stile lady Godiva un'America violenta e puritana, ben lontana dal modello ideale spacciato dai mezzi del consenso a emily

Leggi Articolo »

Le allegre, cicciottelle, maliziose comari di Beryl Cook. Il video delle opere

Donne di una certa età, in sovrappeso, con una grande voglia di ridere, di divertirsi, di scherzare, di prendersi gioco di tutto. Tonde quasi come le signore di Botero, queste attivissime pensionate vivono una nuova adolescenza, in gruppo, ma senza più traumi e con la piena consapevolezza della saggezza, a cui fare appello o da abbandonare temporaneamente per salire sulla "nave dei folli. Beryl Cook, autrice di questi dipinti, è nata nel 1926 nel Surrey, in Inghilterra. Ha lasciato la scuola a quattordici anni. Nel 1943 si è trasferita a Londra ed ha fatto diversi lavori, tra cui, alcuni nel settore della moda. Nel 1946 ha sposato un amico d'infanzia, impiegato nella marina mercantile. Nel 1950 hanno avuto un figlio. Un giorno Beryl ha preso i colori del suo bambino e ha iniziato a dipingere. Qualche anno dopo, un amico antiquario la convinse a vendere alcuni dei suoi quadri. Bernard Samuels del Plymouth Art Center, la convinse a fare una presentazione e il successo fu enorme. a comari

Leggi Articolo »

Yayoi Kusama – Funghetti e peni psichedelici. Vita, video e quotazioni gratis opere

Yayoi Kusama (nata il 22 marzo 1929) è una notevole artista e scrittrice giapponese. Nel corso della sua carriera ha lavorato su una vasta gamma di supporti e con varie tecniche tra le quali pittura, collage, scultura, performance art e installazioni ambientali, la maggior parte delle quali presentano il suo interesse tematico a colori psichedelici, e la reiterazione del segno, fino ad occupare ogni spazio della superficie a disposizione. Precursore dei movimenti della pop art, minimalista e dell'arte femminista, Kusama ha influenzato i contemporanei come Andy Warhol e Claes Oldenburg. Anche se in gran parte dimenticata dopo la sua partenza dalla Grande Mela e, pertanto, in seguito all'uscita dalla scena artistica di New York, nei primi anni 1970, Kusama è oggi riconosciuta come uno dei più importanti artisti viventi giapponesi, e una voce importante dell'avant-gardeavant-garde

Leggi Articolo »

Il dramma vero de Il Diavolo in corpo, il figlio della colpa, la profe distrutta per aver sedotto un ragazzino

In questa vicenda ci sono due piani. Il primo è quello della realtà, che lega in un rapporto dolce e furibondo d'amore e di sesso un adolescente di 15 anni, dall'intelligenza pronta, ma ribelle e dallo scarso rendimento scolastico, alla giovane profesoressa 23enne che gli dà lezioni.Ma lei è fidanzata, poi moglie di un soldato al fronte.Nella verità del suo diario lei, ebbra di sensualità, scrive"Baciami forte il collo, mordimi, marchiami, lascia il tuo sigillo sul mio corpo".

Leggi Articolo »

Heinrich Lossow (1843-1897), i desideri irrefrenabili della signora in sovrappeso

Qualche chilo di troppo, dovuto a una vita tranquilla, pasticcini, buone letture e tanti peccati di gola. Alla donna, nuda e sdriata, che mostra le sue forme opime, viene vaghezza d'altri appetiti. Così chiama il maggiordomo, che si affaccia alla tendina. La voluttà della gola, le si estende agli altri sensi. E sembra trattare il maschio come una buona pietanza. Di grandissima resa disegnativa, queste opere di Heinrich Lossow (Monaco di Baviera, 10 marzo 1843 – Schleißheim, 19 maggio 1897) costuiscono una sequenza erotica ad alta temperatura, che intende dimostrare, pur anche in posture nelle quali sembrerebbe il maschio a dominare, l'assoluta potestà della donna, in qualunque cosa di questo mondo

Leggi Articolo »

Le orge nell’arte – Le illustrazioni originali delle opere di De Sade furono ispirate dal Teatro del sesso

L'osservazione delle illustrazioni originali delle opere di De Sade pone in luce una traduzione iconografica del testo, basata, molto probabilmente,su suggestioni che gli illustratori traevano dagli orribili spettacoli teatrali di asservimento e di sesso di gruppo che si tenevano in tanti palazzi ein piccoli teatri parigini. Gli equilibrismi, la complessità e macchinosità delle figure, la forzatura delle pose, il ricorso costante a strumenti di contenzione, i gruppi di corpi circensi, le arrampicate, l'avvinghiarsi coreografico, la presenza di cornici teatrali o di palchi non lascia equivoci. Qualcosa in queste immagini tristi teatralizza la sterilità e l'impotenza, in un cortocircuito che trasferisce all'atto sessuale la pulsione di morte. Le incisioni sono tratte dalle prime edizioni della Nouvelle Justine e Juliette, risalenti al 1799. E non è un caso che l'angoscia suscitata da questi infortuni dell'umanità ispiri un senso di prigionia e di crollo simile alle incisioni delle Prigioni di Piranesi

Leggi Articolo »

Il Figliol prodigo nell’arte – Piaceri sfrenati sulla tela

La vita dissoluta del figliol prodigo, nella pittura tra Cinquecento e Seicento,  è un immaginoso prologo di peccati rispetto all’episodio evangelico nel quale viene rappresentata la grazia effusa del perdono paterno. L’episodio, che è  ben noto, ha per protagonisti un anziano e i due figli: uno virtuoso, che contribuisce alla conservazione e alla crescita della proprietà familiare, l’altro dissipatore - prodigo, appunto - che, lontano da casa, sperpera il denaro fino a cadere in rovina. Quando quest’ultimo, senza più risorse, è costretto a tornare al villaggio natio, è accolto dal padre con immensa felicità, che suscita stupore e dolore nel figlio morigerato.

Leggi Articolo »

Le Liaisons dangereuses, dal sesso-tormento di Choderlos all’eros gioioso di Bécat. Il video

Il ricordo della trama del romanzo ci permetterà di evidenziare le distanze che il pittore francese prende dal testo corrusco, per produrre una pittura gioiosa. La storia è invece piena di tormenti e porta in luce, non senza una chiave moralistica, l'orribile caduta delle elite della società francese, prima della rivoluzione, nell'intrigo, in un edonismo che ormai trova un parziale appagamento esclusivamente nell'assecondare il male, in una posizione di evidente compressione della nobiltà stessa, bloccata e prigioniera della monarchia assoluta e dannata dal profondo anticlericalismo, che diviene disprezzo di ogni dimensione spirituale a becat 1

Leggi Articolo »

Mostra Milo Manara – Illustrazioni erotiche a Bologna. Qui biglietti scontati. Subito

Grande illustratore, autore di disegni dal tratto raffinato e di storie intriganti, tra vita e psicanalisi, che hanno percorso stagioni intere di fumetti, parallelamente alla liberazione sessuale nella società italiana ed europea, protagonista, con il grande maestro Hugo Pratt del passaggio del fumetto a una forma d'arte estetica e narrativa, Pratt ha sempre freudianamente colto le forse dirompenti dell'es schiacciate, specie nel mondo femminile, da un super-io castrante. Le sue donne sono pertanto desiderose dell'incontro carnale; atteggiamento di cui non si vergognano poichè esso fa parte della nuova natura-cultura del mondo occidentale.

Leggi Articolo »