Home / Il sesso nell’arte (pagina 30)

Il sesso nell’arte

Gerda Wegener – Disegni di ragazze Déco che sperimentano l’amore saffico

Elegante illustratrice, fino all'esasperazione del tratto liberty, poi interprete del Déco, disegnatrice apprezzata nell'ambito delle opere erotiche, pittrice di talento, Gerda Wegener (1889-1940),  era nata in Danimarca, a Copenaghen, da una famiglia di lontane origini francesi, i Gottlieb. Frequentò l'accademia di belle arti della capitale danese e qui conobbe il collega Einar Wegener, del quale assunse il cognome. Fu un legame importante drammatico. Einemar sacrìficò sé stesso e il proprio talento per aiutare la moglie e cercando,al tempo stesso, un'identità sessuale che non trovava. Einemar era ermafrodita. Nel 1930 si sottopose ad operazione chirurgica per diventare donna e il matrimonio fu annullato dal Re di Danimarca.

Leggi Articolo »

Emil Schildt – Eros e Thanatos, la seduzione e l’oscurità

L'esplorazione del rapporto intenso tra Eros e Thanatos, tra amore e morte, tra compiutezza estrema, vitale, della forma - nella sua massima emanazione - e la consunzione, il memento mori, caratterizzano buona parte della ricerca del fotografo danese Emil Schildt, fratello-gemello di un altro fotografo di fama, Anders. Le sue tecniche preferite sono cianotipi, polymero-incisioni ed emulsioni liquide. "Sono sempre attratto da vecchie tecniche perché mi piacciono le imperfezioni" dice Schildt.

Leggi Articolo »

Jonathan Leder, quegli scatti sexy su pellicola che ricordano gli anni Settanta. Il breve video delle opere

Jonathan Leder è nato e cresciuto a New York City nell’Upper East Side di Manhattan nel 1972. Da sempre la passione fotografica ha caratterizzato la sua vita. Ha iniziato la sua carriera assistendo Steven Klein. Ha studiato all’accademia di design di Parigi e all’accademia d’arte di Firenze. Anche se l’avvento del digitale ha rivoluzionato il mondo della fotografia, Jonathan Leder è rimasto fedele al formato 35 mm su pellicola. "Le sue fotografie - dice Mauro Piovani, in una nota critica vogliono trascendere dai concetti di “hard“, “fashion” o “arte“, non definendo una categoria precisa di appartenenza. Le sue fotografie sono tutte naturali, senza ritocco digitale né luci artificiali, scattate, stampate e scansionate, da vero purista della pellicola".

Leggi Articolo »

Sussurra i versi dell’Aretino, mostra le immagini di Raimondi. E leggi:” Fottiamci, anima mia, fottiamci presto/ perchè tutti per fotter nati siamo;/ e se tu il c… adori io la p… amo,/ e saria il mondo un c… senza questo”

Il pittore Giulio Romano, importante allievo e collaboratore di Raffaello, dipinse una sorta di kamasutra della classicità greco-romana, con posizioni in buona parte statuarie e atletiche. Le opere, oggi perdute ma rilanciate da Marcantonio Raimondi, l'incisore di Raffaello, ispirarono al poeta Pietro Aretino i Sonetti lussuriosi, una raccolta poetica di esplicita natura sessuale, composta nel 1526. L'opera è divisa in due libri contenenti sedici e tredici composizioni. Le incisioni di Marcantonio Raimondi risalgono, in prima pubblicazione, al 1524 e componevano un sorta di manuale erotico o comunque un rilievo sessuologico che aspirava a quell'enciclopedismo che caratterizzava il periodo rinascimentale, come dimostra peraltro il titolo con il quale erano conosciute: I Modi o Le 16 posizioni. Nel 1527 Le incisioni furono unite editorialmente ai Sonetti lussuriosi dell'Aretino, ma quasi tutti i libri vennero fatti sequestrare dal papa e messi al rogo

Leggi Articolo »

Divarica le gambe, che disegno. I taccuini erotici del grande Turner. Qui subito il libro

Sì, stiamo proprio parlando di un pube femminile e di lui, di un grande lui che lo osserva; quel lui, scostante, rancoroso, misantropo che rispondeva al nome di Turner, grande pittore romantico, soprattutto dedito al Sublime e antenato degli impressionisti. Proproniamo J.M.W. Turner. Les carnets secrets, un piccolo capolavoro editoriale - è bellissimo anche come veste - che qui presentiamo brevemente, ma che può essere qui acquistato immediatamente e ricevuto a casa in poche ore. Ecco il nostro link sicuro

Leggi Articolo »

Sai la storia della statua di Guidarello? E i 5 milioni di pensieri erotici femminili?

Celebrata da grandi scrittori, fra cui D’Annunzio, al centro di una leggenda che le attribuisce speciali poteri propiziatori, la statua funebre di Guidarello Guidarelli è oggetto di una venerazione affatto scalfita da dubbi attributivi. Nel passato,secondo le testimonianze orali, che sono state tramandate a Ravenna, alcune donne facoltose ottenevano, pagando il guardiano, la possibilità di essere chiuse all'interno della stanza, da sole, potendo godere così, come amanti, la bellezza del condottiero.

Leggi Articolo »

Nudissime e divaricate: le performance in pubblico in Svizzera. Il video

Le performance di nudo, proprio perchè spesso trasformate in sequenze di movimenti rallentati e e meccanicamente inumani, tendono a mascherare la nudità, attraverso la stessa non scioltezza dei movimenti. Ne è ulteriore prova il lavoro svolto dagli artisti, ripresi in questo filmato, durante un libero festival tenutosi negli spazi urbani, in Svizzera a svizzera 2

Leggi Articolo »

La merda, così un brano di teatro diviene performance mitica. Il filmato

Una pièce e, insieme, una performance d'arte contemporanea, attorno al tema dello sfogo, della liberazione di quel misero peso del ventre - com'era definito dagli antichi - diventato simbolo di un'umanità e di una società escrementizie. Ciò che dovrebbe essere sottoprodotto della sotto-cultura, viene, nell'Occidente, innalzato a elemento vincente. E tutto viene sporcato, tutto viene toccato o maledetto attraverso all'assimilazione alle escrezioni. Silvia Gallerano è l'interprete straordinaria della pièce scritta da Cristian Ceresoli che ha avuto grande successo al Festival di Edimburgo nel 2012, vincendo il First Fringe Award. a merda

Leggi Articolo »

Bruxelles condanna alla ghigliottina il super-pene dipinto in città. Il video

Gli abitanti di Saint-Gilles di Bruxelles si sono trovati al cospetto di giganteschi murales, realizzati con tecnica realista, collocati sui muri esterni laterali di alcuni condomini, caratterizzati da spazi completamente liberi. Un pene enorme è stato dipinto davanti a un istituto religioso femminile. Una scena di penetrazione, in un altro quartiere. Soprattutto l'opera che ha come soggetto il pene ha una forte evidenza e qualità artistica. Nonostante questo il Comune ne ha deciso la cancellazione poichè l'opera risulta abusiva e non prevista dai vari strumenti urbanistici. La vicenda del pene gigantesco, che è una provocazione d'altissima qualità estetica, mette a nudo le risposte comiche e spaventate di burocrati, politici o giudici chiamati a mantenere l'ordine universale, davanti al problema della libertà, della creatività e dell'energia giovanile

Leggi Articolo »

Bartolomeo Passarotti – Vino e cibo fanno sesso. Il seno dell’anziana

Una donna anziana, libidinosa, un giovane Bacco canterino. Frutti e pietanze simboliche sul tavolo; e alcuni personaggi di colore sullo sfondo. Affrontiamo insieme la lettura dei Folli amanti? In questo articolo la risposta alla domanda, un video delle principali opere dell'autore e le quotazioni sempre aggiornate delle sue opere

Leggi Articolo »